Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Difendiamo il prodotto italiano!

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Mar Mag 18, 2010 9:06 am

non credo di compiere un reato se dico questo....riallaciandomi al discorso fatto in merito alle auto da riproporre da parte di fiat ribadisco che prima è necessario cambiare mentalità e difendere i NOSTRI prodotti....non perchè siano i migliori (o magari lo sono) ma perchè fanno rimanere denaro, capitali , in suolo italiano, a beneficio dei nostri connazionali.......io ho cominciato a farlo anche al sueprmercato......perchè devo comprare i pomodori spagnoli quando i migliori li produciamo da noi? è vero alle volte c'è una differenza al ribasso di qualche centesimo ma è la politica attuale della spagna: ribassare per rendersi competitiva.....però questo comporta un ulteriore riduzione del prezzo pagato ai nostri contadini !!!! piuttosto prediligere la catena corta e comprare dal contadino in piazza......ricominciam oa farlo su tutto e troveremo la via d'uscita...forse fra noi sfondo una porta aperta perchè noi siam ogià estimatori.........ma diffondiamo la voce Very Happy


_________________________

Ospite
Ospite

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 18, 2010 10:31 am

Sposo la causa a pieni voti!
Io sono sempe stato un fondamentalista del podotto italiano, specie per quello Fiat...
Ho combattuto delle battaglie assurde sui forum di mezza Italia in difesa del prodotto Italiano... però il più delle volte mi sentivo Don Chisciotte contro i mulini a vento...
Alle volte però mi rendo anche conto e comprendo il perchè tanta gente non compra più Fiat... se te le fanno in Polonia, in Turchia, in India, in Brasile insomma in tutti i posti tranne che in Italia...
Cioè la gente si smona...

Per esempio a me da piuttosto fastidio che la Panda che ho in garage sia stata fatta in Polonia.
Però se farla fare in Polonia vuol dire che salta fuori fatta meglio ben venga.
Me li ricordo i racconti di mio papà che diceva che le 131 che uscivano da Mirafiori negli anni della contestazione erano piene di bicchieri del caffè in plastica dietro i pannelli delle porte, gli operai li mettevano per dispetto...
E si da il caso che a Mirafiori non erano polacchi gli operai... erano nostrani!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Mar Mag 18, 2010 2:31 pm

basta impegnarsi su ogni fronte! io ho la fortuna o sfortuna di farmi la spesa uan settimana sì e una no e mi rendo conto che si può veramente fare uan scelta consapevole...basta alle volte fermarsi un minuto a leggere! e non solo ...pensate anche in termini di inquinamento cosa ci viene a costare importare l'aglio dalla cina per quanto poco possa costare! pensate l'aglio!!!!!!!!!!!!!!!!! sono cose da pazzi


_________________________

Ospite
Ospite

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 18, 2010 2:50 pm

E lo vieni a dire a me? Smile
Che con il lavoro che faccio ho a che fare dalla mattina alla sera con ditte italiane ed europee che fanno produrre TUTTO in Cina.

E poi non sono nemmeno in grado di fornirti i ricambi per riparare i loro prodotti, perchè in Cina o non li mandano o non arrivano...
Siamo alla frutta...
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da VidiV il Mer Mag 19, 2010 8:17 am

anche la frutta; ma ti pare che io compro le arance che vengono prodotte all'estero, quando in sicilia producono le arance più buone del mondo?!
E le mele? Cioè, le mele trentine sono IMBATTIBILI, tutti i colori, gusti e tipi, nessuna da escludere!

Ma oltre al prodotto italiano, guardiamoci bene anche dal cosa si compra! E' inutile che in inverno io mi prendo ogni volta le fragole!! non è la loro stagione, non da noi, quindi, a meno che non sia coltivate in serra, non sono italiane!!

Cioè, ci sono mille e mille modi per far restare i capitali italiani nel nostro paese!

Se torniamo al discorso automobilistico, possiamo fare questo esempio:
Si vedono spesso i politici che girano su auto blu non italiane (vedi Audi, BMW, Mercedes) ma spesso si possono vedere anche delle signore Alfa 166 (che nonostante gli anni resta un auto all'avanguardia) e bellissime Thesis (una ammiraglia elegante di tutto rispetto!!!) E non mi vengano a dire che in italia non siamo buoni a fare automobili!!

Porto anche questo punto di riflessione: le auto aziendali. Su questo, credo, siamo a buoni livelli di autoconsumo. noi in ufficio abbiamo solo FIAt, e tantissimi altri puntant sulla Fiat aziendale, per mille motivi: dal costo più basso rispetto alle concorrenti estere, ai ricambi sempre e subito disponibili in caso di guasti, economia di gestione ecc.
Un nostro cliente, ha addirittura come auto aziendali, SOLO 5 Maserati 4porte (lui gira con una BUGATTI VEIRON, povero Very Happy ...).
La Bonferraro SPA, filiale del gruppo SMEG (elettrodomestici) ha SOLO ed esclusivamente FIAT aziendali, specialmente moltissimi Doblò per il carico di una singola lavatrice-lavastoviglie.

Insomma, noi siamo davvero in grado di farci tutto a casa, bisognerebbe solo sistemare qualche cosa qua e la per far marciare l'economia del nostro bel paese!!!


_________________________
Deus ex machina


avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Mer Mag 19, 2010 8:32 am

il fatto che i politici usino auto straniere è una vergogna.....e vorrei sapere anche come riescono a far comprare a meno le toyota alle forze dell'ordine! è vero che un tempo lo stato era parte attiva nella gestione alfa fiat...ma mi pare che stiamo esagerando.
in merito a tutti gli altri prodotti ci vuole un'attenta analisi....come dicevano in "mimì metallurgico ferito nell'onore" : "carmelo , anche quando compri un paio di mutande fai una scelta"


_________________________
avatar
127tris
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...

Messaggi : 166
Punti : 186
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 10.09.09
Località : Benevento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da 127tris il Mer Mag 19, 2010 4:03 pm

Anche io ritengo che i prodotti italiani siano tra i migliori e cerco di sceglierli tra gli altri, ed è una vergogna che ci propongano soprattuto prodotti alimentari importati scadenti solo per il basso costo costringendoci a non produrre più i nostri...
Inoltre detesto gli esterofili delle auto che non nè capiscono un tubo,anche a me piacciono alcune auto straniere,mà ad esempio non capisco cosa spinge a comprare una classe A molto simile ad una Idea mà che costa quasi il doppio senza avere contenuti...
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Gio Mar 24, 2011 10:11 pm

Ieri ragazzi mi sono trovato per l'ennesima volta al bivio ...e mi è venuta in mente la nostra rubrica "difendiamo il prodotto italiano" . Sabato è il compleanno di mia moglie e questa volta mi ha aiutato esprimendo un desiderio ....desiderava una nuova borsetta dato che la vecchia ormai è arrivata alla frutta. Allora, con la complicità della cognata, ho cominciato il giro! Ieri pomeriggio entro in un negozio di una catena (di cui non faccio il nome) specializzato in borse , borsette, portafogli.........sì dai, bella roba, buona pelle, buona fattura....ma arrivati al dunque prendo in mano l'etichetta: per non scrivere made in prc ecco l'ennesimo "IMPORTATO DA...PINCO PALLINO, ROCCACANNUCCIA"..........
Un momento ...ma importato de che???????? E non me la tiravano neanche dietro perchè costava bei soldoni. Allora mi girano le scatole ed entro in un negozio un pò più ricercatino un poco più avanti. Esigo che mi si mostri solo prodotto italiano!! E la commessa mi tira fuori tutto quello che ha. Prendo una borsetta con tanto di certificazione che si tratta di prodotto italiano. Beh .....morale della favola: per 20 euro in più ho preso un pezzo splendido, dalle finiture sopraffine e di un pellame eccezionale....tenuto conto che i più grandi maestri pellettieri li abbiamo noi in Italia! Quello che mi fa più girare le palle è che se prendevo quella cinese risparmiavo 20 euro ma il 90% di quello che spendevo ingrassava lo squalo di importatore perchè per fare quella borsetta per me non hanno speso neanche 10 euro dai nostri amici del sol levante e altre 20 se ne sono andati in trasporto (con conseguente inquinamento)

Quindi tutto il rispetto per i nostri amici cinesi , turchi, coreani (che rispetterei ancora di più se si decidessero a fare una rivoluzione e a non farsi trattare come schiavi) ma ESIGETE IL MADE IN ITALY E CERTIFICATO! Ricordatevi che favorendo questo bieco schiavismo stiamo cagando su 30 anni di battaglie sindacali e alla fine , per essere competitivi con gli schiavi, torneremo a farci schiavizzare a nostra volta

Per i 150 dell'unita aggiungo W l'Italia.......e non aggiungo altro se no rischio! Laughing


_________________________

tiziano07081977
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 702
Punti : 987
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 40
Località : Casale Monferrato
Umore : curioso e pignolo

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da tiziano07081977 il Ven Ott 28, 2011 5:30 pm

Quello che ha rovinato il prodotto italiano (e non solo) è stata l'unione europea e la moneta unica!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Ven Ott 28, 2011 10:51 pm

tiziano07081977 ha scritto:Quello che ha rovinato il prodotto italiano (e non solo) è stata l'unione europea e la moneta unica!

Sicuro! ma sai perchè??? Non perchè loro siano cattivi.....è che noi facevamo lo stesso gioco che fanno ora i cinesi! Anzichè rivalutare il nostro prodotto i nostri politici continuavano a svalutare la nostra moneta così veniva facile ai nostri vicini fare ricerca, inventare prodotti nuovi e poi venire a farli qui, nel terzo mondo! Ovviamente noi non facevamo più nè ricerca nè valorizzazione tanto dovevamo solo prendere le commesse. Adesso che la convenienza non c'è più ecco che loro vanno a produrre in Cina e a noi di originale è rimasto poco! E' lo stesso motivo per cui la Romania è stata tirata dentro per i capelli. Voi direte è stato un suicidio...sarebbe stato peggio lasciarla fuori perchè così chi non aveva il coraggio di andare in CIna andava diritto in Romania. Adesso però che si sta uniformando tanta convenienza a produrre in quel paese non c'è più


_________________________

tiziano07081977
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 702
Punti : 987
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 40
Località : Casale Monferrato
Umore : curioso e pignolo

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da tiziano07081977 il Ven Ott 28, 2011 11:19 pm

karme70 ha scritto:
tiziano07081977 ha scritto:Quello che ha rovinato il prodotto italiano (e non solo) è stata l'unione europea e la moneta unica!

Sicuro! ma sai perchè??? Non perchè loro siano cattivi.....è che noi facevamo lo stesso gioco che fanno ora i cinesi! Anzichè rivalutare il nostro prodotto i nostri politici continuavano a svalutare la nostra moneta così veniva facile ai nostri vicini fare ricerca, inventare prodotti nuovi e poi venire a farli qui, nel terzo mondo! Ovviamente noi non facevamo più nè ricerca nè valorizzazione tanto dovevamo solo prendere le commesse. Adesso che la convenienza non c'è più ecco che loro vanno a produrre in Cina e a noi di originale è rimasto poco! E' lo stesso motivo per cui la Romania è stata tirata dentro per i capelli. Voi direte è stato un suicidio...sarebbe stato peggio lasciarla fuori perchè così chi non aveva il coraggio di andare in CIna andava diritto in Romania. Adesso però che si sta uniformando tanta convenienza a produrre in quel paese non c'è più
Anche noi non dovremmo importare all'estero i prodotti.
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da toivonen83 il Ven Ott 28, 2011 11:56 pm

In parte è vero. Vorrei che queste nostre riflessioni facessero meditare quelli che delocalizzano salvo poi strapparsi i capelli sul fatto che l'Italia va male! Certo la "pacchia cinese" non durerà in eterno e i segni di questo già si notano.....come è stato per "pacchia in romania". Comunque io sto moolto attento a cosa compro e alla provenienza e se italiano proprio non si trova CHE VENGA ALMENO DA UN ALTRO PAESE CEE!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Mar Nov 01, 2011 9:45 am

Sempre in merito a questa tematica domenica mi sono recato alla fiera "fai la cosa giusta" che si è tenuta nel week end a Trento. Non so se la fanno nella vostra città .....brevemente vi dico che è una fiera dove è esposto tutto quello che è sostenibile per la civiltà e l'ambiente: divulgazione energie rinnovabili, prodotti artigianali locali a Km zero, prodotti rispettosi della ambiente senza sfruttare gli uomini. Beh, ne sono rimasto entusiasta! Alla faccia dei nostri "amici" orientali c'erano un sacco di imprese artigiane ITALIANE 100% che producono scarpe, abbigliamento con prodotti locali, canapa, cotone, materiali riciclati. C'era anche quell'azienda di Mantova che si è vista su Report che produce scarpe di bellissima fattura e qulitativamente eccellenti senza sfruttare cinesi e saltando tutta la filiera distributori-venditori perchè vendono direttamente a casa. Inoltre venivano promossi i GAS, gruppi di acquisto solidale , cioè quei gruppi di cittadini che, insieme, ordinano grossi quantitativi di merce dai produttori agricoli, locali o nazionali, facendo vendere ai contadini la merce ad un prezzo "umano" e risparmiando un sacco.
Ragazzi questo paese ha tutte le carte in regola per ripartire alla grande e per essere d'esempio per l'Europa! Bisogna cominciare ad acquistare responsabilmente GUARDANDO quello che si compra e PENSANDO quando si compra. E i nostri "amici" cinesi la finiranno di esportare paccottiglia e modelli di lavoro da medio evo come stanno facendo mandando a quel paese decenni di lotte per gudagnare dignità e benessere per tutti.
C'è chi ha scritto "al mondo esisterà sempre un uomo in grado di fare una cosa in modo un pò più scadente ma più economico...è schiavo di quell'uomo chi guarda solo all'aspetto economico"


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Sab Feb 04, 2012 3:51 pm

Oggi ho visto un vecchio spinterogeno Fiat .credo forse di provenienza balilla e sul fianco, oltre al marchio magneti marelli, aveva impresso uno strano simbolo....sono andato a pulire e cosa ti trovo ??? c'era impressa l'Italia racchiusa da un rombo i cui lati in basso erano due fasci littori e sopra la scritte "prodotto" e "italiano" ...mi sarei dato uan martellata nei maroni per non avere dietro la macchina fotografica...ma sono riuscito a ricalcarlo su u foglio con una matita ...poi se riesco posto l'immagine


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Dom Feb 05, 2012 11:17 am

Ecco, sono riuscito a fotografare in macro il ricalco che ho fatto a matita dallo spinterogeno


è molto piccolo come vedete, più o meno come la moneta da 1 centesimo. E' a sinistra dell'incisione che riporta la marca Magneti Marelli.....qualcuno lo aveva già visto o ne era a conoscenza? Rama??


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Orny60 il Dom Feb 05, 2012 3:06 pm

""Sicuro! ma sai perchè??? Non perchè loro siano cattivi.....è che noi facevamo lo stesso gioco che fanno ora i cinesi! Anzichè rivalutare il nostro prodotto i nostri politici continuavano a svalutare la nostra moneta così veniva facile ai nostri vicini fare ricerca, inventare prodotti nuovi e poi venire a farli qui, nel terzo mondo! Ovviamente noi non facevamo più nè ricerca nè valorizzazione tanto dovevamo solo prendere le commesse. Adesso che la convenienza non c'è più ecco che loro vanno a produrre in Cina e a noi di originale è rimasto poco!""

Ritengo che l'analisi fatta da tizioano070877 (nato il 7 agosto 1977, segno zodiacale Leone???), che ho riportato, sia impeccabile. È andata proprio così. Negli anni '80 eravamo la Cina d'Europa, con un differenza, che la testa e la preparazione tecnica che mettevamo era tutta farina del nostro sacco, a differenza che in Cina. Facevamo le cose bene, meglio di tanti altri, ma eravamo economici per i motivi espressi da tiziano. Questo ci ha portato lavoro e benessere, ma, caduto il muro di Berlino, la Cina vera ha preso il posto di quella che lo era solo per meriti ...di svalutazione. E buonanotte ai suonatori!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Dom Feb 05, 2012 3:15 pm

Orny senza togliere nulla a Tiziano...ma stava citando un mio post Laughing Io sono dello scorpione!!! Può significare qualcosa?
hai visto che bello lo schema sullo spinterogeno MM??


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Orny60 il Dom Feb 05, 2012 3:23 pm

Bello, in effetti. Sorry, l'attribuzione era involontaria, comunque credo che conti il significato.
Scorpione? Segno d'acqua, fisso, dominato da Marte e Plutone.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Dom Feb 05, 2012 3:30 pm

Speriamo che torni presto Saturno perchè la congiuntura planetaria in questi due anni mi ha fatto faticare e non pocooooo.....non ne posso più!
Orny hai visto che ti mancano due post al 1000?????


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Orny60 il Dom Feb 05, 2012 5:25 pm

Saturno sta uscendo dalla Scorpione. È attualmente in Bilancia retrogrado, rientrerà in Scorpione in ottobre.
avatar
Maurizio1600tc
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Maschile Messaggi : 1158
Punti : 1235
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 44
Località : Toscana

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Maurizio1600tc il Dom Feb 05, 2012 6:02 pm

karme70 ha scritto:Speriamo che torni presto Saturno perchè la congiuntura planetaria in questi due anni mi ha fatto faticare e non pocooooo.....

A chi lo dici.... Laughing

avatar
mark_67
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 736
Punti : 829
Reputazione : 63
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 50
Località : Rovigo
Umore : Tendenzialmente rabbioso

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da mark_67 il Dom Feb 05, 2012 6:18 pm

L' azienda dove lavoro sta cercando di avviare un centro di produzione in Cina, la motivazione adottata è che per vendere in quei mercati bisogna produrre in loco, peccato però che, contemporaneamente, in Italia si sta cercando di trasformare l' azienda in una commerciale per la distribuzione del prodotto con tanti saluti ai buoni propositi.
Fatta questa premessa devo dire che.
1- Portare in Cina attrezzature, semilavorati costa uno sproposito, ma non di trasporto o di logistica ma di DOGANA!, la Cina fa pagare salato qualsiasi prodotto che entra nei suoi confini e così facendo protegge la sua forza lavoro e riesce a fare crescita con tassi a due cifre. Viceversa tutti i prodotti che arrivano dalla Cina In Italia non pagano dogana, ma solo l' IVA sul valore dichiarato della merce.
2- Il prodotto cinese può essere anche un prodotto di qualità se costruito con criteri e assecondando le norme statunitensi o europee ma il suo costo, a questo punto, non è molto dissimile dal costo dello stesso prodotto costruito in Italia aggiugi il trasporto e l' Iva e ti accorgi che non hai nessun vantaggio a costruire la.
3- A questo punto risulta evidente che l' unica motivazione è realizzare il massimo ricavo a scapito di qualità e creando tutti quei problemi che avete già evidenziato nei vostri post, ma allora perchè non prevedere una tassazione particolarmente onerosa per chi commercializza tutti quei prodotti importati che hanno un equivalente italiano? Così da rendere l' operazione conveniente al solo scopo di produrre in loco per vendere in loco? Ecco perchè mi sono scagliato contro la nuova 500L nell' altro mio post; Marpionne vuole costruire in Serbia? Che venda in Serbia! Che se è per me in Italia quell' aborto di macchina dovrebbe costare 60.000 euro, vediamo poi chi la compra. Evil or Very Mad
4- E ultimo, La Cina sta cominciando ad avere persone di ceto medio basso che si ritrovano in condizione di acquistare i beni di largo consumo propri del benessere economico, auto, telefonini, elettrodomestici, libri e via elencando e presto saranno i cinesi che cercheranno di andare a produrre dove costa meno e allora chi ci rimane?
L' Africa, il continente nero e poi dopo di loro l' Italia e l' Europa che nel frattempo si è riempita di morti di fame.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21075
Punti : 22259
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da karme70 il Dom Feb 05, 2012 6:27 pm

Hai detto cose di un'importanza fondamentale
1 che molti dietro la scusa di andare a produrre in Cina per conquistare il mercato cinese cercano di andare in Cina solo per risparmiare e poi rivendere sul mercato italiano
2 che proprio perchè vanno a costruire in un posto dove lavorano con il culo (e scusatemi il termine) , non per colpa loro ma perchè è manovalanza sottratta ai campi e la curva di apprendimento ha dei tempi precisi, i prodotti fanno pietà sia per la qualità dei materiali che per la lavorazione.

credo che prima che la cina si arricchisca ad un punto tale da cercare nuovi mercati passeranno altri 30 anni.....nella maggiorparte del paese la gente vive ancora con i maiali in casa (ed ecco perchè gli shift influenzali avvengono proprio in Cina)

L'unica speranza è che essendo il processo di industrializzazione cinese ormai in piedi da 20 anni gli operai comincino a prendere coscienza della loro condizione di schiavi e si rivoltino a quei 4 schiavisti che hanno per padroni compresi tutti quei FARABUTTI che partono da qui per andare a fare schiavi in Cina , complice il governo "comunista" /schiavista cinese.

COnsiderate solo un fatto: quando scoppiò l'influenza in Cina tutti erano spaventati per i passeggeri che rientravano dalla Cina ...ma nessuno ha detto che anche i prodotti provenienti dalla Cina potevano essere infettati da operai malati che ci avevano tossito sopra! Ricordatevi che le mani e gli oggetti che maneggiamo sono veicoli di infezioni che solitamente si trasmettono per via aerogena...motivo per il quale non leggo mai riviste negli ambulatori medici od in ospedale


_________________________
avatar
mark_67
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 736
Punti : 829
Reputazione : 63
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 50
Località : Rovigo
Umore : Tendenzialmente rabbioso

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da mark_67 il Dom Feb 05, 2012 6:41 pm

karme70 ha scritto:
credo che prima che la cina si arricchisca ad un punto tale da cercare nuovi mercati passeranno altri 30 anni.....nella maggiorparte del paese la gente vive ancora con i maiali in casa (ed ecco perchè gli shift influenzali avvengono proprio in Cina)

Se consideriamo la Cina un immenso paese unitario SI hai perfettamente ragione; ma considera che le aree industrializzate sono immense pure loro e secondo me non passeranno altro che 5 o 6 anni prima che il fenomeno a cui accennavo inizi.

karme70 ha scritto:
Ricordatevi che le mani e gli oggetti che maneggiamo sono veicoli di infezioni che solitamente si trasmettono per via aerogena...motivo per il quale non leggo mai riviste negli ambulatori medici od in ospedale

Anch' io e la mia dolce metà facciamo lostesso, pensavo che fosse solo una nostra fisima... bounce bounce bounce
avatar
Maurizio1600tc
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Maschile Messaggi : 1158
Punti : 1235
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 44
Località : Toscana

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Maurizio1600tc il Dom Feb 05, 2012 6:44 pm

Lavarsi le mani spesso è una buona abitudine, anche se non si fa niente di particolare o si frequenta posti "a rischio"....

Contenuto sponsorizzato

Re: Difendiamo il prodotto italiano!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar Ott 17, 2017 3:04 pm