Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Riflessione sui veicoli commerciali

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Apr 24, 2010 6:01 pm

Promemoria primo messaggio :

Capita sempre più spesso di vedere in giro abbandonati veicoli commercial idi tutte le epoche e fattezze....poi magari sono chiusi e diventano facilmente un piccolo magazzino esterno oppure un riparo per gli attrezzi! Nati per fini di trasporto e commercio in paesi come il nostro hanno vissuto magari 2-3 giovinezze: il primo e fortunato proprietario li ha sfruttati al mercato o nel cantiere ..poi per due lire vengono venduti e trovano chi li risistema nella meccanica per fare ancora altri 200000 km di lavoro .....Le norme sempre più severe di revisione hanno comportato una progressiva riduzione della loro vita media e nei demolitori arrivano ormai ad ammassarsi intere flotte aziendali per diventare preziose fonti d iparti per quelli ancora circolanti. DUe settimane fa un amico ha demolito un 242 fiat chiuso che aveva in giardino come magazzino parti di ricambio...ormai non ci si faceva neanche caso, perso in fondo al cortile, dello stesso colore del muro di cinta senza fari nè accessori e pieno zeppo di pezzi vari....tutt'intorno le cicatrici di una vita di lavoro, una botta qua, una strisciata la le porte quasi divelte .....mi sono preso la scritta che adesso campeggia nella mia officinetta e ho fatto uan fatica a staccarla!! le incollavano molto bene e l'alluminio era come nuovo!! Guardandolo bene per pochi istanti è tornato ad essere il 242 e mi è quasi dispiaciuto non poterlo recuperare ........sarebbe stato bello vederlo viaggiare ancora una volta


_________________________
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3409
Punti : 3699
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da nico131 il Ven Ago 05, 2011 7:07 pm

giorgio sangiorgi ha scritto:La fabbrica dell'ASTRA era a Piacenza e di solito montava gruppi motore o Mercedes o Fiat. In effetti le cabine erano spartane ,addirittura facevano le autobettoniere con la cabina singola,giusto solo per l'autista.

La Fabbrica ASTRA è ancora a Piacenza, se esci a Piacenza Sud e prendi per il centro te la trovi quasi subito davanti, ora è IVECO ma se vedi i camion nuovi sono più spartani e "cattivi" dei loro cugini Torinesi...

Ospite
Ospite

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Ospite il Ven Ago 05, 2011 7:10 pm

In Piemonte ci sono parecchie cave, al meno i camion da cava passano regolarmente ancora oggi davanti a casa dei miei genitori carichi di ghiaie.
Rigorosamente tutti Astra da sempre.

Ospite
Ospite

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Ospite il Ven Ago 05, 2011 7:17 pm

Questa è per Stephane... Smile
Mi ricordo che da bambino, durante le frequenti gite in Francia insieme ai miei genitori, per le strade del Colle di Tenda incontravamo spesso e volentieri dei camion da cava molto simili a questo nella foto:

Mi piacevano da matti, con quel musone che ricordava vagamente un cane... Smile

Ma di che marca potevano essere?

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Manolete il Sab Ago 06, 2011 1:28 am

dadedepo ha scritto:Questa è per Stephane... Smile
Mi ricordo che da bambino, durante le frequenti gite in Francia insieme ai miei genitori, per le strade del Colle di Tenda incontravamo spesso e volentieri dei camion da cava molto simili a questo nella foto:

Mi piacevano da matti, con quel musone che ricordava vagamente un cane... Smile

Ma di che marca potevano essere?

Quello in foto è un Berliet, marca poi inglobata da Renault Trucks negli anni '80.

Questo tipo di camion è ancora molto popolare in Nord Africa.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Ago 06, 2011 7:27 am

Pensa te.....sai che lo stavo per dire? è che non ne ero sicuro al 100%


_________________________
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da toivonen83 il Sab Ago 06, 2011 10:56 am

Uela, che bello...siete tutti molto ferrati in materia camionara....anch'io ho semrpe avuto un debole per gli iveco esotici anni 70 e derivati. Ne approfitto per cheidervi se conoscete qualcosetta della UNIC e della MAGIRUS altre 2 consociate rispettivamente frncese e tedesca di IVECO. Mi ha sempre colpito il fatto che non so bene quale delle 2 case utilizzasse cabine, pianali, e altri componenti dell'IVECO ma usasse...motori raffreddati ad aria!?
P.S sulla A12 è in servizio un IVECO/UNIC 160 ad uso manutenzioni (un camion medio-grande poco diffuso ma di linea gradevole derivato forse dal 180 ma con i fari più in altro) che sembra nuovo! Sapete qualcosa di questo modello?

avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Ago 06, 2011 11:37 am

Bentornato Taivonen, sì, effettivamente in settimana ci siamo dati da fare con i veicoli commerciali...era un post che credevo ormai fuori moda e invece, partiti dal 238-241 (anche se il discorso è ancora aperto) abbiam ofatto faville: grazie a Dade, Rama, Giorgio, Orny, Stephane che si sono interessati molto all'argomento


_________________________
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2855
Punti : 3014
Reputazione : 181
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 58
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da rama il Sab Ago 06, 2011 12:26 pm

La Magirus, tedesca , aveva una cabina tutta sua e utilizzava motori raffreddati ad aria, vado a memoria, ma mi sembra anche un 12 cilindri, utilizzato sui veicoli della gamma pesante. In certi campi questi motori vengono ancora utilizzati, non più per uso stradale. Molti anni fa è stata acquistata da IVECO (FIAT) venivano costruiti i TURBOSTAR e forse anche modelli successivi. Vengono realizzati anche veicoli speciali, pei pompieri ad esempio. L'UNIC francese apparteneva sempre al gruppo FIAT, l'8 cilindri a V che oggi utilizza FIAT/IVECO è nato in Francia poi curato da mamma FIAT che oggi lo utilizza sui veicoli stradali, imbercazioni, generatori ecc.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Ago 06, 2011 1:32 pm

Rama dopo la serie dei 645, 682, 690 cosa è derivato direttamente? La serie 190?? e da questi i turbostar?


_________________________

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Sab Ago 06, 2011 1:51 pm

Il primo veicolo IVECO rispondente alle nuove norme è stato il 170


Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Sab Ago 06, 2011 2:46 pm

Anche il 110 ebbe una grande diffusione. Era un camion tutto fare, già con una concezione di cabina moderna, adatto anche al trasporto in autostrada. Per molti padroncini fu il primo camion.
Il Turbostar eè arrivato a metà anni '80 e conobbe subito una grande diffusione. Le opinioni di chi lo ha avuto sono differenti, ma per me resta un grande camion che ancora oggi compie il suo lavoro quotidiano.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Ago 06, 2011 6:28 pm

Io mi ricordo questo 190.......se avete voglia spiegatemi tutta l'evoluzione di quella linea di autocarri pesanti


_________________________

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Sab Ago 06, 2011 6:48 pm

Forse sarebbe meglio organizzare una gita a Caorso per visitare la collezione di Cristiano Politi (A.I.T.E)
Sono tre enormi capannoni pieni di autocarri ed autobus d'epoca.

Cosa ne dite ,magari un sabato di ottobre e poi................gnocco fritto,coppa ,prosciutto e Lambruscone come piovesse!!!!!!!!!!!!!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Ago 06, 2011 6:56 pm

Azz....ottima idea!!!!!! Guarda che l'idea del museo era solo indicativa.....Caorso come viene rispetto a Milano??? Giorgio perchè non inviti anche l'Edoardo qui con noi??? avrebbe un sacco di storie da raccontare


_________________________

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Dom Ago 07, 2011 12:00 am

Caorso si trova fra Piacenza e Cremona come provincia penso sia Piacenza in quanto a sud del Po

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Manolete il Dom Ago 07, 2011 3:17 am

karme70 ha scritto:Rama dopo la serie dei 645, 682, 690 cosa è derivato direttamente? La serie 190?? e da questi i Turbostar?

I Turbostar sono in effetti dei 190 (o dei 240, se a tre assi) più curati. Furono sviluppati in seguito all'ottima accoglienza che il pubblico riservò al 190.38 "california", che era un serie speciale con tante cromature, scarichi verticali e meglio rifinita all'interno: i camionisti in effetti volevano e meritavano di più, specie chi faceva le lunghe rotte internzionali per le quali il semplice 190.38 era un po' sotto tono specie se confrontato alla concorrenza (Volvo F12, Mercedes SK, Scania 112/142...).

La gamma Turbostar comprendeva al lancio, se non erro, potenze di 320 cv (6 cilindri in linea) e 380 cv (V8). Poco dopo, diciamo nell'87, le potenze passarono a 360 Cv per i 6L e 420cv o 480 per il V8. Da notare che questi motori sono passati, pur se modificati, nelle serie successive EuroTech ed Eurostar fino all'avvento dei motori Cursor e Tector (inizio del millennio).
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Dom Ago 07, 2011 9:30 am

allora il turbostar è un 190 di fatto!


_________________________

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Manolete il Lun Ago 08, 2011 3:28 am

karme70 ha scritto:allora il turbostar è un 190 di fatto!

è un 190 leggeremente rivisto e migliorato. Niente di più.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da 131A000 il Lun Ago 08, 2011 10:52 am

Berliet che prima della 2a guerra faceva macchine... HA iniziato a fare i camion per i tedeschi.

Molto noti i modelli musone (long nez), in una delle ultime versioni nella tua photo. Berliet per via delle colonie francesi all'epoca aveva una presenza molto forte in Africa (Senegal, algeria...). Era il grande camion dell'impresa edile dove lavorava mio papà... Mi raccontavano che quando caricavano blocchi di marmo esagerati (aveva un grande sbalzo posteriore), si alzava davanti e il padrone ne perdeva la caschetta ricadendo...

E poi c'è un altro berliet molto noto, ma non in Africa, ho cercato, si chiama GAK se lo volete vedere, non posso inserire foto dal lavoro... Tipico dei vigili del fuoco...

BErliet mi fà pure pensare alla corriera che mi portava a scuola, era molto più moderno del mitico saviem S45 in francia, si chiamava cruisair... MA non doveva essere buono (o era caro) perché ce n'erano pochissimi....
Ah si, ho notato poco fà che in polonia usavano il berliet come bus intraurbano, lo stesso che c'era negli ultimi Anni 80, primi 90... Ci sarà stato uno stabilimento li....
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3409
Punti : 3699
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da nico131 il Sab Ago 13, 2011 4:52 pm

karme70 ha scritto:Azz....ottima idea!!!!!! Guarda che l'idea del museo era solo indicativa.....Caorso come viene rispetto a Milano??? Giorgio perchè non inviti anche l'Edoardo qui con noi??? avrebbe un sacco di storie da raccontare

Caorso è a circa 60Km dalla barriera di Melegnano, vicino a Piacenza (ci abita mia cugina...) e il museo se visitabile è proprio una bella idea!! Ho visto un servizio tempo fa su una rivista e ci sono mezzi davvero interessanti e rarissimi, comprese molte corriere...
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3409
Punti : 3699
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da nico131 il Sab Ago 13, 2011 7:24 pm

Manolete ha scritto:
dadedepo ha scritto:Questa è per Stephane... Smile
Mi ricordo che da bambino, durante le frequenti gite in Francia insieme ai miei genitori, per le strade del Colle di Tenda incontravamo spesso e volentieri dei camion da cava molto simili a questo nella foto:

Mi piacevano da matti, con quel musone che ricordava vagamente un cane... Smile

Ma di che marca potevano essere?

Quello in foto è un Berliet, marca poi inglobata da Renault Trucks negli anni '80.

Questo tipo di camion è ancora molto popolare in Nord Africa.

In ditta abbiamo avuto un Berliet fino al 2006, era del '79 con cabina diritta e motore 8 cilindri turbo da 360 CV, aveva 3 assi, il cassone fisso da 8 metri con sponde in ferro (pesantissime!!) e gru Bonfiglioli a doppio pistone. Purtroppo era esausto e fumava come un treno a vapore (!!!) quindi è stato sostituito con un' Eurtotech. La concessionaria Iveco dove è stato dato in permuta l' ha venduto ad una ditta portuale che l' ha portato in qualche paese dell' est Europa dove viene usato tuttora per spostare i conteiner...
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3409
Punti : 3699
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da nico131 il Dom Ago 14, 2011 2:43 pm

Ieri tornando dalle ferie nei paraggi dell' aeroporto di venezia c' erano i vacanzieri che si dirigevano verso il mare ed erano tutti in coda!! In mezzo agli altri veicoli mi è capitato di incrociare un Fiat 238 Camper ve lo ricordate?? Chissà che caldo con tutta quella coda e il motore sotto l' abitacolo.... Mi ricordo però che anni fa erano molto diffusi nonostante le prestazioni modeste...
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3409
Punti : 3699
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da nico131 il Dom Ago 14, 2011 2:53 pm

Questi sono i primi Camper che giravano in Italia:
Il primo mezzo realizzato dall' Arca alla fine degli anni '50 su base 1100T


E il famoso e molto diffuso 238
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21019
Punti : 22203
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Dom Ago 14, 2011 5:52 pm

Il 238 l'ho visto molte volte..diciamo che era il mezzo di "ingresso" per diventare camperista senza farti spennare molte decine di milioni. Quello su base 1100 invece non l'ho mai visto....sembra che gli abbiano applicato sopra una roulotte


_________________________
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3409
Punti : 3699
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da nico131 il Dom Ago 14, 2011 8:55 pm

Difatti, per il 1100T era proprio così, il primo Camper costruito in Italia (Arca) era un furgone con una Roulotte adattata e applicata sopra il telaio.... Stavo pensando che sui Camper e soprattutto sugli Autobus che sono stati costruiti su meccanica Fiat si potrebbe aprire un'altro interessante post... Up!

Contenuto sponsorizzato

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Sab Ago 19, 2017 3:37 am