Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Riflessione sui veicoli commerciali

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Sab Apr 24, 2010 6:01 pm

Promemoria primo messaggio :

Capita sempre più spesso di vedere in giro abbandonati veicoli commercial idi tutte le epoche e fattezze....poi magari sono chiusi e diventano facilmente un piccolo magazzino esterno oppure un riparo per gli attrezzi! Nati per fini di trasporto e commercio in paesi come il nostro hanno vissuto magari 2-3 giovinezze: il primo e fortunato proprietario li ha sfruttati al mercato o nel cantiere ..poi per due lire vengono venduti e trovano chi li risistema nella meccanica per fare ancora altri 200000 km di lavoro .....Le norme sempre più severe di revisione hanno comportato una progressiva riduzione della loro vita media e nei demolitori arrivano ormai ad ammassarsi intere flotte aziendali per diventare preziose fonti d iparti per quelli ancora circolanti. DUe settimane fa un amico ha demolito un 242 fiat chiuso che aveva in giardino come magazzino parti di ricambio...ormai non ci si faceva neanche caso, perso in fondo al cortile, dello stesso colore del muro di cinta senza fari nè accessori e pieno zeppo di pezzi vari....tutt'intorno le cicatrici di una vita di lavoro, una botta qua, una strisciata la le porte quasi divelte .....mi sono preso la scritta che adesso campeggia nella mia officinetta e ho fatto uan fatica a staccarla!! le incollavano molto bene e l'alluminio era come nuovo!! Guardandolo bene per pochi istanti è tornato ad essere il 242 e mi è quasi dispiaciuto non poterlo recuperare ........sarebbe stato bello vederlo viaggiare ancora una volta


_________________________
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da rama il Gio Ago 04, 2011 5:11 pm

Grazie Orny, ma non è tutta farina del mio sacco. Dal 1955 mio padre ha iniziato a guidare, prima le corriere, poi gli autotreni, poi nel 1963 ha acquistato un Lancia Esatau - musone - usato, diventando un "padroncino". Poi sono entrato in attività anch'io e fino a due anni fa avevamo 9 articolati, che oggi sono ridotti a due per i motivi che sono sotto gli occhi di tutti. Le foto provengono da un appassionato , il padre era autista, che ringrazio. Grazie Massimo.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Gio Ago 04, 2011 5:14 pm

Gran camion il Lancia Esatau. Però, che bella esperienza!!
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da rama il Gio Ago 04, 2011 5:22 pm

I camion Lancia erano ottimi camion ma delicati, si possono vedere su You tube durante i raduni di veicoli storici. Ricordo anche gli OM prodotti a Brescia. Anche l'Alfa Romeo aveva in produzione veicoli industriali. Solo a metà degli anni 70 sono cominciati ad arrivare i veicoli stranieri.

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Gio Ago 04, 2011 5:42 pm

Bellissimi ricordi,sul 682 n2 ho fatto l'esame di guida per la patente C.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Gio Ago 04, 2011 5:45 pm

Ho il manuale d'officina dell'OM 6600, genio pontieri, che i n realtà era un camion americano ma costruito su licenza OM


_________________________

Ospite
Ospite

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Ospite il Gio Ago 04, 2011 6:06 pm

un signore che parcheggiava il camion in un cortile vicino a casa mia in Piemonte aveva questo:


Preciso identico solo che la cabina del suo era verde!
L'ha rottamato o venduto credo non più di 5 anni fa.
Dovrebbe essere un 682, mi ricordo benissimo la dicitura "3 assi Battaglino" Smile
Ma cosa significava?
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Gio Ago 04, 2011 6:12 pm

che veniva allestito da Battaglino. Molto spesso i camion venivano venduti spogli (o solo scudati) e poi la carrozzeria, il cassone, le sponde le allestiva un carrozziere. Mi ricordo le scritte dietro "viberti" "girelli" "sciuto" "minerva" "calabrese"....ve le ricordate ? 3 assi perchè ha l'asse sterzante e altri due di carico posteriori. Ce n'erano poi versioni 4 assi con gli anteriori sterzanti .
Mi ricordo che il mio vicino aveva un 6x4 Battaglino rosso


_________________________
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da rama il Gio Ago 04, 2011 6:30 pm

Sapevo che l'amico Massimo non mi avrebbe deluso. L'ho invitato ad iscriversi al forum.
Questo è il 690N1 originale, in versione trattore stradale, raro, perchè all'epoca si usava il camion con rimorchio e raramente l'articolato.


Karme, una precisazione la Fiat dal 690N1 produceva i veicoli con i due assi anteriori sterzanti, era poi il cliente che faceva applicare il 4° asse ai vari costruttori che hai elencato, preferendo una motrice 4 assi per i pesi esagerati che si trasportavano all'epoca.

avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Gio Ago 04, 2011 6:40 pm

Grazie! Te ne ricordi altri di questi costruttori? a ma tornano in mente questi nomi


_________________________
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da rama il Gio Ago 04, 2011 7:05 pm

Negli ultimi anni era di gran moda l'Austeras di Verona, prima c'era l' Adige di Verona che costruiva anche rimorchi. C'era poi la Perlini,che si è specializzata nei veicoli speciali. Molti quelli che non applicavano il 4° asse, tenevano il camion con i due assi anteriori a gomma singola e dietro l'asse di traino con doppia ruota.

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Gio Ago 04, 2011 7:25 pm

dadedepo ha scritto:un signore che parcheggiava il camion in un cortile vicino a casa mia in Piemonte aveva questo:


Preciso identico solo che la cabina del suo era verde!
L'ha rottamato o venduto credo non più di 5 anni fa.
Dovrebbe essere un 682, mi ricordo benissimo la dicitura "3 assi Battaglino" Smile
Ma cosa significava?


In questo caso Fiat ha costruito il veicolo a due assi poi il possessore ha fatto aggiungere un asse centrale (in gergo asse in pancia) da Battaglino di verona ,che era una azienda specializzata in queste operazioni. Il tutto per ottenere una portata superiore.
Di solito l'asse centrale veniva applicato sui veicoli con cassone ribaltabile ma se non munito dei sollevatori pneumatici aveva lo sgradevole difetto sui terreni accidentati di appoggiare "prima" del'asse di trazione che era subito dietro e di sollevarlo facendo perdere trazione all'autocarro. Comunque tutti gli assali aggiunti erano a ruota singola e non gemellati.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Gio Ago 04, 2011 7:41 pm

Mi manca nella collezione un libretto di camion serie 68....andrebbero bene 645, 682, 690


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Gio Ago 04, 2011 10:06 pm

Isoli, altro nome....

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Gio Ago 04, 2011 10:09 pm

Dal 690 derivarono il 693 negli anni '70, bel bestione!
Anche l'Astra era un'ottima marca di camion, indipendente fino agli anni '80 per poi essere assorbita dalla Fiat. Gli Astra erano i camion da cava e da cantiere migliori. Molto efficaci quelli con due assi-motore dietro.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Gio Ago 04, 2011 10:13 pm

Notare che su quei camion Fiat i cerchi ruota sono ancora quelli del tipo "K", scomponibili.

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Manolete il Ven Ago 05, 2011 3:47 am

Orny60 ha scritto:Dal 690 derivarono il 693 negli anni '70, bel bestione!
Anche l'Astra era un'ottima marca di camion, indipendente fino agli anni '80 per poi essere assorbita dalla Fiat. Gli Astra erano i camion da cava e da cantiere migliori. Molto efficaci quelli con due assi-motore dietro.

In effetti gli Astra erano inarrestabili, ma il comfort nelle loro cabine era alquanto aleatorio. In questo caso la cura Fiat-Iveco è servita a qualcosa.

Orny60 ha scritto:Notare che su quei camion Fiat i cerchi ruota sono ancora quelli del tipo "K", scomponibili.
Ma non si chiamano "Trilex" questo tipo di cerchi scomponibili?

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Manolete il Ven Ago 05, 2011 3:51 am

giorgio sangiorgi ha scritto:Si venivano cambiate totalmente ,in caso di incidente era la cosa + semplice e veloce. Chiaramente in caso di sostituzione totale si cercava di montare l'ultimo modello.

Che io sappia ci si mettevano pure delle cabine costruite in vetroresina, specie se il camion non doveva coprire grandi distanze. Si riconoscono perché sono un po' differenti nel disegno.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Ven Ago 05, 2011 8:31 am

Manolete ha scritto:
Orny60 ha scritto:Dal 690 derivarono il 693 negli anni '70, bel bestione!
Anche l'Astra era un'ottima marca di camion, indipendente fino agli anni '80 per poi essere assorbita dalla Fiat. Gli Astra erano i camion da cava e da cantiere migliori. Molto efficaci quelli con due assi-motore dietro.

In effetti gli Astra erano inarrestabili, ma il comfort nelle loro cabine era alquanto aleatorio. In questo caso la cura Fiat-Iveco è servita a qualcosa.

Orny60 ha scritto:Notare che su quei camion Fiat i cerchi ruota sono ancora quelli del tipo "K", scomponibili.
Ma non si chiamano "Trilex" questo tipo di cerchi scomponibili?

Può essere che siano i Trilex, anche perchè con i K si somigliano. Bisognerebbe vederlli meglio...mi hai messo un dubbio!!
La cabina degli Astra in effetti era piuttosto scomoda, i sedili non erano il massimo. Però andavano ovunque. "Per aspera ad Astra" diceva la pubblicità riprendendo un vecchio adagio latino, dove "astra" in latino sono le stelle, gli astri del cielo, non certo i camion!!! Ed "aspera" sono le difficoltà, qui intese come strade sconnesse, sterrate...
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da karme70 il Ven Ago 05, 2011 8:44 am

Io non sapevo che gli astra fossero italiani....pensavo all'ennesimo camion mittel europeo


_________________________

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Ven Ago 05, 2011 9:25 am

La fabbrica dell'ASTRA era a Piacenza e di solito montava gruppi motore o Mercedes o Fiat. In effetti le cabine erano spartane ,addirittura facevano le autobettoniere con la cabina singola,giusto solo per l'autista.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da 131A000 il Ven Ago 05, 2011 10:15 am

Up! Che discussione!!! Complimenti! Quante cose nuove per me! I camion in Italia per me hanno sempre rappresentato il terrore di mia mamma sull'A4 super trafficata delle vacanze, che si crispava ad ogni sorpasso "sta 'tento che salta fora!". Una volta passato il confine svizzero, c'erano quei 250km di stress...

In quanto a carrozzieri, passo spesso davanti ad un stabilimento identificato Viberti a Torino, penso che sia il carrozziere. Ho notato che ancora ora su piccoli cassoncini viene inserito a vista su un rettangolino smussato il nome del carrozziere (mi viene in mente "saracco"), mentre in francia viene in generale scritto sui paraspruzzi.

I camion italiani si riconoscevano perche spesso a rimorchio (mentre in Francia da tempo sono gli articolati i più frequenti, penso perché fanno parte da grandi gruppi e non da singoli indipendenti, più facile per scambiare la merce), perché quelli a cisterna avevano la sezione ad ovale (ed erano più bassi come quelli d'aeroporto) e non tonda come in francia, dalla fanaleria "standard" posteriore diversa, dalla famosa banda di cui ho finalmente capito i colori, da quelle ruote a stella come quelle del 682 dalla guida spesso a destra! E dal rombo diverso di quello che sentivo tutto l'anno dai Berliet et Renault francesi...

Vi lascio continuare...

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Orny60 il Ven Ago 05, 2011 10:27 am

Già, perché il posto guida a destra?? Per vedere meglio il ciglio della strada. Con un camion è importante tenere bene la destra. Poi si è standardizzata la guida a sinistra per sorpassare meglio. Con l'aumento della potenza nei camion è aumentata la velocità e l'accelerazione, quindi anche l'esigenza di sorpassare diviene più frequente.
Oggi vedo i camion nervosi dietro il solito pensionato a si e no 60 all'ora sulla statale trafficata. Il guaio è che purtroppo, oltre ai pensionati, ci sono anche tanti (troppi) giovani 30-enni perfettamente rincolgioniti alla guida. Che, quando li sorpassi, ti mandano anche quel paese.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da 131A000 il Ven Ago 05, 2011 11:40 am

Mio papà me l'aveva spiegata giusta allora. Comunque mio zio era camionista, quindi qualcosa gli avrà spiegato...
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da rama il Ven Ago 05, 2011 12:25 pm

E si Orny , quello dei rincoglioniti è davvero un problema. Capisco gli anziani, non capisco i giovani che non hanno idea di cosa stiano facendo. Quando ho insegnato ai miei figli a guidare facevo sempre notare che chi va piano non necessariamente guida bene, vedi freccie, corsie ecc. ...

giorgio sangiorgi
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 70
Punti : 76
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 68
Località : legnano
Umore : scherzoso tendente al casinaro

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da giorgio sangiorgi il Ven Ago 05, 2011 12:51 pm

rama ha scritto:E si Orny , quello dei rincoglioniti è davvero un problema. Capisco gli anziani, non capisco i giovani che non hanno idea di cosa stiano facendo. Quando ho insegnato ai miei figli a guidare facevo sempre notare che chi va piano non necessariamente guida bene, vedi freccie, corsie ecc. ...


Proverbio sui rincoglioniti : Chi va piano va sano.............. e viene tamponato poco lontano.

Contenuto sponsorizzato

Re: Riflessione sui veicoli commerciali

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mer Nov 22, 2017 8:59 pm