Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Le case Automobilistiche italiane scomparse

Condividere
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da VidiV il Dom Gen 17, 2010 7:52 pm

Riparto con maggiore chiarezza Wink:

PARTE 1

-G. ADAMI & C.: Firenze dal 1899 al 1906.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
La Rondine (n.d.) - 1902-1906.


-AQUILA ITALIANA: Torino dal 1906 al 1917 (Verrà assorbita da SPA - Società Automobili Piemonte).
Modelli (numero di unità prodotte) - Anno:
15/20 HP (n.d.) - 1909-1911;
40/50HP (n.d.) - 1909-1911;
25/30HP (n.d.) - 1909-1912;
K-12/15HP (n.d.) - 1913-1917;
H4-20/30HP (n.d.) - 1912-1917;
H6-35/50HP (n.d.) - 1913-1917.
Produzione totale stimata 1500 esemplari circa.


-ARDITA: Milano solo 1918.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Ardita (circa 10 esemplari) – 1918.


-AUSONIA (veicoli totalmente elettrici): Milano dal 1903 al 1919.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Ausonia (circa 50 esemplari) - 1903-1908,
Silencieuse (circa 40 esemplari) – 1909.


-BERNARDI: Padova dal 1894 al 1901.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Bernardi triciclo (circa 60 esemplari) - 1894-1901;
Bernardi quadricilo (circa 40 esemplari) – 1894-1901.


-BIANCHI: Milano dal 1895 al 1995 (Diviene di proprietà fiat nel 1955, e nel 1995 Fiat la assorbirà del tutto).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
S2 (n.d.) - 1914-1915;
S5 1500 (n.d.) - 1932-1934;
Bianchina ,già produzione Autobianchi, (273.800 esemplari) – 1958-1969;
Stellina (502 esemplari) – 1963-1965);
Primula (7.,858 esemplari) – 1964-1970;
Giardiniera (n.d.) - 1966-1977;
A111 (56.894 esemplari) – 1969-1972;
A112 (1.311.322 esemplari) - 1969-1986,
Y10 (802. 605 esemplari) – 1985-1995.


-BREVETTI FIAT: Torino dal 1906 al 1909 (Produzione combinata di Fiat con le officine Ansaldi, la produzione di tale casa è da attribuirsi a Fiat).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
12-16 HP (n.d.) - 1905-1908;
15-25 HP (circa 1500 esemplari) – 1902-1912.


-BUGATTI & GULINELLI: Ferrara dal 1901 al 1903 (Diventerà poi Bugatti ma sotto bandiera francese).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Bugatti & Golinelli (1 o 2 esemplari) - 1901.


-CANTONIO: Roma dal 1904 al 1914 (Successivamente FRAM nel 1905 e SALR nel 1906).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
(Produzione non reperibile).


-CEIRANO: Torino dal 1898 al 1932 (diventerà SCAT dal 1905 al 1925 e successivamente SCAT – CEIRANO nel 1925, assorbita dalla Fiat, che sfrutterà i brevetti della casa per i suoi primi modelli).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Welleyes, successivamente Fiat 3 ½, (circa 180 esemplari) – 1899;
5HP;
6-8HP – 1902;
16HP;
16-20HP, già SCAT;
12-14HP;
12-16HP;
15-20HP;
16-20HP;
22-32HP (n.d.) - 1907-1911);
25-35HP;
60-75HP;
150 e 150S, già SCAT-CERIANO (n.d.) 1926-1631.


-CHIRIBIRI: Torino dal 1910 al 1928.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Siva 8-10HP (circa 50 esemplari) – 1914;
Tipo II (n.d.) 1915-1917;
12HP (n.d.) - 1919-1922;
Roma 5000 (n.d.) - 1922-1923;
Monza (n.d.) - 1923-1925;
Monza Tipo Spinto (n.d.) - 1925-1927,
Monza Corsa, con compressore volumetrico, (n.d) – 1925-1927;
Milano (n.d.) - 1924-1928.


-DARRACQ ITALIANA: Napoli-Milano dal 1906 al 1919 (Filiale italiana della francese Darraq, gli impianti verranno sfruttati da ALFA).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
8-10HP (n.d.) - 1906;
14-16HP (n.d.).


-DE LUCA DAIMLER: Napoli dal 1906 al 1910 (Carrozzieri per Daimler).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
16-24HP;
28-40HP;
32-55HP;
42-65HP;
Auto Mista (auto ibrida) – 1908,


-DE VECCHI & C.: dal 1905 al 1917 (nel 1917 lascia l'automobilismo per dedicarsi all'aviazione, nel 1920 viene assorbita da CMN - Costruzioni Meccaniche Nazionali).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
10-12HP;
Tipo A 16-20HP (n.d.) - 1909-1914;
Tipo B 20-30HP;
Tipo D 15-20HP;
Tipo E 20-25HP (n.d.) - 1912-1914;
Tipo F 25-35HP (n.d.) - 1912-1914;


-DIATTO: Torino dal 1905 al 1928.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
10-12HP (n.d.) - 1910;
14-18HP;
24HP;
16-20HP;
20-25HP;
30-40HP;
Tipo 10 (n.d.) - 1919-1922;
Tipo 30 (n.d.) - 1919, 1925-1927;
Tipo 20 (n.d.) - 1922-1923;


-FACCIOLI: Torino dal 1902 al 1908.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
12 HP (n.d.) - 1906-1908;


-FLORENTIA: Firenze dal 1903 al 1910.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
16 HP (n.d.) - 1905-1906;
20/30 HP (n.d.);
30/35 HP (n.d.);
40/45 HP (n.d.);
40 HP (n.d.);


-FTA: Firenze dal 1901 al 1903 (successivamente Società Anonima Florentia)
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Florentia (n.d.) - 1901-1903.


-GALILEO OFFICINE: Firenze dal 1900 al 1904.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Vettura Elettrica (n.d.) - 1901-1904.


-GALLIA: Torino dal 1905 al 1907 (vetture elettriche).
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Gallia (n.d.) - 1905-1907;
Galliette (n.d.) - 1905-1907.


-ISOTTA FRASCHINI: Milano dal 1900 al 1949.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
Tipo 24 HP (n.d.) - 1903-1904;
Tipo D (n.d.) - 1905-1907;
Tipo B 28-35 HP (n.d.) - 1906-1907;
Tipo KM (n.d.) - 1910-1914;
Tipo 8, A e B (circa 900 esemplari) - 1919-1936;
Tipo 8C Monterosa (n.d.) - 1947-1949.


-ITALA: Torino dal 1904 al 1934 .
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
24 HP (n.d.);
100 HP (n.d.);
50 HP Avalve (n.d.) - 1913-1916;
18 HP (n.d.);
40 HP (n.d.);
Tipo 50 (n.d.) - 1919-1926;
Tipo 51 Sport (n.d.);
Tipo 55 (n.d.);
Tipo 54 Taxi (n.d.);
Tipo 11 (prototipo);
Tipo 15 (prototipo),
Tipo 61 (n.d.) - 1925-1932;
Tipo 65 (n.d.);
Tipo 75 (n.d.).

-JUNIOR F.T.A.: Torino dal 1905 al 1909.
Modelli (numero di unità prodotte) – Anno:
18-24 HP (n.d.);
28-40 HP, dal 1908 30-40 HP, (n.d.) - 1907-1909.


A presto con la seconda parte!


Ultima modifica di Il Boss il Mar Ago 09, 2011 12:02 am, modificato 1 volta


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Orny60 il Dom Gen 17, 2010 10:20 pm

Bella ricerca, bravo!
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da VidiV il Dom Gen 17, 2010 10:24 pm

Orny60 ha scritto:Bella ricerca, bravo!
Grazie! Ma sapeste quanto è lunga!! Mi ci sono messo di impegno, ma quello che si legge è frutto di una sola ora di lavoro!!! E di scompare se ce ne sono un sacco, non lo avrei mai immaginato!! Shocked


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Orny60 il Lun Gen 18, 2010 8:23 am

Per la precisione, secondo una ricerca fatta dal Museo Bonfanti-Vimar in collavorazione con il CVAE di Bassano del Grappa, i Costruttori italiani (ciascuno con un proprio marchio registrato) sono ad oggi 1028. Compresi quelli che hanno costruito solo auto da corsa, tipo le classiche barchette sport negli anni a cavallo dell'ultima guerra.
Buon lavoro........
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21093
Punti : 22273
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da karme70 il Lun Gen 18, 2010 11:03 am

durante l'ulitma gita a Pistoia ho visto al museo civico un libro che parlava di una casa automobilistica locale operativa ai primi del 900 ..adesso non ricordo il nome ....forse maurizio lo sa


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ospite
Ospite

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Ospite il Lun Gen 18, 2010 12:15 pm

Boss ottimo lavoro!
Però ti sei scordato la A111 della Autobianchi e la 500 Giardiniera che a partire dalla fine del 1968 (Orny correggimi se sgaglio) venne prodotta negli stabilimenti di Desio (MI) e venduta con marchio Autobianchi.

Poi io aggiungerei anche la Innocenti.
Poi tra le vetuste ci sarebbe la SCAT (Società Costruzione Automobili Torino)

Smile
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21093
Punti : 22273
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da karme70 il Lun Gen 18, 2010 1:13 pm

apro un piccolo OT...insieme a ruoteclassiceh questo mese c'è un bel dvd sulla storia della lambretta......proprio perchè parlavamo di innocenti..........ho imparato altre cose interessanti sul declino del fenomeno lambretta e della fabbrica che la produceva


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da VidiV il Lun Gen 18, 2010 2:36 pm

dadedepo ha scritto:Boss ottimo lavoro!
Però ti sei scordato la A111 della Autobianchi e la 500 Giardiniera che a partire dalla fine del 1968 (Orny correggimi se sgaglio) venne prodotta negli stabilimenti di Desio (MI) e venduta con marchio Autobianchi.

Poi io aggiungerei anche la Innocenti.
Poi tra le vetuste ci sarebbe la SCAT (Società Costruzione Automobili Torino)

Smile
Guarda che sono solo all'inizio!! Ne ho ancora un sacco da inserire Wink !!!!


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ospite
Ospite

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Ospite il Lun Gen 18, 2010 3:06 pm

Pardon! Smile
Mi sembrava strano che avessi liquidato così l'argomento.
Aspettiamo le aggiunte allora! Smile

P.S.
Piccola chicca sulla Autobianchi.
Quando venne presentata sul mercato la Y10, solo in Italia, Francia e Giappone venne presentata al pubblico ancora con il marchio Autobianchi, mentre nel resto del mondo venne presentata e commercializzata già con il marchio Lancia.
Quindi si potrebbe affermare che in teoria l'Autobianchi ha cessato di esistere nel 1985; sui mercati italiani, francese e giapponese data la particolare affezione della clientela al marchio, si è deciso di mantenere il marchio ancora per la Y10, per pensionarlo definitivamente solo nel 1995, con l'avvento della Lancia Y.

Ospite
Ospite

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Ospite il Lun Gen 18, 2010 3:13 pm

karme70 ha scritto:apro un piccolo OT...insieme a ruoteclassiceh questo mese c'è un bel dvd sulla storia della lambretta......proprio perchè parlavamo di innocenti..........ho imparato altre cose interessanti sul declino del fenomeno lambretta e della fabbrica che la produceva

Già,
storia triste e travagliata ma al tempo stesso piena di colpi di scena quella della Innocenti... dalla Lambretta, prodotta nello storico stabilimento di Lambrate, alle Mini "all'italiana" prodotte su licenza per la britannica BMC (proprietaria dei marchi Austin e Morris), al periodo burrascoso sotto la guida di Alejandro De Tomaso, alla fine indegna che purtroppo le hanno fatto fare gli uomini Fiat, ridotta a produrre e commercializzare rimpasti di vecchi modelli Fiat oramai obsoleti (leggi Elba, la ex Duna Weekend, e Mille, la ex Uno)

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Orny60 il Lun Gen 18, 2010 3:18 pm

Le colpe non vanno ricercate tra gli uomini Fiat, ma in chi (sindacati, politici...) ha affossato l'Innocenti (che era florida e con allo studio tanti nuovi modelli) quando era sotto ancora la guida del titolare.
I "contestatori" entravano negli uffici la sera e....non vi dico cosa facevano....

Ospite
Ospite

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Ospite il Lun Gen 18, 2010 3:26 pm

Orny60 ha scritto:Le colpe non vanno ricercate tra gli uomini Fiat, ma in chi (sindacati, politici...) ha affossato l'Innocenti (che era florida e con allo studio tanti nuovi modelli) quando era sotto ancora la guida del titolare.
I "contestatori" entravano negli uffici la sera e....non vi dico cosa facevano....

Si, lasciamo perdere va...
Diciamo che però la Fiat ci ha sicuramente messo del suo nell'offuscamento dell'Autobianchi.
Del resto non scordiamoci che l'Autobianchi era una specie di figlia della Fiat...
Fu fondata da Fiat, Edoardo Bianchi e Pirelli... quindi lo zampino la Fiat ce l'aveva... Smile

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Orny60 il Lun Gen 18, 2010 5:00 pm

Forse ci siamo fraintesi: non mi stavo riferendo all'Autobianchi nel mio commento di prima relativo alle colpe, ma all'Innocenti.
L'Autobianchi era già stata in pratica sacrifcata nel 1970 all'altare Lancia!

Ospite
Ospite

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Ospite il Lun Gen 18, 2010 5:07 pm

No, tranquillo, rileggendo mi sono reso conto che ho fatto casino... Smile
E' lunedì, porta pazienza... Smile
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21093
Punti : 22273
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da karme70 il Lun Gen 18, 2010 8:19 pm

Orny .....dadedepo..... [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da VidiV il Lun Gen 18, 2010 8:28 pm

karme70 ha scritto:durante l'ulitma gita a Pistoia ho visto al museo civico un libro che parlava di una casa automobilistica locale operativa ai primi del 900 ..adesso non ricordo il nome ....forse maurizio lo sa
Toscane ho trovato:
Florentia, FTA, Galileo Officine, basta. Altre toscane non ne trovo.... Rolling Eyes ... Forse era una carrozzeria (perchè nei primi anni le auto venivano carrozzate dopo, le case automobilistiche facevano solo telai e motori!)


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
ziofu
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 261
Punti : 286
Reputazione : 7
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Vado Ligure

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da ziofu il Lun Gen 18, 2010 9:23 pm

tra le auto commercializzate da Fiat sotto il marchio innocenti perchè non citare la KORAL? altro non era che la Zastava Yugo,prodotta negli stabilimenti serbi con meccanica e motorizzazioni di derivazione 127 e 128.. c'era anche la versione cabrio,dei pochi esemplari venduti uno circola nella mia zona e lo incrocio spesso

Ospite
Ospite

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Ospite il Lun Gen 18, 2010 10:59 pm

Vero, la Yugo/Koral...
Qui dalle mie parti se ne vedono parecchie...
Sono a 2 passi dalla Solvenia... Smile
All'ultima cronoscalata Cividale - Castelmonte, gara del CIVM, c'erano una decina di piloti sloveni tutti con le Yugo... Smile
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da VidiV il Mar Ago 09, 2011 12:05 am

Questa notte ho aggiornato la prima parte (prima decisamente scarna e non del tutto corretta), spero di trovare il tempo per continuare, anche perché sono solo agli inizi del 1900, e ho ancora un secolo di storia automobilistica italiana da analizzare!! argh!


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Contenuto sponsorizzato

Re: Le case Automobilistiche italiane scomparse

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Lun Nov 20, 2017 6:00 pm