Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Però! Complimenti agli organizzatori.

Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Femmina Messaggi : 1930
Punti : 2373
Reputazione : 256
Data d'iscrizione : 01.03.15

Però! Complimenti agli organizzatori. Empty Però! Complimenti agli organizzatori.

Messaggio Da Opera18 il Gio Lug 25, 2019 2:49 pm

Riporto integralmente il comunicato del Museo Bonfanti-Vimar.

PROVA RESISTENZA VEICOLI AUTOMOBILI PROVINCE VENETE 1899-2019 13-14 LUGLIO 2019

Era la fine dell’ottocento quando un gruppo di nobili proprietari delle prime automobili dopo aver costituito l’Unione Automobilisti Veneti, decise di dar vita ad una prima grande competizione automobilistica interamente sulle strade del Veneto. Nasce così, nell’ambito dei festeggiamenti per la Fiera del Santo del giugno 1899 la Prova Resistenza per veicoli automobili province venete, una lunga cavalcata di 172 km con partenza e arrivo a Padova dopo aver attraversato Vicenza e Treviso lungo le strade più praticabili.
A 120 anni di distanza il Circolo Veneto Automoto d’Epoca in collaborazione con il “Museo dell’Automobile Bonfanti-Vimar” ha voluto celebrare questa importante ricorrenza con una manifestazione riservata a veicoli ancetres, ovvero costruiti prima del 1905, evento unico del genere in Italia.
Sembrava un azzardo ma il coordinatore dell’evento, Umberto Voltolin Presidente del nostro Museo, è riuscito nell’impresa di radunare una ventina di veicoli (ventidue per la precisione) comprendenti automobili, quadricicli, tricicli e motoveicoli dal 1896 al 1905 che degnamente rappresentano l’alba del motorismo.
Veicoli provenienti da tutta Italia ma anche da Olanda, Germania, Austria e Inghilterra rappresentanti storia e culturasi sono ritrovati sabato 13 luglio presso il luogo più idoneo, il Museo dell’Automobile “Bonfanti – Vimar”, per la partenza del raduno.
Incredibile il parterre con uno splendido Benz Velo del 1896 al quale facevano da contraltare rari quadricicli come il Chizzolini realizzato a Brescia nel 1897, un de Dion Bouton del 1899 ed un Peugeot del 1901. Ottimamente rappresentati anche i tricicli con un Automoto del 1898, un Perfecta Sport del 1899 ed un Rochet del 1900, mentre i motocicli comprendevano una Singer del 1901, una FN del 1903, una Quentin del 1904 ed una Griffon del 1905. Evento estremamente raro ben due le vetture Aster presenti, una del 1903 e l’altra del 1904. Dal Museo Nicolis la loro vettura simbolo, la splendida Cotterau del 1903 mentre dalla collezione Lopresto la prima Isotta Fraschini realizzata nel 1901 affiancata da De Dion Bouton del 1901, Renault del 1902, Peugeot del 1905 e una splendida Locomobile a vapore del 1900 provenienti da collezionisti italiani. Dall’Olanda una splendida De Dietrich del 1902 dall’importante passato sportivo mentre dall’Austria una Oldsmobile del 1904. Dall’Inghilterra infine l’incredibile Gillet Forest del 1902 dei fratelli Ward importanti esponenti della famosa manifestazione London Brighton.
Tra sbuffi e vapori e due ali di appassionato pubblico, la storica carovana si è diretta verso Pagnano d’Asolo per la sosta e visita allo storico Maglio del 1468, il più antico d’Europa ancora funzionante con le sue mole e fucine.
Nonostante le limitate velocità non sono mancate le sfide con sorpassi e inseguimenti, soprattutto tra i tricicli di Davide Bertola e Graziano Dainelli, imperterrito sotto il sole ed agilissimo nonostante il Frac d’epoca e la Tuba.
Un piacevole sterrato che rappresentava il terreno ideale per questi veicoli ha portato la carovana presso la palladiana Villa Emo di Fanzolo splendido edificio cinquecentesco con grandiosi giardini ottimo palcoscenico per le ancetres.
Gli splendidi esempi di città murate come Castelfranco Veneto e Cittadella hanno fatto da teatro per le tappe successive sino al festoso arrivo finale a Bassano del Grappa dove una folla stupita e ammirata ha accolto queste incredibili ancetres.
Tre premi offerti dall’ASI sono stati attribuiti con “insindacabile “giudizio dell’Organizzazione al miglior veicolo proveniente dall’Italia, dall’estero e miglior motoveicolo e così distinti, Aster 1903 di Franco Boero, Gillet Forest di Daniel Ward e Moto J.Quentin di Enrico Viti.
Sicuramente un successo questa prima edizione e visibilmente soddisfatto il suo organizzatore Umberto Voltolin che ha raccolto complimenti ed apprezzamenti per l’intera organizzazione da parte di tutti i partecipanti, sicuro sprone a continuare e portare questo evento ancetres italiano ad importanti livelli di partecipazione. Un nuovo fiore all’occhiello per il Museo “Bonfanti-Vimar” che si conferma la struttura più idonea per eventi di sicuro interesse per lo sviluppo della cultura del motorismo.







Immagini:
Il Presidente del Museo “Bonfanti –VIMAR” Umberto Voltolin dà il via alla partenza della manifestazione
Veicoli esposti in Piazza Libertà a Bassano del Grappa

    La data/ora di oggi è Dom Ott 20, 2019 6:37 am