Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Buoni frutti???

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Buoni frutti???

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 02, 2009 9:59 am

Promemoria primo messaggio :

cominciano gli effetti dell'accordo Fiat Crysler???? intanto chiudono termini imerese facendo disoccupati proprio dove non servono...............


_________________________
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Ven Gen 15, 2016 12:27 pm

Trionfo Fiat Ducato: eletto "miglior base per i camper"

La sesta generazione del veicolo ha conquistato il premio assegnato dai lettori della rivista specializzata "Promobil", confermando il successo di un modello leader del settore, consolidato riferimento per tutti i produttori di camper europei



Fiat Ducato, veicolo di base per numerose varianti di camper di diversi costruttori, è riuscito a battere nuovamente sulla concorrenza. La sesta generazione ha infatti conquistato il premio assegnato dai lettori della rivista specializzata “Promobil”, confermando il successo di un modello che è leader di questo settore, riferimento per tutti i produttori di camper europei.

Bernd Wachtel, direttore del settore carrozzeria di FCA Germany AG, ritirerà il premio durante la cerimonia ad hoc che si terrà presso la CMT di Stoccarda, la maggiore fiera europea aperta al pubblico dedicata a tempo libero e turismo, che lo scorso anno ha attirato oltre 240.000 visitatori.

Fiat Ducato continua dunque a raccogliere  riconoscimenti internazionali e, per la nona volta consecutiva, conquista il prestigioso titolo di “Miglior base per i camper 2016” assegnato dalla rivista che da oltre 25 anni rappresenta una sorta di barometro delle tendenze nel settore dei motorhome. Il modello, da anni numero uno indiscusso sul mercato tedesco dei motorhome, ha ottenuto il primo posto, lasciandosi alle spalle Mercedes Sprinter e VW T6.

Negli ultimi dieci anni, oltre 500.000 famiglie hanno scelto un camper su base Fiat Ducato. Da anni, ormai, le caratteristiche del veicolo – nelle versioni Van, cabinati e scudati – si rivelano vincenti per i camperisti: forma squadrata e regolare del vano di carico, compattezza del frontale e della cabina, chassis disegnato per sfruttare al meglio le dimensioni e ottimizzare le funzionalità della cellula, dove ogni centimetro è fruibile in modo intelligente.

Inoltre, Fiat Ducato ha una ricca gamma di motori Multijet e cambi – compreso il cambio robotizzato disponibile per le motorizzazioni a 130 cv, 150 cv e 180 cv – e un ottimo diametro di sterzata per facilitare ogni tipo di manovra.
Ulteriori punti di forza del modello sono lo stile “automobilistico”, in termini di ergonomia e comfort di guida, oltre all’impareggiabile benessere a bordo, anche grazie alla grande visibilità, alle sedute comode di tipo “Captain Chair” con appoggiatesta integrati, al volante regolabile e al servosterzo idraulico. Infine, i numerosi dispositivi di sicurezza attiva e passiva permettono di viaggiare in tutta tranquillità.

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2016/01/14/news/trionfo_fiat_ducato_eletto_miglior_base_per_i_camper_2016-131131838/
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Ven Gen 15, 2016 12:32 pm

Fiat Panda: resta lei la regina del mercato italiano

Nel 2015 sono state consegnate 126.401 Panda in Italia. Alle sue spalle le “veterane” Fiat Punto e Lancia Ypsilon.



MODELLI VECCHI E NUOVI - Cinque modelli di marca Fiat, due Volkswagen e una per ciascuna per Lancia, Renault e Ford: è il quadro dei primi dieci posti della classifica per modello delle consegne sul mercato italiano nel corso dei dodici mesi del 2015. Leader con grande margine sulle inseguitrici è la Fiat Panda (nella foto) che con 126.401 unità ha compiuto un formidabile balzo in avanti di oltre il 21% rispetto all’anno precedente e distanziando di oltre 70 mila unità la seconda in graduatoria Fiat Punto. Terza è la Lancia Ypsilon, a poche centinaia di esemplari di distanza dalla Punto.

SUPREMAZIA FCA - La supremazia del gruppo FCA non finisce con le prime tre piazze della top ten, ma prosegue con il quarto posto (Fiat 500L) e si consolida con il settimo posto della Fiat 500 e il decimo della recentissima Fiat 500X. In totale i modelli della FCA piazzatisi ai primi dieci posti della classifica totalizzano 362.021 unità, cioè l’80,88% del totale immatricolato del gruppo FCA in Italia nel 2015. Questo quando i modelli top ten complessivamente hanno messo assieme 526.309 unità immatricolate, pari al 33,41% del totale mercato 2015 (1.574.872 unità).

GOLF REGINA DELLE ESTERE - Il modello di marca straniera più venduto in Italia è stato ancora una volta la Volkswagen Golf, con 44.436 unità, che ha preceduto la Renault Clio che ha totalizzato 43.193 immatricolazioni. All’ottavo posto della graduatoria c’è poi la Ford Fiesta con 40.227 unità, in buon aumento rispetto al 2014. Segue quindi la Volkswagen Polo, con 36.384 esemplari immatricolati, mentre nel 2014 era arrivata a 31.129.

GENERALISTI IN GRUPPO - Tra i nomi delle case straniere “generaliste” , oltre ai modelli finiti nella top ten, tra l’undicesimo e il ventesimo posto si ritrovano praticamente tutti i grandi nomi: Toyota con la Yaris, Citroën con la C3, Opel con la Corsa, Peugeot con la 208 e Nissan con la Qashqai. Da notare il 18° posto della Jeep Renegade, con 23.096 unità, cioè più della Alfa Romeo più venduta, la Giulietta, di cui sono stati immatricolati 22.921 esemplari. Scorrendo la classifica si può rilevare che ci sono stati ben 39 modelli che sono andati oltre i 10 mila esemplari immatricolati e 76 che hanno superato quota 5.000.

LA BATTAGLIA DEL LUSSO - Per quanto riguarda le marche di prestigio (Audi, BMW e Mercedes, seguite a grande distanza dalla Lexus e dalla Jaguar Land Rover) il primo modello che appare nella graduatoria delle auto più vendute è l’Audi A3, piazzatasi al 24° posto con 17.151 esemplari. Seguono la Mercedes Classe A al 31° posto con 12.854 immatricolazioni e la BMW Serie 2 alla 40ª posizione con 9.916.


CONSEGNE IN ITALIA: LA TOP 100 NEL 2015
Posiz. Marca e modello Consegne 2015 Consegne 2014 1 Fiat Panda 126.401 104.351 2 Fiat Punto 56.447 57.142 3 Lancia Ypsilon 55.826 51.144 4 Fiat 500L 49.918 51.256 5 Volkswagen Golf 44.436 39.225 6 Renault Clio 43.193 40.866 7 Fiat 500 40.850 43.594 8 Ford Fiesta 40.275 36.859 9 Volkswagen Polo 36.384 31.129 10 Fiat 500X 32.579 97 11 Toyota Yaris 32.170 2.8669 12 Citroën C3 28.027 29.316 13 Opel Corsa 28.025 21.965 14 Peugeot 208 27.914 25.172 15 Nissan Qashqai 27.403 25.544 16 Opel Mokka 24.712 18.115 17 Renault Captur 23.931 18.503 18 Jeep Renegade 23.096 3.733 19 Alfa Romeo Giulietta 22.921 19.602 20 Dacia Duster 20.918 18.378 21 Peugeot 2008 20.333 18.787 22 Peugeot 308 17.939 9.298 23 Dacia Sandero 17.182 15.700 24 Audi A3 17.151 15.519 25 Kia Sportage 16.601 13.116 26 Smart Fortwo 15.837 14.728 27 Ford Focus 13.958 11.281 28 Toyota Aygo 13.813 10.114 29 Nissan Micra 13.537 9.813 30 Ford C-max 13.070 13.368 31 Mercedes A Class 12.854 14.319 32 Hyundai i10 12.495 13.930 33 Ford Ecosport 11.915 3.164 34 Volkswagen Up! 11.841 15.430 35 Mini Countryman 11.562 12.680 36 Hyundai i20 11.556 5.148 37 Mini 10.446 6.442 38 Volkswagen Passat 10.427 6.834 39 Toyota Auris 10.094 9.532 40 BMW 2 Series 9.916 2.256 41 Audi Q3 9.595 8.003 42 Renault Twingo 9.406 6.868 43 Ford Kuga 8.975 7.519 44 Opel Astra 8.943 10.139 45 Hyundai ix35 8.781 12.783 46 Ford B-Max 8.724 8.548 47 Mercedes B Class 8.706 9.634 48 Nissan Juke 8.697 7.743 49 Mercedes GLA 8.601 4.799 50 Volkswagen Tiguan 8.485 9.705 51 BMW 3 Series 8.437 10.854 52 Smart Forfour 8.282 1.140 53 Mercedes C-Class 8.233 5.152 54 Audi A4 8.107 8.379 55 Kia Rio 8.055 6.624 56 Land Rover Range Rover Evoque 7.778 7.843 57 Citroen C4 7.716 10.267 58 Citroen C4 Cactus 7.575 1.534 59 Citroen C1 7.537 4.362 60 Opel Meriva 7.492 8.170 61 Alfa Romeo MiTo 7.458 8.527 62 Ford KA 7.417 6.569 63 Audi A1 7.323 7.909 64 Peugeot 108 7.282 2.833 65 Skoda Octavia 7.215 5.777 66 BMW 1 Series 7.188 6.390 67 Renault Scénic 6.587 7.325 68 Opel Adam 6.426 5.785 69 Renault Mégane 6.390 6.939 70 Toyota RAV4 6.132 7.404 71 Seat Leon 5.962 5.338 72 Hyundai ix20 5.894 6.690 73 Suzuki Vitara 5.797 0 74 Fiat Freemont 5.700 8.489 75 Hyundai Tucson 5.633 0 76 Seat Ibiza 5.390 3.738 77 Fiat Fiorino 4.960 0 78 Opel Karl 4.856 0 79 Audi Q5 4.839 4.411 80 Volvo V40 4.784 3.919 81 Mercedes CLA 4.680 3.463 82 Peugeot 3008 4.485 6.094 83 Land Rover Discovery Sport 4.444 0 84 Audi A6 4.383 3.276 85 Fiat Doblo 4.376 2.838 86 Volvo XC60 4.210 4.230 87 BMW 5 Series 4.160 4.808 88 BMW X1 4.087 6.405 89 Kia Venga 4.079 3.460 90 BMW X3 4.006 4.308 91 Nissan X-Trail 3.848 1.425 92 Suzuki Swift 3.816 3.839 93 Renault Kadjar 3.781 0 94 Land Rover Range Rover Sport 3.707 3.411 95 Skoda Fabia 3.580 2.150 96 Jeep Cherokee 3.451 2.054 97 Suzuki Celerio 3.390 206 98 Opel Zafira 3.293 4.070 99 Abarth 595 3.267 988 100 Opel Insignia 3.250 4.019 -

http://www.alvolante.it/news/auto-piu-vendute-consegne-2015-mercato-italiano-344810
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mar Gen 26, 2016 7:06 pm


Melfi: boom di auto prodotte nel 2015

Dall’impianto lucano sono uscite oltre la metà delle auto della FCA prodotte l’anno scorso in Italia.

AUMENTO A TRE CIFRE - Il buon successo ottenuto dalle Fiat 500X (nella foto) e Jeep Renegade ha dato nuova linfa allo stabilimento di Melfi, dove il numero delle automobili prodotte è cresciuto del 213% su base annuale: la fabbrica è passata dalle 123.000 unità del 2014 alle 390.000 dell’anno scorso, numero che assume una rilevanza ancora superiore considerando che le vetture realizzate nel 2013 furono “soltanto” 115.000. L’anno scorso, nell’impianto lucano, è stata realizzata oltre la metà delle automobili prodotte dalla FCA in Italia. Lo certificano i numeri raccolti dalla federazione Fim Cisl, nell’ambito di uno studio condotto fra tutti gli stabilimenti del gruppo.

UN MILIARDO PER IL RESTYLING - Lo stabilimento di Melfi è anche quello in cui si registrano i più alti livelli occupazionali: il documento pubblicato dalla Fim Cisl certifica la presenza di 7.423 dipendenti, 1.848 dei quali sono neoassunti stabilizzati. La fabbrica opera su 20 turni settimanali e produce due vetture di grande successo (le 500X e Renegade), affiancate da un modello più anziano ma sempre molto popolare: la Fiat Punto, con 56.501 unità, è risultata la seconda automobile più venduta in Italia nel corso del 2015. L’impianto lucano occupa una superficie totale di circa 1,7 milioni di metri quadrati, ha una capacità produttiva annua pari a 400.000 veicoli ed è stato quasi inaugurato nel dicembre 2012, a conclusione dei lavori di ristrutturazione (costati 1 miliardo di euro).

BENE ANCHE I COMMERCIALI - L’indagine della Fim Cisl fornisce numeri incoraggianti anche a livello nazionale, dove la produzione della FCA è aumentata del 66% rispetto al 2014 e del 70% rispetto all’anno precedente. Gli occupati hanno raggiunto quota 2700 unità, mentre la cassa integrazione è cresciuta del 12%. La produzione di veicoli commerciali è aumentata del 47%.



http://www.alvolante.it/news/melfi-boom-auto-prodotte-nel-2015-344937
avatar
mark_67
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 736
Punti : 829
Reputazione : 63
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 50
Località : Rovigo
Umore : Tendenzialmente rabbioso

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da mark_67 il Mer Gen 27, 2016 9:55 am

Cioè, in FCA aumenta tutto... anche la cassaintegrazione?

O è un refuso dell' articolo o Marchionne l'è un fenomeno...
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da VidiV il Mer Gen 27, 2016 10:25 am

mark_67 ha scritto:Cioè, in FCA aumenta tutto... anche la cassaintegrazione?

O è un refuso dell' articolo o Marchionne l'è un fenomeno...
Sempre più robot, sempre meno manovalanza.


_________________________
Deus ex machina


avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mar Mar 08, 2016 12:34 pm

Economia Italia, se non fosse per la FIAT… Il commercio di auto è il settore in maggiore aumento



Economia Italia, se non fosse per la FIAT… Il commercio di auto è il settore in maggiore aumento

Abbiamo già visto come sia il settore dei servizi quello che trascina l’occupazione. E’ un trend mondiale determinato dalla tecnologia e dalla globalizzazione.

Il settore dei servizi però è enorme e variegato. Si va dall’assistenza sanitaria al piccolo e grande commercio, alla ristorazione e il turismo, alla consulenza.
Economia Italia, i servizi trainano la ripresa

Dalla primavera 2014 il fatturato dei servizi ha cominciato a riprendersi, seppur lentamente, e seppur non riuscendo a tornare ancora ai livelli del 2010, che erano già il risultato della crisi del 2009



Per questo è fondamentale distinguere in base ai macrosettori. +2% è la media dell’aumento de fatturato dei servizi, un aumento, ma all’interno le cose sono molto diverse.

E’ il commercio all’ingrosso e la riparazione di autoveicoli e motocicli il settore che più è cresciuto sia nell’ultimo trimestre che nel corso di tutto il 2015 rispetto al periodo precedente, +3,2% nell’autunno inverno dello scorso anno.

Non male anche i settori di alloggio e ristorazione, sopra la media. In flessione invece le attività professionali e tecniche



Economia Italia, +17% il commercio di auto alla fine del 2015

Anche ognuno di quei macrosettori tuttavia è molto vasto, e se separiamo il commercio all’ingrosso classico da quello in particolare di auto e moto vediamo dei dati molto interessanti: se i beni di consumo finale, le apparecchiature ICT, i prodotti alimentari hanno aumenti sopra la media, sì, ma dell’ordine del 3-4%, passando agli autoveicoli si arriva in doppia cifra. +17,1% il commercio di autoveicoli nell’ultimo trimestre 2015. +6,4% anche il commercio di parti ed accessori di auto, e poco sotto per quello di moto.



Facendo un breve excursus degli altri sotto settori, buona crescita, del 10%, dei servizi postali, probabilmente trascinati da un aumento dell’utilizzo del commercio online sotto Natale, quando sempre più persone fanno acquisti tramite Amazon, coinvolgendo quindi mille trasportatori piccoli e grandi, ma è crisi per i trasporti marittimi e aerei, a quanto pare.



Bene il settore alberghiero, e quello dei servizi IT, meno la ristorazione e le telecomunicazioni



Grande variabilità nel settore delle attività professionali, del resto molto diverse l’una dall’altra, e così se calano, e non poco, i fatturati del settore delle attività legali e degli studi di architettura, vanno bene la pubblicità e la consulenza gestionale, ma soprattutto l’attività di ricerca di risorse umane.

Che sia un effetto del Jobs Act che sta rendendo il settore della ricerca di personale più dinamico sia dal lato dell’entrata di lavoratori, che da quello dell’uscita, che poi alimenta naturalmente l’entrata?



E allora come principale driver si questi progressi del commercio rimane il settore auto, a sua volta trainato sorprendentemente dalla ripresa della FIAT, o FCA, come ora si è rinominata. Che rimane la marca favorita dagli italiani, e che nel momento in cui mette a segno maggiori vendite, certamente beneficia in modo più che proporzionale i rivenditori del nostro Paese

Il progresso delle compravendite di auto dura da un po’, in tutta Europa, ma soprattutto nei Paesi che più hanno subito la crisi, come l’Italia, anche se pure nei prossimi anni non è previsto vengano raggiunti di nuovo, e neanche avvicinati, i picchi di vendite del 2007.



La FIAT tuttavia tra le case automobilistiche riesce a essere tra quelle con variazioni di crescita più elevate, con, di conseguenza, aumenti delle quote di mercato, che nel dicembre 2015 hanno toccato il massimo degli ultimi 4 anni, almeno nel nostro Paese. Non sono inclusi qui Lancia e Alfa Romeo.

Il 2016 è cominciato con quote già maggiori di quelle del 2015, oltre che del 2011 e del 2012, e c’è la possibilità che quest’anno la FIAT batta le performances di tutti gli anni precedenti.

D’altronde a febbraio c’è stato un balzo del 27% dell auto vendute, una crescita con pochi precedenti, che però è stata superata da quella di FIAT, che che ha immatricolato 50 mila vetture, con un aumento del 32%, e ha toccato la quota di mercato del 29%, in questo caso con Alfa Romeo e Lancia



Sembra incredibile, ma ancora come negli anni ’60 dobbiamo ringraziare la FIAT per le fortune o le minori sfortune dell’Italia.

Il punto è che tuttavia a differenza degli anni del miracolo economico, quando era tutto il sistema che macinava poderosi aumenti di produttività, di consumi, di fatturati. Ora dobbiamo sperare nel singolo talento di un’azienda, che tra l’altro come molte delle nostre poche multinazionali sta spostando il baricentro sempre più al di fuori del Paese.


https://www.termometropolitico.it/1210593_economia-italia-se-non-fosse-per-la-fiat-il-commercio-di-auto-e-il-settore-in-maggiore-aumento.html
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Ven Giu 10, 2016 7:42 pm


Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo, gli ordini stanno andando benissimo

Lo ha dichiarato Alfredo Altavilla, responsabile dell'area Emea di FCA



Buone nuove per Fiat Chrysler Automobiles. "Gli ordini della nuova Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo stanno andando benissimo. Per la Giulia c'è un grande entusiasmo da parte dei concessionari e dei clienti, con le code per i test drive. E' un modello che va guidato per essere apprezzato completamente e vedere quanto è competitivo con i concorrenti di riferimento".

Parole e musica di Alfredo Altavilla, responsabile dell'area Emea (Europe, Middle East, and Africa) di FCA, parlando a seguito dell'inagurazione del Salone dell'Auto di Torino al Parco del Valentino. A Cassino, dove si produce la Giulia, dovrebbero pepararsi a un super lavoro...

Riguardo la nuova Tipo, la cui prova della tre volumi è sul numero in edicola di Auto, Altavilla ha indicato che "Tutte le versioni stanno andando benissimo, la fabbrica di Bursa in Turchia è oltre il 100%, stiamo facendo straordinari tutti i sabati e domeniche, siamo già su tre turni. Più di così non possiamo fare".



http://www.auto.it/news/news/2016/06/08-292033/alfa_romeo_giulia_e_fiat_tipo_gli_ordini_stanno_andando_benissimo/
avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1171
Punti : 1346
Reputazione : 110
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Opera18 il Ven Giu 10, 2016 8:00 pm

Diceva Henry Ford I°: "quando l'auto va, tutto va". Per far andare bene l'italia, deve andare bene l'auto italiana in Italia e all'estero, non quella straniera in Italia, credo sia inutile precisarlo.
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da rama il Ven Giu 10, 2016 8:02 pm

Oggi ho percorso l l'autostrada da Milano a Trieste, ho visto molte Maserati Ghibli, italiane e straniere.
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mer Giu 22, 2016 7:41 pm

Gruppo FCA

In Europa vendite in crescita del 25% a maggio

Il Gruppo FCA ha chiuso il mese di maggio con ottimi risultati di vendita nel Vecchio Continente, seconda regione per importanza a livello globale. In totale, in Europa + Efta sono state immatricolate oltre 98.000 autovetture dei suoi brand Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Lancia e Maserati, ossia il 25% in più (quasi 20.000 unità) rispetto allo stesso mese del 2015. Questo importante incremento ha permesso a FCA di superare due dei suoi principali concorrenti, Ford e GM, diventando cosi il quarto Gruppo automobilistico in Europa, dietro a Volkswagen, PSA e Renault. La crescita è stata tra le più elevate del mese, insieme a quella registrata da Renault (+28%) e dal Gruppo BMW (+20%). Nel cumulato da gennaio FCA compare quindi al quinto posto dietro a Ford con una differenza di solo 11.000 unità



In Italia Jeep cresce del 61%. Il risultato di maggio è stato ottenuto grazie alla spinta dei brand Fiat, Jeep e Lancia e, più in generale dall’andamento del mercato italiano da cui provengono il 57% delle sue immatricolazioni (a maggio del 2015 era il 54% del totale in Europa). Per contestualizzare il peso dell’Italia sul totale europeo di FCA, il 38% dei volumi di PSA è stato immatricolato in Francia (il 31% per Renault), mentre la Germania ha pesato per il 34% delle immatricolazioni del Gruppo Volkswagen. La quota di FCA in Italia, quindi, a maggio è salita al 29,89% (rispetto al 28,55% dello stesso mese dell’anno scorso). Analizzando i singoli marchi, Jeep è cresciuta del 61%, grazie soprattutto alla Renegade, che ha rappresentato il l’86% del totale. Fiat, intanto, è riuscita a inserire cinque modelli nel top ten, oltre alla Tipo che è stata la quindicesima vettura più venduta. Lancia brilla nel nostro Paese grazie alla Ypsilon, rispettivamente la terza e seconda vettura per volumi a maggio e nel cumulato da gennaio.



Bene in Francia e Spagna. L’italia, però, non è stato però l’unico mercato a registrare crescite importanti. In Spagna i volumi del Gruppo sono aumentati del 37% passando da 4.448 unità (4,70% di quota) di maggio 2015 a 6.091 (5,32% di quota) del mese scorso, avvicinandosi molto ai numeri del Regno Unito, pari a 6.153 veicoli (-1%, con una quota scesa dal 3,14% al 3,02%). La Francia è stato il terzo mercato più grande con 6.652 auto, ( +28% con una quota del 3,78%, contro 3,61% di un anno prima). Perdita di quota, invece, in Germania, dove la crescita del Gruppo (+8%) è stata molto lontana dal totale complessivo del mercato (+12%). Nel resto del continente il Gruppo FCA ha immatricolato quasi 13.600 macchine, con un aumento del 18% e una quota cresciuta dal 3,68% al 3,75%.



I singoli modelli. I risultati per modello mostrano volumi in aumento per la Fiat Panda con un totale europeo di 18.300 unità (+20%) di cui il 77% è rimasto in Italia. La domanda di 500 è cresciuta, seppur in maniera meno prepotente (+8%), tra l'altro con il 73% del totale immatricolato fuori dal suo mercato locale. La 500L è stata la seconda vettura più venduta in Italia con oltre 7.500 esemplari (10.500 in tutta Europa). È andata molto bene anche per la 500X, con 10.400 unità nel Vecchio Continente, ossia l'82% in più rispetto a maggio del 2015 (l’Italia ha pesato per il 46% del totale). La nuova Tipo, infine, ha chiuso il mese con 4.800 esemplari, di cui 3.040 in Italia.


http://www.quattroruote.it/news/mercato/2016/06/21/gruppo_fca_in_europa_vendite_in_crescita_del_25_a_maggio.html
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da VidiV il Gio Giu 23, 2016 8:44 am

Fiat Panda si conferma reginetta del ballo "vendite".
Mentre per il ballo delle debuttanti, la TIPO ha fatto una strage!!! Shocked Shocked Shocked Shocked Proprio un bel risultato!!
E ogni tanto, il pensierino per la Tipo lo faccio.. Ma poi ricordo a me stesso che il conto corrente è in rosso, e che la Panda va benissimo è consuma una sciocchezza Very Happy .


_________________________
Deus ex machina


avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1171
Punti : 1346
Reputazione : 110
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Opera18 il Gio Giu 23, 2016 8:57 am

Interessanti e dettagliate le analisi di VidiV e michele131 sull'andamento del nuovo Fiat. Bravi!
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mer Ott 05, 2016 3:19 pm


I postini italiani? Guidano Fiat

Consegnati a Poste Italiane i primi 2.600 veicoli tra Panda, Fiorino, Doblò, Ducato e Iveco Daily


La posta in Italia viaggia su Fiat, grazie alla gara per la flotta di Poste Italiane vinta da Leasys, società di noleggio a lungo termine di FCA Bank. Sono stati consegnati i primi 2.600 veicoli che fanno parte della nuova flotta operativa gestita da Leasys SpA che sarà composta di oltre 6000 mezzi, e si tratta, per la quasi totalità, di modelli dei brand del Gruppo FCA, “mezzi a basso impatto ambientale, di varia cilindrata e alimentazione, incluso metano”.

Tra questi troviamo Fiat Panda, Nuovo Fiorino, Nuovo Doblò, Nuovo Ducato e Iveco Daily, mezzi caratterizzati da una grande versatilità, da costi di gestione contenuti e da consumi efficienti, caratteristiche adatte ad ogni esigenza, tanto in città quanto nell’hinterland. Perfette per accompagnare i postini italiani nelle case del Bel Paese. (s.b.)


http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2016/10/04/news/i_postini_italiani_guidano_fiat-149075978/
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Gio Nov 24, 2016 9:19 pm


FCA: 1.800 assunzioni a Cassino

La fabbrica dell'Alfa Romeo potenzierà la sua produzione, come annunciato oggi durante la visita del Presidente del Consiglio.

GIULIA E STELVIO CREANO LAVORO - Entro due anni Fiat Chrysler Automobiles procederà a 1.800 nuove assunzioni per lo stabilimento di Cassino. Lo ha comunicato ufficialmente Alfredo Altavilla, responsabile per Europa, Medioriente e Africa della FCA. L’annuncio è stato dato nell’ambito dell’assemblea Anfia svoltasi nella fabbrica FCA di Piedimonte San Germano, vicino a Cassino, in provincia di Frosinone, dove viene prodotta l’Alfa Romeo Giulia (guarda il video qui sotto) e dove verrà fabbricata la Stelvio. L’appuntamento è stato anche accompagnato dalla presenza nello stabilimento FCA dell’amministratore delegato FCA, Sergio Marchionne, che ha fatto gli onori di casa con il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi (entrambi nella foto qui sopra), in visita a Cassino assieme al ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda.

STABILIMENTO IN GRANDE RILANCIO - Attualmente lo stabilimento di Cassino occupa 4.300 dipendenti ma le esigenze legate alle nuove produzioni porteranno appunto a un sensibile aumento, con i 1.800 nuovi posti annunciati da Altavilla per il 2018, cioè per quando la produzione sarà a pieno regime. Lo stesso Altavilla ha anche ricordato come dal 2013 a oggi il gruppo FCA abbia effettuato quasi 6.000 assunzioni presso i suoi stabilimenti in Italia. L’annuncio dei nuovi posti di lavoro è stato commentato anche dal premier Matteo Renzi, che ha coniugato la notizia in chiave referendaria e con un’aggiunta di auspicio ottimistico: "Se qualche anno fa i profeti del 'dico no a tutto' - ha detto Renzi - avessero avuto la meglio... oggi non ci sarebbe una presenza di 4.300 lavoratori a Cassino che diventeranno 6.300, 200 in più li prenderete spero, nei prossimi 18-24 mesi", ha detto il premier intervenendo all'assembla dell'Anfia e rivolgendosi direttamente a Marchionne e Altavilla.

http://www.alvolante.it/news/fca-1800-assunzioni-cassino-349452
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Sab Dic 10, 2016 3:43 pm


FCA: investimenti in Italia per 300 milioni

Sono numerosi e diversificati i progetti che la Fiat Chrysler ha in corso nei suoi vari centri di ricerca presenti in Italia.



LABORATORIO ITALIA - Il gruppo Fiat Chrysler punta a fare dell’Italia il cuore della sua produzione più avanzata. Per questo sta potenziando la sua attività di ricerca e sviluppo. Nei giorni scorsi la Banca europea per gli investimenti (BEI) ha concesso alla FCA un prestito di 250 milioni di euro appunto con questo fine, e altri 50 milioni sono al centro di un’altra iniziativa in via di perfezionamento con Regione Piemonte. Ministero per lo Sviluppo economico.

TANTE DIREZIONI - Miglioramento del funzionamento dei motori a benzina, sviluppo delle piattaforme ibride, messa a punto di nuovi materiali, ammodernamento degli impianti per migliorare la produttività sono tra i principali filoni di ricerca su cui il gruppo sta lavorando a per i quali sta ottenendo finanziamenti importanti dalle istituzioni europee e italiane. Per rimanere agli eventi più recenti, una tranche importante del prestito concesso dalla BEI andrà, per esempio, a finanziare interventi di miglioramento e ammodernamento degli impianti che la Magneti Marelli, società del gruppo, ha in Puglia. Più in generale le iniziative oggetto di finanziamenti coinvolgono un po' tutte le sedi di ricerca della FCA in Italia.

SEMPRE PIÙ AMBIENTE - Per quel che concerne il capitolo degli interventi relativi ai motori a benzina, i progetti riguardano la ricerca per il miglioramento dei consumi e la riduzione delle emissioni di CO2. Accanto a questo filone di ricerca ci sono comunque anche altri progetti relativi ai combustibili alternativi. Per quanto riguarda il finanziamento di 50 milioni in discussione con la Regione Piemonte il ministero per lo Sviluppo economico, il suo obiettivo riguarderebbe (deve ancora essere definito) il centro risposta cerchi Fiat di Torino.

2,4 MILIARDI IN 8 ANNI - Il finanziamento ottenuto dalla BEI interessa il triennio 2017-2019, portando a ben 2,4 miliardi il totale degli investimenti in ricerca concernenti il gruppo FCA compiuti dal 2009.


http://www.alvolante.it/news/fca-300-milioni-ricerca-italia-349580
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Sab Dic 10, 2016 3:46 pm


Maserati: già 100.000 auto prodotte a Grugliasco

L’impianto è stato acquistato nel 2009 dalla FCA e ristrutturato per il 2013, quando il Tridente iniziò a produrre la Quattroporte.

MODELLI DI SUCCESSO - Una Maserati Quattroporte GranSport è l’automobile numero 100.000 che l’azienda ha costruito nello stabilimento di Grugliasco, alle porte di Torino, inaugurato a gennaio 2013 dopo profondi lavori di ristrutturazione. Qui vengono assemblate le berline Maserati Ghibli e Quattroporte, modelli di particolare successo per l’azienda modenese: dal 2013 ad oggi la Ghibli è stata costruita in più di 70.000 esemplari, diventando così la Maserati più venduta di sempre, mentre la Quattroporte 2013 è diventata la generazione di maggior successo nella storia ultra cinquantennale di questo modello. L’esemplare numero 100.000 è di colore bianco, adotta il motore 3.0 a benzina da 350 CV e verrà esportato in Cina. Lo stabilimento di Grugliasco apparteneva in origine alla Bertone ed è stato rilevato nel 2009 dal gruppo FCA. La Maserati produce i suoi modelli anche negli impianti di Torino Mirafiori e a Modena: nel primo caso la suv Levante, nel secondo le sportive GranTurismo e GranCabrio.

http://www.alvolante.it/news/maserati-gia-100-000-auto-prodotte-grugliasco-349598
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da rama il Sab Dic 10, 2016 4:48 pm

Se solo lo stato si rendesse conto che c'è concorrenza anche tra nazioni ora potrebbe incassare i soldi delle tasse che ora verranno versate in Olanda!
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mer Feb 15, 2017 7:45 pm


La produzione italiana ha superato il milione nel 2016

Dopo una flessione durata sei anni la produzione di veicoli in Italia ha fatto registrare un incremento dell'8,8 per cento rispetto all'anno precedente.

La produzione di autoveicoli in Italia ha registrato nel 2016 una crescita dell’8,8% rispetto al bilancio annuale precedente, raggiungendo la quota di oltre 1,1 milioni di esemplari. Il settore è in piena ripresa dal 2014 dopo sei anni consecutivi di flessione ed è tornato sopra la fatidica soglia di 1 milione di unità per la prima volta dal 2008. Come sottolineato dal direttore dell’Anfia, Gianmarco Giorda, la produzione italiana sta beneficiando del rilancio del marchio Alfa Romeo con focus sullo stabilimento di Cassino. Entrando nei singoli comparti, lo scorso anno sono state assemblate 713 mila autovetture, in aumento del 7,5%, 344 mila veicoli commerciali leggeri (+8,5%), 45 mila autocarri e 640 autobus. Per quanto riguarda la produzione dell’industria automotive nel suo insieme, in base a dati Istat l’incremento tendenziale registrato a dicembre 2016 è stato del 16% e nell’intero 2016 del 7,2%, mentre parallelamente l’indice della produzione industriale ha mostrato un aumento del 6,6% in dicembre e dell’1,6% nell’anno. E in questo contesto, l’automotive è uno dei settori a maggior tasso di crescita.


http://www.automobilismo.it/produzione-italia-a-11-milioni-di-veicoli-nel-2016-auto-27197

Contenuto sponsorizzato

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar Nov 21, 2017 6:20 pm