Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Buoni frutti???

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21086
Punti : 22266
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Buoni frutti???

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 02, 2009 9:59 am

Promemoria primo messaggio :

cominciano gli effetti dell'accordo Fiat Crysler???? intanto chiudono termini imerese facendo disoccupati proprio dove non servono...............


_________________________
avatar
Ipermonkey
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 959
Punti : 1028
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 28.08.13
Età : 34
Località : Castel di Lama (AP)
Umore : Gioioso

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Ipermonkey il Gio Ago 21, 2014 6:00 pm

karme70 ha scritto:A me piace ....è che sa un po' troppo di Giulietta. Potevano fare il 2 e 3 volumi in casa alfa e poi la station produrla come fiat bravo. Non si sarebbero pestati i calli e avrebbero coperto la gamma
Ho avuto la stessa impressione per la 2 volumi, la 3 volumi sembra quasi una coupé.
Sono riusciti a integrare gli stessi fanali posteriori in tutte e tre le versioni, una furbata che gli permetterà grandi risparmi quando andrà in produzione.
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Lun Ott 20, 2014 10:34 pm


“Gli investimenti dimostrano che Mirafiori ha un futuro”
Tre ore di visita per i sindacati nel maxi cantiere della fabbrica




Tre ore fitte di visita e tanto stupore. Sì, perché persino i sindacalisti delle sigle firmatarie del contratto di gruppo non si aspettavano di vedere - come dice il segretario Fim Claudio Chiarle - Mirafiori rivoltata letteralmente come un calzino. E adesso tirano un sospiro di sollievo. Non hanno più dubbi e lo dicono con una certa pragmatica brutalità: se si spendono così tanti soldi per fare così tanti lavori è certo che Mirafiori ha un futuro assicurato. Si chiamerà in tempi relativamente brevi Levante, il Suv della Maserati. Dopo arriverà un nuovo modello Alfa Romeo.

La Fca usa l’abituale understatement sulla visita e spiega che si tratta di mera routine nei rapporti con le organizzazioni sindacali, ma in realtà quella di ieri mattina è stata la prima volta che i sindacalisti sono entrati non per tenere assemblee, ma per vedere che cosa sta accadendo. E tra 40-50 giorni ci sarà una nuova visita per verificare l’andamento dei cantieri.

Ieri alle 9 un pattuglione di sindacalisti di Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazione Quadri ha varcato i cancelli della mitica porta 2 delle Carrozzerie. Un pulmino li ha portati in una saletta dove sono stati illustrati con slide i lavori.  



Km di lavori  

Ma il bello è venuto dopo, quando è partito un lunghissimo tour di oltre tre ore sempre in pulmino anche se con abbondanti inserti a piedi tanto che il segretario della Fismic, Roberto Di Maulo, commenta pratico: «Sono un buon camminatore, ma ho male ai piedi: ho visto chilometri e chilometri di cantiere».

Ieri erano al lavoro gli operai della MiTo la cui linea è stata spostata perché al suo posto nasceranno quelle nuove. Ma intorno è tutto un cantiere con gru, ruspe, escavatori. Il sabato e la domenica per rifare le volte dei capannoni alti 38 metri viene utilizzato un elicottero. Chiarle racconta che «i lavori interessano un’area enorme, almeno 250 mila metri quadrati». E evoca con una immagine l’attività dei cantieri: «Ci sono montagne di detriti ammucchiate che provengono dallo smantellamento di molte parti di capannoni».  



Tre reparti  

I lavori hanno interessato lastratura, verniciatura e montaggio. Di Maulo parla di opere «mostruose» per la loro dimensione in uno stabilimento che sarà, dopo l’Italsider, il più grande in Italia. E aggiunge: «Ho visitato la nuova Pomigliano e la nuova Maserati a Grugliasco. Ma non c’è alcun paragone possibile con quello che si sta facendo a Mirafiori».

Flavia Aiello delle opere viste coglie un aspetto pratico: «Mi ha colpito la luce che ci sarà nei reparti produttivi. Sarà una fabbrica luminosa e pulita, moderna. Molto diversa dalla vecchia Mirafiori. Questo è evidente già ora: sarà un’altra fabbrica». E ammette: «A me tutte le cose che ci avevano raccontato mi avevano convinta, ma fino a un certo punto. Ero scettica sulla reale portata dei lavori». E conclude: «Adesso so di poter dire ai lavoratori: Mirafiori sta cambiando per rinascere».



«Stabilimento vivo»  

Luca Pantanella dell’Ugl è soddisfatto: «Lo stabilimento non è assolutamente in stato di abbandono, anzi sono stati eseguiti i lavori di miglioramento che riguardano anche la vivibilità e la messa in sicurezza degli ambienti». E Francesco Scandale dell’associazione Quadri spiega: «Lavoro ne hanno già fatto parecchio anche se molto resta da fare perché Mirafiori è enorme. Credo che tra un anno di questi tempi sarà tutto concluso».

Dopo la visita - e la notizia che sta per avviarsi la formazione dei team leader non sul prodotto, ma sul ciclo produttivo - i sindacalisti sono più che mai certi - anche se nel corso della visita la delegazione aziendale non ha fornito ulteriori chiarimenti - che le linee produttive potranno partire nel prossimo autunno, massimo a fine 2015.

http://www.lastampa.it/2014/10/16/cronaca/economia/gli-investimenti-dimostrano-che-mirafiori-ha-un-futuro-bEcuVXXw4YyQZ07ygCeEKP/pagina.html
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da VidiV il Mar Ott 21, 2014 8:25 am

Sarebbe ora che Fiat completi la gamma!! Mancano le medie familiari, e le ammiraglie da troppo tempo!


_________________________
Deus ex machina


avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2347
Punti : 2617
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da bull62 il Mar Ott 21, 2014 6:19 pm

VidiV ha scritto:Sarebbe ora che Fiat completi la gamma!! Mancano le medie familiari, e le ammiraglie da troppo tempo!
Le ammiraglie lascerei perdere sono anni che ci provano i francesi ma si vendono solo le tedesche,le medie familiari assolutamente si le devono proporre ma non dimentichiamo che bisogna assolutamente sostituire la Punto con modello più fresco. Basketball
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Ven Nov 07, 2014 5:06 pm

Tofas investe 800 milioni per produrre le eredi di Bravo e Linea

La Tofas investirà un miliardo di dollari (circa 800 milioni di euro) per produrre le eredi di Bravo e Linea. La società turca, partecipata al 37,9% da Fiat Chrysler, produrrà dal 2016 a Bursa tre nuovi modelli destinati in gran parte all'esportazione: una berlina a due volumi (erede della Bravo), una tre volumi che sostituirà la Linea e una station wagon – modello assente dalla gamma Fiat da quando fu interrotta la produzione della Stilo SW. L'obiettivo di Tofas – spiega un comunicato alla Borsa di Istanbul – è di produrre 1,3 milioni di unità tra il 2016 and 2023 (circa 160mila l'anno).

I tre modelli made in Turkey saranno basati sulla piattaforma “small Us wide”, la stessa su cui è basata la 500L prodotta in Serbia. L'erede della Linea, la prima ad arrivare sul mercato, dovrebbe essere disponibile dalla fine dell'anno prossimo. A Bursa viene prodotto anche il Doblò, la cui nuova edizione dovrebbe essere lanciata nei primi mesi del 2015. La produzione della Bravo a Cassino è stata interrotta quest'estate; le vendite dell'auto, lanciata nel 2007, erano scese a poco più di 3mila unità nei primi nove mesi del 2014 (dati Jato Dynamics).

http://www.motori24.ilsole24ore.com/Industria-Protagonisti/2014/11/Tofas-investe-su-fiat.php
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Lun Dic 08, 2014 5:05 pm

50.000 Maserati prodotte a Grugliasco per il 100° del Tridente



Festa in casa Maserati, non solo per il centesimo compleanno, ma anche per il traguardo delle 50.000 unità prodotte dallo stabilimento Avvocato Giovanni Agnelli, di Grugliasco.

Un notevole risultato per Maserati, raggiunto in meno di due anni di attività. Lo stabilimento, dove vengono prodotte le berline Quattroporte e Ghibli, è stato ufficialmente inaugurato il 30 gennaio 2013 e, con una salita produttiva studiata per massimizzare la qualità del prodotto finito, è stato possibile in 22 mesi arrivare alle cinquantamila vetture.
50.000 Maserati – l’auto del traguardo è una Quattroporte S Q4

L’auto numero 50.000, la protagonista nel giorno del centesimo compleanno della Maserati, è una Quattroporte S Q4 nella nuova tinta Grigio Maratea, con interni sportivi in doppio colore nero e rosso, destinata al mercato statunitense. Il mercato americano, dove la Quattroporte S Q4 è fortemente apprezzata per le grandi doti di comfort, finitura e sportività, quest’anno ha raggiunto un nuovo record di vendite, con  più di 10.700 Maserati consegnate nei primi dieci mesi dell’anno.

http://www.auto.it/2014/12/02/50-000-maserati/30026/
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21086
Punti : 22266
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da karme70 il Lun Dic 08, 2014 6:03 pm

Certo....se la "nostra" industria automobilistica (il virgolettato ormai è obbligatorio...visto che non so cosa sia rimasto di nostro) si impegnasse allo stesso modo di quello che vediamo con Maserati e Alfa 4C anche nel settore delle medie e dei SUV forse potremmo avere ancora qualche opportunità di ripresa....forse...perchè mi sa che i proventi di tutte queste meravigle poi finiranno in conti esteri. Questo entusiasmo ci voleva quando l'industria era veramente italiana


_________________________
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2347
Punti : 2617
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da bull62 il Lun Dic 08, 2014 6:07 pm

Finirà anche in conti esteri ma almeno ci sono famiglie che ci mangiano e di questi tempi è comunque buona notizia. Basketball
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21086
Punti : 22266
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da karme70 il Lun Dic 08, 2014 6:30 pm

Sì, questo è un aspetto positivo. Vengono mantenute famiglie di lavoratori italiani che versano contributi in Italia...e non è poco. Io credo che sia paradossale il comportamento dei vari gruppi automobilistici sul mercato. Un gruppo come Audi VW ti compra una Ducati, riconosce il valore delle maestranze e del prestigio tutto italiano del marchio e te la riporta ai fasti del passato......un gruppo italiano come Fiat "simula" l'incorporamento di Crysler auto (in realtà secondo me quello che è avvenuto è il contrario ) e fa di tutto per portare via quello che può dal paese d'origine per portare la produzione in altre aeree ed in particolare in quella dove il gruppo "grosso" aveva fallito. Io sono convinto che oltre alle strategie produttive siano i flussi di denaro ad influenzare questi spostamenti


_________________________
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2884
Punti : 3045
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da rama il Mar Dic 09, 2014 10:14 am

Come ho già espresso in passato, lo Stato Italiano non si è ancora accorto che c'è concorrenza anche tra Stati, non più solo tra imprese.
In questo caso Inghilterra e Olanda sono concorrenziali. Strano che non abbiano scelto il Lussemburgo, dove pare sia lecito contrattare la tassazione che può arrivare al 1%, come ci ha chiarito il sig. Junker.
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Lun Gen 12, 2015 5:36 pm

Chiusa la cassa integrazione straordinaria
Fiat-Fca, 1.500 nuovi posti lavoro nello stabilimento di Melfi
Investimento di oltre un miliardo di euro, vengono prodotte Jeep Renegade e Fiat 500X

1.500 nuovi posti di lavoro per lo stabilimento Fiat-Fca di Melfi. "L'andamento decisamente positivo dei nuovi modelli Jeep Renegade e Fiat 500X permetterà nei
prossimi tre mesi l'inserimento di oltre 1.000 nuovi lavoratori nello stabilimento di Melfi - precisa infatti una nota dell'azienda - dove, con un investimento di oltre un miliardo di euro, vengono prodotte le due vetture".

Una volta stabilizzati i volumi produttivi in ragione dell'andamento della domanda e dei risultati negli oltre 100 mercati dove le vetture saranno vendute, "alle persone
inizialmente inserite con contratto interinale potrà essere proposto il nuovo contratto a tutele crescenti, attualmente in via di definitiva approvazione".

A queste persone, "se ne aggiungeranno altre 350 temporaneamente trasferite dagli stabilimenti di Cassino e Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco". Sarà così possibile "saturare totalmente le potenzialità produttive dell'impianto. Il programma prevede che già dalla prossima settimana saranno inseriti circa 300 nuovi lavoratori ai quali si aggiungeranno subito circa cento persone provenienti dallo stabilimento di
Cassino". Contestualmente, Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato alle organizzazioni sindacali la chiusura della Cassa integrazione straordinaria, con il rientro immediato all'attività lavorativa di tutti i 5.418 dipendenti dello stabilimento Sata.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Fca-1500-nuovi-posti-lavoro-per-stabilimento-Melfi-2671cca4-c8df-4873-9c4f-f68c20c2e1f8.html
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2347
Punti : 2617
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da bull62 il Lun Gen 12, 2015 7:12 pm

Che sia l'inizio di nuovo corso?
Mi auguro ottimo successo di 500 X e Renegade che personalmente mi piacciono molto. Basketball
avatar
Ipermonkey
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 959
Punti : 1028
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 28.08.13
Età : 34
Località : Castel di Lama (AP)
Umore : Gioioso

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Ipermonkey il Mar Gen 13, 2015 12:12 pm

Questa è una bellissima notizia, magari il segnale di rilancio dell'industria italiana che aspettavamo da anni.
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mar Gen 13, 2015 5:30 pm

Magneti Marelli, dai componenti per Chrysler a quelli per l’Alfa Romeo
 
martedì 13 gennaio 2015
Immagine attivaSULMONA – La Magneti Marelli di Sulmona si appresta a preparare le sospensioni per le nuove Alfa Romeo, oltre ai bracci motore per le Chrysler. L'azienda quindi, sarebbe pronta a produrre una grande quantità di pezzi per Alfa Romeo e Chrysler che rilancerà lo stabilimento sulmonese con una massiva produzione.

Gli investimenti in programma si aggirano sui 9,8 milioni di euro per sviluppare tecnologie moderne, importo da dedicare a FCA per una quota del 40% e il restante 60% alla Sevel. Mentre lo stabilimento di Cassino è quasi pronto al rilancio con la produzione delle nuove Alfa Romeo in arrivo.
FCA in Italia ha rilanciato Pomogliano d'Arco, Melfi, Cento e Pratola Serra e sta rilanciando Cassino, Termoli, Mirafiori e altri stabilimenti, mantenendo le sue attività in Italia e continuando a disegnare, progettare e anche costruire le sue auto qui.

http://www.rete5.tv/index.php?option=com_content&Itemid=2&task=view&id=33946
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21086
Punti : 22266
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da karme70 il Gio Gen 15, 2015 8:33 am

Speriamo ragazzi.....anche se il lavoro italiano non è tanto competitivo. Forse ci salva la professionalità


_________________________
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mer Feb 04, 2015 5:41 pm

L'ex Fma produrrà i nuovi motori delle Alfa Romeo


Buone notizie per l'ex Fma, i motori dell’Alfa Romeo Giulietta saranno prodotti nello stabilimento di Pratola Serra. Lo ha comunicato il numero 2 di Fca, Alfredo Altavilla in visita ieri presso lo stabilimento di Pratola Serra. "La Segreteria Provinciale di Avellino, ha analizzato con i dodici candidati della lista Fismic per le prossime elezioni in FMA , la visita dell’ingegner Alfredo Altavilla. "La notizia più importante -dichiara Zaolino (Segretario Generale del FIsmic) - è la produzione aggiuntiva di 50.000 nuovi motori che si aggiungeranno ai circa 300.000 già previsti. Come da tempo abbiamo annunciato, la FMA si avvia nel 2015 a riprendersi quella normalità perduta negli ultimi sette anni. Il valore aggiunto per il futuro di FMA è rappresentato dalla fornitura per i nuovi modelli Alfa Romeo. Ritorna così - dichiara Zaolino - l’orgoglio degli alfisti rappresentato in passato da automobili con motori eccezionali per potenza e ripresa, a cui FMA aggiunge oggi bassi consumi ed emissioni vicino allo zero. A questo punto - conclude Zaolino - manca solo la nostra vittoria elettorale per dare stabilità alla fabbrica anche dal punto di vista sindacale".


http://www.irpiniareport.it/articolo/attualita/2/l-ex-fma-produrra-i-nuovi-motori-delle-alfa-romeo/19964


FCA, nel 2016 arriva la nuova Bravo, anche station wagon
Durante la presentazione stampa del nuovo Fiat Doblò, il management Fiat ha fatto il punto della situazione per il futuro

Il futuro delle nuove auto del Gruppo Fiat è avvolto in un alone di nebuloso mistero. Sarà che per tanti anni i modelli inediti sono arrivati col contagocce, sarà che le dichiarazioni di Marchionne sulla "non profittabilità" di alcuni prodotti chiave hanno gelato il sangue nelle vene degli addetti ai lavori. Sarà pure che di muletti del Gruppo FCA negli ultimi anni se ne sono visti pochi, ma ora, quando si sa qualcosa di una nuova automobile del gruppo italo-americano, le antenne si raddrizzano in un secondo. No, per una volta non stiamo parlando della Giulia, o come si chiamerà, cioè di quell'oggetto che staziona ormai stabilmente nei sogni degli alfisti di tutto il mondo e che il 24 giugno diventerà (speriamo) realtà.

NON SOLO 500 - Oggi parliamo delle Fiat, dei modelli con lo storico marchio torinese sul cofano, che dal 2007 in poi si è concentrato quasi totalmente sul sub-brand 500, che è stato "allungato" in praticamente tutte le declinazioni possibili e con ottimo successo. Peraltro, sembra che anche la 500X (vedi la prova su strada in anteprima) sia destinata ad avere le stesse fortune delle sue sorelle, almeno a giudicare dai risultati del porte aperte dello scorso weekend: 70.000 persone si sono recate negli autosaloni per vederla, 12.900 l'anno guidata e 4.000 sono tornate a casa con un contratto in mano. Numeri sicuramente ottimi, che mostrano che la via imboccata da Fiat è quella giusta.

ECCO IL SEGMENTO C - Tuttavia, non di sole 500 si può vivere e in Fiat lo sanno. Domani leggerete della nostra prova in anteprima della nuova generazione di Fiat Doblò, declinato nelle versioni Cargo e passeggeri. Proprio questa presentazione stampa è stata l'occasione per fare il punto sul "product plan" del Gruppo FCA e in particolare del marchio Fiat, che è rimasto sempre quello presentato lo scorso 6 maggio ad Auburn Hills. È Gianluca Italia in persona, Responsabile del brand Fiat per la regione EMEA, a parlare delle prossime Fiat in arrivo, che saranno davvero tante. Nel 2016, infatti, vedremo "due nuovi modelli del segmento C, una berlina e una station wagon, oltre che un'auto di cui non vi posso dire nulla se non che sarà un 'brand statement'".

E LA NUOVA PUNTO? - Cercando di tradurre in fatti le parole di Gianluca Italia, si può pensare ragionevolmente che nel 2016 vedremo l'erede della Bravo, abbandonata a se stessa ormai dal 2008 e la sua derivata station wagon. Vedere, però, non vuol dire commercializzare, ci sarà quindi da capire se la data è riferita a una semplice presentazione statica o a cosa altro ancora. Quanto all'ultimo modello, invece, il mistero si infittisce. Le interpretazioni possibili potrebbero essere due: o la 124 Spider di cui vi abbiamo già parlato o, finalmente, l'erede della Punto, quella B-Segment che è comparsa qualche mese fa nella slide presentata agli investitori in Svizzera. Nella stessa slide, però, non si menzionava affatto la possibile spider 2 posti, che peraltro non compariva nemmeno nel product plan originale, se non come Alfa Romeo. Insomma, come al solito, sarà solo il tempo a fornirci le risposte.


http://www.sicurauto.it/auto-news/news/fca-nel-2016-arriva-la-nuova-bravo-anche-station-wagon.html
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Mar Feb 17, 2015 5:38 pm

Fiat Mirafiori, in vista il ritorno della Punto


Sorpresa, la Fiat Punto potrebbe tornare a Torino, in quella fabbrica di Mirafiori dove il modello attuale (che all'epoca si chiamava Grande Punto) veniva già prodotto prima dello spostamento di tutte le linee a Melfi.

Un doppio vantaggio dal trasloco. Secondo un'ipotesi dell'edizione torinese del quotidiano la Repubblica, il modello sarebbe il perno di un turnover industriale volto da un lato a liberare capacità per le piccole Suv in Basilicata, e dall'altro a ridare ossigeno alla fabbrica piemontese. Che, in attesa della grande Suv Maserati, si appoggia soltanto sui pochi giorni al mese di produzione della MiTo.

A fine febbraio si chiarirà il quadro. L'ipotesi del rientro, che secondo quanto riportato è circolata ieri a margine delle riunioni di Fim e Fiom, passerà alla prova dei fatti alla fine di questo mese, quando a Melfi le rappresentanze incontreranno la dirigenza per discutere dei turni di lavoro.

Il riassorbimento degli addetti in cig. Lo spostamento della Punto, in luogo del brusco arresto della sua produzione, avrebbe il duplice effetto di liberare capacità per 500X e Renegade (i cui volumi cresceranno nei prossimi mesi), e permettere, d'altro canto, di anticipare il riassorbimento parziale delle centinaia di dipendenti in cassa integrazione a Mirafiori. Andando a saturare le linee della MiTo e ad aumentare il numero di giorni lavorativi al mese, mesi prima dell'arrivo della Suv del Tridente.

L'arrivo della Levante a fine anno. Restano da capire, tuttavia, tempi e modi dell'operazione: per il momento si parla di un rientro a Torino in autunno, ma è ancora tutto da decidere, anche in relazione all'arrivo della Maserati Levante in fabbrica, che è previsto per la fine del 2015 in una "nuova ala" del complesso.

http://www.quattroruote.it/news/industria/2015/02/17/fiat_mirafiori_in_vista_il_ritorno_della_punto.html#loadMore
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Lun Feb 23, 2015 5:58 pm

Fiat, 3.000 Jeep prodotte a Melfi
per gli Usa partono da Civitavecchia

Creerà nuovi posti di lavoro anche nel Lazio, in particolare nel porto di Civitavecchia, il massiccio rilancio dell'export di auto made in Italy verso gli Stati Uniti.
Nei giorni scorsi infatti dallo scalo laziale è partita per gli Usa la prima nave carica di 3.000 Jeep Renegade prodotte nello stabilimento di Fiat di Melfi, in Basilicata.

Nel porto di Civitavecchia - il cui fatturato quest'anno è previsto crescere di oltre l'11% - per scaricare le auto dai treni sono state impiegate oltre 200 persone e altre 180 hanno imbarcato le tremila vetture sulla nave nel corso di una intera giornata di lavoro. Non si tratta di un episodio isolato. Si calcola che quest'anno dal solo porto di Civitavecchia (oltre che da quello di Salerno) dovrebbero partire per gli Stati Uniti alcune decine di migliaia di vetture, non solo Jeep ma anche Fiat 500X. Imponente lo sforzo logistico. Per riempire la prima nave-bisarca è stato necessario far partire da Melfi ben 15 treni delle Ferrovie dello Stato.

Gli enormi cargo carichi di auto che salperanno da Civitavecchia per i porti di Baltimora (Usa) e Halifax (Canada) e, fra qualche mese anche per quello di New York, sono della napoletana Grimaldi. Che per Fiat Chrysler Automobiles trasporta in America anche la 500L dal porto montenegrino di Bar e le Maserati Ghibli e Quattroporte che partono soprattutto dallo scalo di Livorno.

Il massiccio ritorno di auto italiane sulle banchine dei porti italiani (che negli ultimi anni hanno ospitato quasi solo vetture provenienti dall'estero) è una delle poche notizie economiche positive del 2014. Secondo l'Istat, infatti, l'anno scorso l'esportazione di vetture italiane è aumentata del 10% contribuendo a migliorare l'attivo della bilancia commerciale. Per via delle Maserati (oltre 13.000 vendute solo in America) non è aumentato solo il numero di "pezzi" inviati all'estero ma soprattutto il loro valore. Un fenomeno che diventerà ancora più consistente quest'anno poiché l'avvio delle vendite delle Renegade in Usa è fissato per la fine di marzo.

http://economia.ilmessaggero.it/flashnews/fiat-l-amp-39-export-di-auto-crea-lavoro-nel-lazio-da-civitavecchia-la-prima-nave-per-gli-usa/1193622.shtml
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2884
Punti : 3045
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da rama il Lun Feb 23, 2015 6:09 pm

Sono contento, credo e spero inoltre che sulla costruzione dei veicoli abbiano investito molto in termini di strutture e anche di formazione del personale. Potremmo non avere seconde possibilità su mercati così importanti, vasti e in concorrenza con giapponesi, coreani e tedeschi.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21086
Punti : 22266
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da karme70 il Mar Feb 24, 2015 11:09 am

Sono contento anch'io ma rimango perplesso! Possibile che si continui a dire che il costo del lavoro è troppo alto e che per questo motivo gli stabilimenti si trasferiscono ad est e poi gli americani, i padroni assoluti della globalizzazione e dell'ottimizzazione vengono a produrre in uno dei paesi col costo del lavoro più elevato, una fiscalità insostenibile e con l'assenteismo maggiore?????? Va beh che ormai con la sede fiscale in Olanda le tasse non le pagano più qui ma le detrazioni sulle buste paga sono sempre quelle! O è solo un contentino temporaneo per non allarmare l'industria italiana  o c'è qualcosa che non va e ci sono interessi diversi dietro a queste manovre


_________________________
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da michele131cl il Ven Feb 27, 2015 5:41 pm

Fiat Bravo 2016: le prime foto spia

Un lettore sorprende un prototipo su cui viene sviluppato il modello che debutterà tra il 2016 e il 2017: sarà costruito in Turchia.



SOTTO MENTITE SPOGLIE - Dalle foto spy fuori sembra una Fiat Punto, ma le proporzioni non tornano: è visivamente più lunga, con una bella manciata di centimetri aggiunti dalle porte posteriori in poi. Dentro, la plancia è ripresa pari pari dalla 500L, pur con un volante differente e, per finire il gioco delle differenze, la basetta su cui è alloggiato il vistoso pulsante “kill switch”, obbligatorio per i prototipi, è quella utilizzata per la flotta di 500 e 500L per il servizio di car sharing Enjoy. Sotto questo cocktail si cela l'erede della Fiat Bravo, sorpresa nei collaudi su strada dal nostro lettore Gianluca: un laboratorio viaggiante con una carrozzeria provvisoria (quella definitiva arriverà in seguito).

TRA 2016 E 17 - La prossima Fiat Bravo (non è certo che manterrà il nome del modello appena pensionato) verrà costruita in Turchia dallo storico partner Tofas, partecipata da Fiat Chrysler al 37,9%: un modo per contenere i costi e un indicatore sulla natura dell'auto. Non sarà una low cost, ma neppure punterà sullo stile come le 500 e derivate: giocherà le proprie carte sulla praticità e sullo sfruttamento dello spazio, inserendosi in una fetta di mercato segnata dalla presenza dell'inossidabile Volkswagen Golf. Nel piano industriale 2014-2018 di Fiat Chrysler, la Bravo era attesa a cavallo tra il 2015 e il 2016: verosimilmente debutterà un anno dopo, tra il 2016 e il 2017.

PIANALE DI FAMIGLIA - Saranno tre le varianti: berlina con cinque porte, berlina a quattro porte con la coda e famigliare (in questo caso, si tratterà di un ritorno, visto che l'ultima in ordine di tempo è stata la Stilo SW). Quest'ultima ben si presta, sulla carta, a realizzare una versione Trekking: il nome con cui, in casa FCA, vengono definite le versioni più “avventurose”, dalla Panda al Qubo fino al recente Doblò e alla 500L, dotate di scocca rialzata e allestimento che richiama le fuoristrada. La piattaforma costruttiva è nota: è quella delle Fiat 500L, 500X e Jeep Renegade, il che fa ipotizzare che almeno i motori meno potenti di questa famiglia siano impiegati sulla prossima Bravo.


http://www.alvolante.it/news/fiat-bravo-2016-spy-339743
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2884
Punti : 3045
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da rama il Sab Feb 28, 2015 9:47 am

karme70 ha scritto:Sono contento anch'io ma rimango perplesso! Possibile che si continui a dire che il costo del lavoro è troppo alto e che per questo motivo gli stabilimenti si trasferiscono ad est e poi gli americani, i padroni assoluti della globalizzazione e dell'ottimizzazione vengono a produrre in uno dei paesi col costo del lavoro più elevato, una fiscalità insostenibile e con l'assenteismo maggiore?????? Va beh che ormai con la sede fiscale in Olanda le tasse non le pagano più qui ma le detrazioni sulle buste paga sono sempre quelle! O è solo un contentino temporaneo per non allarmare l'industria italiana  o c'è qualcosa che non va e ci sono interessi diversi dietro a queste manovre

Credo non si possa più distinguere tra italiani e americani, il gruppo è unico non è chiaro se sono gli americani che producono qui o sono gli italiani che vendono negli Stati Uniti. Speriamo che non sia un fuoco di paglia ma che duri.
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3419
Punti : 3706
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da nico131 il Sab Feb 28, 2015 1:41 pm

karme70 ha scritto:Sono contento anch'io ma rimango perplesso! Possibile che si continui a dire che il costo del lavoro è troppo alto e che per questo motivo gli stabilimenti si trasferiscono ad est e poi gli americani, i padroni assoluti della globalizzazione e dell'ottimizzazione vengono a produrre in uno dei paesi col costo del lavoro più elevato, una fiscalità insostenibile e con l'assenteismo maggiore?????? Va beh che ormai con la sede fiscale in Olanda le tasse non le pagano più qui ma le detrazioni sulle buste paga sono sempre quelle! O è solo un contentino temporaneo per non allarmare l'industria italiana  o c'è qualcosa che non va e ci sono interessi diversi dietro a queste manovre
Secondo me invece il discorso è diverso... purtroppo ormai penso che molte nazioni ci considerino ormai alla stregua dei paesi del terzo mondo e anche se per noi il costo del lavoro è alto per le nazioni più avanzate i nostri costi si stanno abbassando... il nostro PIL è anni che non cresce, ma anche se lentamente gli altri stanno avanzando, per noi il costo della vita si stà alzando ma per gli altri non è così, basti vedere in estate quanti Tedeschi, Olandesi, Russi, Francesi, Ecc. Ecc. invadono le nostre località turistiche spandendo e spendendo a più non posso... Vedrete che se va avanti così tra un pò anche i Cinesi verranno a produrre in Italia con il vantaggio del pregio del Made in Italy conquistato con fatica dalle generazioni passate...
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da 131A000 il Dom Mar 01, 2015 9:54 pm

I turisti che vedi sono quelli che hanno soldi, e nei modelli occidentali c'è sempre più divario tra chi ha soldi e chi non ne ha o ne ha poco... non credere che l'italia sia cosi sfigata rispetto al resto dell'Europa. I poveri ce ne sono in tutti i paesi che hai citato e sinceramente c'è molta similarità tra Francia e Italia che sono 2 paesi che ritengo di conoscere abbastanza bene.

Anche qui si vedono un sacco di italiani a Parigi, a Disneyland e al Mont saint Michel e tutti con auto tedesche, vestiti di marca e che non conoscono altro che la pensione completa all'Hilton... Pero' so bene che non tutti gli italiani sono cosi....
avatar
Ipermonkey
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 959
Punti : 1028
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 28.08.13
Età : 34
Località : Castel di Lama (AP)
Umore : Gioioso

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Ipermonkey il Dom Mar 01, 2015 10:07 pm

Purtroppo i poveri sono invisibili ovunque Neutral

Contenuto sponsorizzato

Re: Buoni frutti???

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Lun Ott 23, 2017 11:57 am