Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

la conclusione di un'epoca?

Condividi
avatar
teebreda
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschio Messaggi : 70
Punti : 158
Reputazione : 27
Data d'iscrizione : 13.05.18
Località : Asti

la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da teebreda il Dom Lug 22, 2018 11:57 am

Promemoria primo messaggio :

Nelle ultime ore, l'evoluzione clinica dell'AD della FCA, pur mascherata da bollettini medici fuorvianti, è stata tale da considerarsi irreversibile.
Non mi soffermo sulla caduta di stile di sostituirlo ante mortem, al di là di qualsivoglia interesse di borsa; sottopongo invece qualche riflessione sugli effetti del suo agire in questi anni, chiedendo di condividere e dibattere qualche dubbio che sembra riaffiorare sul destino della Fiat.
Sono dati di fatto le difficoltà economiche della Fiat all'inizio del suo mandato e l'attuale ampio risanamento economico, così come lo spostamento della produzione di vetture dalla tipologia "di massa" a quella premium, quantitativamente ridotta, ma remunerativa.
Altri elementi incontrovertibili: un disinvolto svincolamento dai rapporti con i sindacati dei lavoratori, un disinvolto spostamento delle sedi di produzione e di incardinamento finanziario.
Ed ora, veniamo agli italiani, i lavoratori e compratori:
Fiat negli anni 60, 70, 80 offriva loro una gamma di auto vastissima e completa per opzioni inerenti gli aspetti delle dimensioni e lussuosità; Lancia ed Alfa Romeo si posizionavano in quello che oggi pomposamente si definisce settore premium, con scelte davvero diversificate.
FCA oggi offre una serie di derivazioni di pianali comuni: 500L, X, ecc., più nulla nel settore ammiraglie per la classe media, ha annientato Lancia e scarsissima identità ha conservato Alfa Romeo. Ma resta l'opzione di acquistare una jeep, e con essa transitare davanti al duomo di Milano o in piazza Navona.  Può la salute finanziaria di una azienda essere bastevole a consolare per le perdite di identità, di immagine e di adeguatezza alle esigenze reali e non indotte del mercato italiano?
avatar
teebreda
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschio Messaggi : 70
Punti : 158
Reputazione : 27
Data d'iscrizione : 13.05.18
Località : Asti

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da teebreda il Sab Lug 28, 2018 8:05 am

Opera18 ha scritto:Volkswagen non è più quella del 1964. BMW e Mercedes neppure, perché si sono messe a fare auto in contrasto con la loro storia. Ma è l'evoluzione del mercato e il produttore intelligente si adegua.


non proprio: la gamma dei modelli di ciascuna di quelle aziende ricalca sempre per vocazione quella di origine ed è molto ben scalata per dimensioni dei vari pianali. FCA è ormai sbilanciata verso una monofferta di fatto nel settore delle vetture (con declinazioni commerciali trascurabili), mentre si è trasformata in un produttore di fuoristrada. Non si conteggino le Maserati, Ferrari, ecc, perché, francamente, con la Fiat/Lancia/Alfa ed il loro acquirente non c'entrano nulla.
Il risanamento finanziario dei proprietari sarà certamente dimostrato, ma la FCA non è più rappresentativa del gruppo che ho citato prima e neppure della platea degli acquirenti.
Oggi l'utente italiano che cerca un'auto classicamente familiare, non a termine produzione, nel gruppo FCA trova le seguenti opzioni: 500 e dintorni, Panda, Giulietta e Giulia. Stop.
avatar
Opera18
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella

Femmina Messaggi : 1385
Punti : 1686
Reputazione : 155
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da Opera18 il Sab Lug 28, 2018 7:47 pm

Veramente BMW oggi propone la maggior parte dei modelli fuori linea con le sue origini.
Ha trazione anteriore, SUV, veicoli ibridi o elettrici, berline di vero lusso declassate (Rolls Royce) e Mini che ha snaturato. Sarebbe questo l'essere in linea con la propria storia? Ma se aveva preso persino Rover, poi chiusa perché era stata una scelta sballata!!
avatar
teebreda
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschio Messaggi : 70
Punti : 158
Reputazione : 27
Data d'iscrizione : 13.05.18
Località : Asti

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da teebreda il Sab Lug 28, 2018 9:20 pm

Opera18 ha scritto:Veramente BMW oggi propone la maggior parte dei modelli fuori linea con le sue origini.
Ha trazione anteriore, SUV, veicoli ibridi o elettrici, berline di vero lusso declassate (Rolls Royce) e Mini che ha snaturato. Sarebbe questo l'essere in linea con la propria storia? Ma se aveva preso persino Rover, poi chiusa perché era stata una scelta sballata!!


mettiamo ordine:

serie 1: 5 modelli tra 3 e 5 porte berlina
serie 2: 9 modelli tra cui cabrio e coupé
serie 3: 5 modelli berlina
serie 4: 6 modelli tra cui cabrio e coupé
serie 5: 7 modelli berlina
serie 6: 5 modelli tra cui cabrio e coupé
serie 7: 3 modelli berlina
serie 8: 1 modello
più i suv ed il resto citato
avatar
Opera18
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella

Femmina Messaggi : 1385
Punti : 1686
Reputazione : 155
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da Opera18 il Sab Lug 28, 2018 9:29 pm

...ma non hanno più il sei cilindri in linea, se non quelle poche del top di gamma. BMW era il sei in linea, il 4 l'avevano solo nel basso di gamma. Perché?
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 21533
Punti : 22705
Reputazione : 406
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da karme70 il Sab Lug 28, 2018 10:55 pm

Opera18 ha scritto:...ma non hanno più il sei cilindri in linea, se non quelle poche del top di gamma. BMW era il sei in linea, il 4 l'avevano solo nel basso di gamma. Perché?

Su questo concordo con Opera18.....a parte la mascherina con i due tipici "baffetti" ( che qualcuno tempo fa ha paragonato ad altro tipo di baffetti) per il resto BMW è uscita dal suo schema classico....e ha ben pensato, forte di un fatturato che glielo consentiva, di accontentare una fetta consistente di clientela


_________________________
avatar
Opera18
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella

Femmina Messaggi : 1385
Punti : 1686
Reputazione : 155
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da Opera18 il Dom Lug 29, 2018 7:00 am

Senza il 6 in linea che è un gran bel motore, bilanciato perfettamente, con un bel suono uniforme, adattissimo alla clientela BMW, perché uno dovrebbe comperare una BMW? Una Mercedes e un'Audi sono costruite meglio! Per di più, una qualsiasi sciocchezza in BMW te la fanno pagare a peso d'oro. E se non bastasse, le BMW attuali non è che siano questi mostri di affidabilità. Se aggiungiamo che nel design scimmiottano le berline a tre volumi Audi, (segno che si è perduta l'identità passata), il quadro della non continuità è completo.
Avranno anche una gamma ampia e completa evidenziata da teebreda, ma non è l'ampiezza della gamma l'indice della continuità storica. La continuità sta nei contenuti, estetici e tecnici.
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 21533
Punti : 22705
Reputazione : 406
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da karme70 il Dom Lug 29, 2018 7:21 am

Su questo mi trovo d'accordo con Opera18....in effetti il sound del 6 cilindri BMW era una cosa irripetibile ....un pò come il boxer Alfa.....le nuove BMW sono più che altro un fenomeno di costume "guarda ...si è fatto la BMW" e nient'altro. Un tempo il cliente BMW, a parte i soldi , aveva delle esigenze ben precise


_________________________
avatar
teebreda
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschio Messaggi : 70
Punti : 158
Reputazione : 27
Data d'iscrizione : 13.05.18
Località : Asti

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da teebreda il Dom Lug 29, 2018 11:02 am

Opera18 ha scritto:La continuità sta nei contenuti, estetici e tecnici.
Quindi fatico molto a ritrovare la continuità nella produzione FCA.
Quanto alla vastità di una gamma di vetture offerte, è un fatto tutt'altro che secondario per il più ampio pubblico di possibili acquirenti. Come 6 cilindri FCA, tra le berline, ricorderei una versione della Giulia.
avatar
Opera18
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella

Femmina Messaggi : 1385
Punti : 1686
Reputazione : 155
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da Opera18 il Dom Lug 29, 2018 5:35 pm

teebreda ha scritto:
Opera18 ha scritto:La continuità sta nei contenuti, estetici e tecnici.
Quindi fatico molto a ritrovare la continuità nella produzione FCA.
Quanto alla vastità di una gamma di vetture offerte, è un fatto tutt'altro che secondario per il più ampio pubblico di possibili acquirenti. Come 6 cilindri FCA, tra le berline, ricorderei una versione della Giulia.

Parlavo di contenuti estetici e di continuità di BMW, cosa c'entra FCA? Che poi non mi piace chiamarla FCA. Per me le vetture sono Fiat, Alfa Romeo, Chrysler, Lancia, Jeep, Maserati e Ferrari.
Certo, la gamma è importante, ma si parlava di continuità, non di gamma. Posso avere la gamma di SUV e fuoristrada più ricca del mondo, ma se prima non li avevo mai fatti e facevo solo berline da famiglia, utilitarie e berline di lusso, non posso parlare di continuità. Ho stravolto il marchio, votandolo magari al mercato, ma non è più quello!

Contenuto sponsorizzato

Re: la conclusione di un'epoca?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Sab Ago 18, 2018 3:28 am