Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Due parole per la Lancia Beta

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da karme70 il Lun Giu 13, 2016 9:44 pm

Promemoria primo messaggio :

Dato che , in fin dei conti , è sempre "portatrice sana" di un bialbero Lampredi volevo spendere due parole per la Beta. QUalche coupè si vede ancora ....ma berline, specie la prima serie, manco l'ombra in giro. La Beta è nata nel 72 quando la Lancia passa sotto l'amministrazione Fiat e in quel progetto c'è tutta la voglia di proporre qualcosa di nuovo limitando le spese il più possibile. Ne è uscita una vettura che bella non si può definire ...sicuramente pratica ed innovativa. In generale la linea due volumi non è piaciuta molto...anche perchè andava a sostituire vetture tre volumi (secondo me si collocava fra la Fulvia e la Flavia) ed i lancisti convinti sono rimasti esterrefatti dall'adozione di un motore Fiat (anche se con i coperchi punterie griffati Lancia). FOrse ha sfondato un pochino di più con l'adozione delle cilindrate superiori e con i restyling post 78 che l'hanno resa molto più moderna e competitiva........vediamo cosa possiamo dire di questa vettura..


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2871
Punti : 3030
Reputazione : 181
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da rama il Gio Giu 16, 2016 2:50 pm

Già in una precedente precisazione di spider, sulla Prisma o la Libra, ed ora con questa discussione sulla Beta, mi sono reso conto che nonostante sia passata nel gruppo Fiat, la Lancia comunque si distingueva per "accortezze" che l'hanno sempre caratterizzata in passato. Ho sempre pensato, sbagliando, che fossero Fiat con forme differenti, non era così.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da karme70 il Gio Giu 16, 2016 4:29 pm

Sicuramente no!!!!! Come  ho cercato di dire all'inizio  nella fusione industriale è chiaro che qualche tentativo di "unificazione " andava fatto, l'economia produttiva non era l'ultimo dei problemi...come diceva spider hai già in casa un bialbero lampredi che è un ottimo motore, funzionale, moderno e  versatile....lo sfrutti! Studi il telaietto ausiliario, riprogetti il cambio e glielo metti sotto.
Siamo ben lontani da piattaforme comuni!!!! Ma la Lancia ha continuato a cercare di fornire ai suoi clienti un prodotto "LANCIA". Come dicevo forse le forme della berlina all'inizio li hanno un po' sconvolti ..non è facile passare da tre volumi tradizionali ad una coda fast back, lo stesso è successo per il Gamma berlina...poi sono contento di vedere che anche tu, che sei un conoscitore di auto, abbia percepito la fusione come un "fare macchine in comune" ......ed è quello che hanno pensato tanti allora ...sbagliando! Se ho aperto questo post era proprio per questo.

Nel bene e nel male abbiamo già scritto tre pagine però....


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1161
Punti : 1334
Reputazione : 108
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Opera18 il Gio Giu 16, 2016 4:58 pm

La Fiat sacrificò l'Autobianchi all'altare Lancia, anche questo sfugge ai lancisti....
La Fiat, dopo la 131 Abarth, sacrificò la propria storia rallistica all'altare Lancia, anche questo sfugge ai lancisti....
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2871
Punti : 3030
Reputazione : 181
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da rama il Gio Giu 16, 2016 5:13 pm

Spiega meglio il sacrificio Autobianchi.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da karme70 il Gio Giu 16, 2016 5:24 pm

L'autobianchi prima della Beta (prima del 72) faceva belle auto.....A111, Primula, Primula coupè.....in effetti si è molto ridimensionata dopo il 72


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1161
Punti : 1334
Reputazione : 108
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Opera18 il Gio Giu 16, 2016 5:36 pm

rama ha scritto:Spiega meglio il sacrificio Autobianchi.
Tante cose sfuggono ai lancisti...esattamente come è sfuggita a te, dopo la risposta che ti ha dato VidiV, la frase: "sic TRANSIT gloria mundi". Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da karme70 il Ven Giu 17, 2016 7:36 am

Non bisogna dimenticare che Lancia nei primi anni 70 contava almeno 3 stabilimenti sul suolo nazionale....più la direzione a Torino e tutto l'indotto di ogni stabilimento ..forse si è data la priorità alla realtà industriale più grande e potenzialmente più produttiva?


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Ipermonkey
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 955
Punti : 1024
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 28.08.13
Età : 33
Località : Castel di Lama (AP)
Umore : Gioioso

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Ipermonkey il Ven Giu 17, 2016 11:13 am

karme70 ha scritto:Non bisogna dimenticare che Lancia nei primi anni 70 contava almeno 3 stabilimenti sul suolo nazionale....più la direzione a Torino e tutto l'indotto di ogni stabilimento ..forse si è data la priorità alla realtà industriale più grande e potenzialmente più produttiva?
Sicuramente è andata così, in più Lancia aveva un'aura di raffinatezza e una fama che era giusto rispettare.
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da VidiV il Ven Giu 17, 2016 11:52 am

Più che un aura, era proprio nata raffinata ed elegante.  Diciamo che fin dagli albori, il mio omonimo Vincenzo Lancia, puntò alla costruzione di automobili di LUSSO!
Considerate che nelle prime decadi del 1900 in Lancia furono tra i primi ad adottare la pompa di benzina anziché l'alimentazione a caduta, e sempre nel primo ventennio del 1900, con la lancia Lambda, Vincenzo Lancia inventò la cosiddetta scocca portante, e le sospensioni anteriori semi-indipendenti vennero per la prima volta montate su di una vettura della "grande distribuzione".

Con gli anni a venire, e l'acquisto da parte di Fiat, si è man mano ridotto l'investimento nel marchio. Da prima gli stessi motori, poi gli stessi pianali. L'unica raffinatezza mantenuta per Lancia fino ad oggi, è la cura degli interni, caratterizzati da materiali di pregio (oggi sono celebri per i rivestimenti Poltrona Frau, ad esempio).
Grossi investimenti in questo ultimo decennio,  non se ne sono visti. Dalla Thema/Prisma in poi, Lancia è un marchio inabissato nel baratro. Negli anni 90 è stato il massacro: le auto nascevano su panali condivisi come le motorizzazioni, e interpretando lo stile in maniera fortemente sfavorevole: o piaceva o non piaceva. Diciamo pure che vi è stata u ncerta eccentricità negli studi delle forme delle lancia anni 90/2000, Unica superstite è sempre stata la Y, che con serie e colorazioni dedicate ad un pubblico femminile, ha mantenuto una costante quota di mercato nelle Citycar.
La Thesis, invece era il perfetto esempio della tecnologia abbinata ad un estetica di discutibile bellezza. Ricca e sicuramente ben rifinita, doveva fare i conti con un a linea che a mio avviso, non è mai stata capita.
Il vero affondo lo hanno dato poi con la fusione Chrysler,
dove, attingendo a basi già esistenti, hanno (ben?) pensato di ricarrozzare fortunate auto che avevano un buon seguito in USA, nel disperato tentativo di recuperare il recuperabile. La nuova Thema è emblema dell'ottimo lavoro basato sul telaio e carrozzeria della 300, ma con un cambiamento radicale per interni, e meccanica anteriore, per rendere l'auto più Europea (basti pensare che negli USA, la Thema altro non era che la versione TOP di gamma per la sua sorella americana 300).
Oggi? NIENTE. il buio totale, solo una 500/Panda chiamata Y in listino, e niente più.
Nel futuro non si sa nulla di certo: c'è chi spera in una prossima ribalta, c'è chi dice che verrà a svanire il marchio... Chissà. Staremo a vedere.
Per quanto ad esempio, la


Ultima modifica di VidiV il Ven Giu 17, 2016 2:10 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Errori linguistici)


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1161
Punti : 1334
Reputazione : 108
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Opera18 il Ven Giu 17, 2016 1:15 pm

VidiV ha scritto:Più che un Aurea, era proprio nata raffianta ed elegante.  Diciamo che fin dagli albori, il mio omonimo Vincenzo Lancia, puntò alla costruzione di automobili di LUSSO!
Considerate che nelle prime decadi del 1900 in Lancia furono tra i primi ad adottare la pompa di benzina anziché l'alimentazione a caduta, e sempre nel primo ventennio del 1900, con la lancia Lambda, Vincenzo Lancia inventò la cosiddetta scocca portante, e le sospensioni anteriori semi-indipendenti vennero per la prima volta montate su di una vettura della "grande distribuzione".

Con gli anni a venire, e l'acquisto da parte di Fiat, si è man mano ridotto l'investimento nel marchio. Da prima gli stessi motori, poi gli stessi pianali. L'unica raffinatezza mantenuta per Lancia fino ad oggi, è la cura degli interni, caratterizzati da materiali di pregio (oggi sono celebri per i rivestimenti Poltrona Frau, ad esempio).
Grossi investimenti in questo ultimo decennio,  non se ne sono visti. Dalla Thema/Prisma in poi, Lancia è un marchio inabissato nel baratro. Negli anni 90 è stato il massacro: le auto nascevano su panali condivisi come le motorizzazioni, e interpretando lo stile in maniera fortemente sfavorevole: o piaceva o non piaceva. Diciamo pure che vi è stata u ncerta eccentricità negli studi delle forme delle lancia anni 90/2000, Unica superstite è sempre stata la Y, che con serie e colorazioni dedicate ad un pubblico femminile, ha mantenuto una costante quota di mercato nelle Citycar.
La Thesis, invece era il perfetto esempio della tecnologia abbinata ad un estetica di discutibile bellezza. Ricca e sicuramente ben rifinita, doveva fare i conti con un a linea che a mio avviso, non è mai stata capita.
Il vero affondo lo hanno dato poi con la fusione Chrysler,
dove, attingendo a basi già esistenti, hanno (ben?) pensato di ricarrozzare fortunate auto che avevano un buon seguito in USA, nel disperato tentativo di recuperare il recuperabile. La nuova Thema è emblema dell'ottimo lavoro basato sul telaio e carrozzeria della 300, ma con un cambiamento radicale per interni, e meccanica anteriore, per rendere l'auto più Europea (basti pensare che negli USA, la Thema altro non era che la versione TOP di gamma per la sua sorella americana 300).
Oggi? NIENTE. il buio totale, solo una 500/Panda chiamata Y in listino, e niente più.
Nel futuro non si sa nulla di certo: c'è chi spera in una prossima ribalta, c'è chi dice che verrà a svanire il marchio... Chissà. Staremo a vedere.
Per quanto ad esempio, la

Più che un Aurea,
Aura è il termine giusto, l'Aurea è un'automobile prodotta dalla F.A.T.A.
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da VidiV il Ven Giu 17, 2016 2:10 pm

Opera18 ha scritto:
VidiV ha scritto:Più che un Aurea, era proprio nata raffianta ed elegante.  Diciamo che fin dagli albori, il mio omonimo Vincenzo Lancia, puntò alla costruzione di automobili di LUSSO!
Considerate che nelle prime decadi del 1900 in Lancia furono tra i primi ad adottare la pompa di benzina anziché l'alimentazione a caduta, e sempre nel primo ventennio del 1900, con la lancia Lambda, Vincenzo Lancia inventò la cosiddetta scocca portante, e le sospensioni anteriori semi-indipendenti vennero per la prima volta montate su di una vettura della "grande distribuzione".

Con gli anni a venire, e l'acquisto da parte di Fiat, si è man mano ridotto l'investimento nel marchio. Da prima gli stessi motori, poi gli stessi pianali. L'unica raffinatezza mantenuta per Lancia fino ad oggi, è la cura degli interni, caratterizzati da materiali di pregio (oggi sono celebri per i rivestimenti Poltrona Frau, ad esempio).
Grossi investimenti in questo ultimo decennio,  non se ne sono visti. Dalla Thema/Prisma in poi, Lancia è un marchio inabissato nel baratro. Negli anni 90 è stato il massacro: le auto nascevano su panali condivisi come le motorizzazioni, e interpretando lo stile in maniera fortemente sfavorevole: o piaceva o non piaceva. Diciamo pure che vi è stata u ncerta eccentricità negli studi delle forme delle lancia anni 90/2000, Unica superstite è sempre stata la Y, che con serie e colorazioni dedicate ad un pubblico femminile, ha mantenuto una costante quota di mercato nelle Citycar.
La Thesis, invece era il perfetto esempio della tecnologia abbinata ad un estetica di discutibile bellezza. Ricca e sicuramente ben rifinita, doveva fare i conti con un a linea che a mio avviso, non è mai stata capita.
Il vero affondo lo hanno dato poi con la fusione Chrysler,
dove, attingendo a basi già esistenti, hanno (ben?) pensato di ricarrozzare fortunate auto che avevano un buon seguito in USA, nel disperato tentativo di recuperare il recuperabile. La nuova Thema è emblema dell'ottimo lavoro basato sul telaio e carrozzeria della 300, ma con un cambiamento radicale per interni, e meccanica anteriore, per rendere l'auto più Europea (basti pensare che negli USA, la Thema altro non era che la versione TOP di gamma per la sua sorella americana 300).
Oggi? NIENTE. il buio totale, solo una 500/Panda chiamata Y in listino, e niente più.
Nel futuro non si sa nulla di certo: c'è chi spera in una prossima ribalta, c'è chi dice che verrà a svanire il marchio... Chissà. Staremo a vedere.
Per quanto ad esempio, la

Più che un Aurea,
Aura è il termine giusto, l'Aurea è un'automobile prodotta dalla F.A.T.A.

Pardon, il correttore automatico Sad . A volte corregge che sembro dislessico, altre scrive parole che pensa giuste, e senza rileggere ecco il danno Very Happy .


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
longjohn
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Messaggi : 282
Punti : 418
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 11.01.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da longjohn il Dom Giu 19, 2016 6:20 pm

rama ha scritto:Cosa intendi per frenata non assistita, senza ABS ?
Si, certo - il termine non e' appropriato: pardon.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da karme70 il Lun Giu 20, 2016 3:42 pm

Ieri sera mi stavo leggendo il manuale per la sostituzione dei lamierati della Beta coupè. Ci sono delle foto della scocca nuda ...è veramente bellissima! Avevano fatto un capolavoro con il disegno di quella carrozzeria e senza paraurti e accessori vari si apprezza ancora di più! Era veramente l'erede della Fulvia!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1161
Punti : 1334
Reputazione : 108
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Opera18 il Lun Giu 20, 2016 4:26 pm

karme70 ha scritto:Ieri sera mi stavo leggendo il manuale per la sostituzione dei lamierati della Beta coupè. Ci sono delle foto della scocca nuda ...è veramente bellissima! Avevano fatto un capolavoro con il disegno di quella carrozzeria e senza paraurti e accessori vari si apprezza ancora di più! Era veramente l'erede della Fulvia!

Peccato che ce ne accorgiamo solo adesso. Era da spiegarlo all'epoca ai lancisti! Meglio tardi che mai, chissà che il marchio non riprenda vigore.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da karme70 il Mar Nov 08, 2016 10:59 pm

C'è questa foto della Beta coupè che è molto significativa...
[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Poldo
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!

Maschile Messaggi : 31
Punti : 48
Reputazione : 9
Data d'iscrizione : 09.03.17
Età : 65
Località : Roma
Umore : Sempre Buono

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Poldo il Lun Mar 13, 2017 10:40 am

Salve a tutti. Leggo solo adesso questo topic, molto interessante anche per la vivacità dimostrata dai partecipanti: personalmente, ho posseduto sia una Fulvia Coupè 1.3 S che una Beta Coupè 1300 seconda serie ed una Beta Coupè 1600 terza serie.
Quello che posso dire è che, a mio avviso, non rimpiangerei più di tanto il passaggio alla gestione Fiat. La Fulvia era un'auto eccellente ma con una meccanica complessa, spesso inutilmente, ed a volte fragile. Ad una plancia in legno o ad un'articolazione del telaio dei sedili in acciaio cromato, sinceramente preferisco un cambio che funzioni senza impuntarsi e ad un doppio corpo orizzontale di regolazione complessa ed aleatoria preferisco un motore che funzioni in modo affidabile senza dipendere da quanti giorni fa sei stato dal carburatorista. Peraltro, non avendo nulla da invidiare in potenza resa, anzi....
A parte prese di posizione da bar, il passaggio alla Fiat si concretizzò in un miglior funzionamento complessivo delle unità e contrariamente a quanto si pensi, soprattutto per la terza serie il miglioramento generale delle finiture e dei materiali impiegati fu percettibile nella Beta rispetto alla Fulvia.
Per questo mi dispiacque enormemente quando la produzione della Coupè fu sospesa nel 1984: per inciso, la mia coupè sopravvisse con soddisfazione in altre mani fino al 2010, quando fu distrutta in un incidente che coinvolse il successivo proprietario.
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2344
Punti : 2614
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da bull62 il Lun Mar 13, 2017 9:03 pm

Mi piace l'opinione e la testimonianza diretta di Poldo per questo assegno punto reputazione.

Poldo
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!

Maschile Messaggi : 31
Punti : 48
Reputazione : 9
Data d'iscrizione : 09.03.17
Età : 65
Località : Roma
Umore : Sempre Buono

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Poldo il Mar Mar 14, 2017 6:37 am

Grassie .... Wink
avatar
longjohn
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Messaggi : 282
Punti : 418
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 11.01.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da longjohn il Mar Mar 14, 2017 9:57 am

Io e Poldo dovremmo discutere in merito a queste sue affermazioni.
Come sapete io sono Lancista con forte tifoseria Fiat e posseggo Beta montecarlo - Fulvie (ne ho avute 6) - viaggio e manipolo 131 racing /124 spyder abarth/124 sport ( 2^ e 3^ )  Fiat varie - Alfa GT ecc.
Affermazioni come fa Poldo possono essere condivisibili ma anche moooolto discutibili.
Una delle basi dove insisto e' che quasi tutti i possessori di Fulvia ( coupe' per lo piu') viaggiano una vita sulla vettura pensando di avere il massimo possibile sotto il sedere da quella vettura ( e parlo in senso generale e totale, non solo prestazione pura) salvo poi magari imbattersi in una che e' messa VERAMENTE a posto di tutto e ritornasene a casa con il tarlo di voler buttare la propria nel primo fossato disponibile. Twisted Evil Very Happy

Poldo
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!

Maschile Messaggi : 31
Punti : 48
Reputazione : 9
Data d'iscrizione : 09.03.17
Età : 65
Località : Roma
Umore : Sempre Buono

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Poldo il Mar Mar 14, 2017 6:00 pm

Longjohn, hai sicuramente ragione anche se la stessa affermazione può essere condivisibile per qualunque modello. Però le mie considerazioni non valevano considerando la Fulvia e le Beta come auto d'epoca, bensì come normali auto possedute in uso quotidiano, per le quali il giudizio complessivo sulla qualità e la funzionalità del mezzo era basato semplicemente sul rapporto costo beneficio dell'oggetto.
Certamente, se parliamo di mezzi d'epoca cambia tutto: ciascuno sarà convinto di possedere il meglio finché non vede qualcosa di migliore.....ma così va il mondo, no? Smile
avatar
longjohn
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Messaggi : 282
Punti : 418
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 11.01.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da longjohn il Mar Mar 14, 2017 11:58 pm

No, no, caro Poldo : mi riferivo effettivamente ad auto appena uscite dalle concessionarie e messe in circolazione ai tempi.
Inoltre: non e' vero che vale per tutte le auto: a seconda della tecnica applicata, specie motoristica in questo caso, si hanno diverse risultanze.
Vi sono modelli che possono sopravvivere per trent'anni funzionando benissimo anche solo all'80% e pochi se ne accorgono, mentre per altre o sei al top o proprio non vogliono andare, sono rognose, difficili, nervose,assetate,intermittenti....insomma NON piacevoli e quindi devono sempre essere prossime al 100% - da qui le auto che hanno la nomina di dover "sempre essere dal meccanico".
Questo vale anche per cambi/trasmissioni/sospensioni/balestre/sistemi sterzo/freni/sedili/cruscotti e strumentazioni/.....insomma un po' per tutto quanto che nell'insieme fa la differenza.
Mi permetto anche di porre la Vs. attenzione su un detto sentito migliaia di volte: " le nostre due auto sono identiche ma la tua va di piu' della mia" - provate a chiedervi il perche'.
Attenzione : NON e' solo questione di tolleranze e montaggi ( di una volta) ma proprio di cosa ho esposto prima : messa a punto.
Oggi con l'automazione e' diventato tutto molto piu' lineare, regolare e stabile ( ma non e' detto che sia sempre l'optimum).
Spero di non annoiare, in tal caso chiedo venia.

Poldo
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!
900cc: Trattatemi bene, sono nuovo!

Maschile Messaggi : 31
Punti : 48
Reputazione : 9
Data d'iscrizione : 09.03.17
Età : 65
Località : Roma
Umore : Sempre Buono

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Poldo il Mer Mar 15, 2017 6:45 am

No, no.... capito benissimo: hai ragione ! Smile
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2344
Punti : 2614
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da bull62 il Mer Mar 15, 2017 9:19 pm

Molto interessante lo scambio di opinioni qui sopra, assegnato punto anche a Longjohn.
avatar
longjohn
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Messaggi : 282
Punti : 418
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 11.01.15

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da longjohn il Mer Mar 15, 2017 9:55 pm

Con Poldo sono in sintonia al 100%  sul discorso Lancia di meccaniche complesse inutilmente, poca anzi pochissima ingegnierizzazione degli organi e degli spazi, nessuna cura della razionalita'.
All'avvento Fiat qualcosa e' cambiato ( meno male) sicuramente in meglio, ma purtroppo non moltissimo ( non e' che si potesse far molto in fine serie).
Per dare l'idea, lavorando su Lancia praticamernte quotidianamente, mando a quel paese tutti i giorni il progettista e gli auguro dissenterie feroci a piè sospinto. Si vedono veramente cosa assurde ed inspiegabili per chi ha lavorato di meccanica.
Per chi come me ha fatto il progettista meccanico per 40 anni ed ha dovuto subire le angherie dell'officina, ci son poche discussioni da fare : fesserie han fatto e fesserie restano, al di la del blasone ( spesso gratuito).
Sono quindi anche in sintonia con la valutazione Lancia/LanciaFiat : mooolto meglio la seconda, a dispetto della alta considerazione populista della prima serie solo Lancia ( fatta in genere SOLO da chi non ci mette mai le mani sopra) .
Non dimentichiamo, inoltre, che il tanto blasonato titolo montecarlo rally e' del '72 ( anni Fiat) anche se in questo caso Fiat ci conta poco nel progetto, ma che da allora son nate delle .....piccolezze col nome di Lancia S4 ( la "vera" auto da corsa mai costruita, a mio avviso) - Stratos ( la "meno" auto da corsa mai costruita, a mio avviso) - 037 - Delta4WD ecc. - LC1 / LC2 - behh, insomma....minchiatine !!!!
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2344
Punti : 2614
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da bull62 il Mer Mar 15, 2017 10:27 pm

Grazie Longjohn per le tue considerazioni che arrivano da addetto ai lavori, per quel che riguarda le angherie da officina me ne accorgo pure io e ti dirò le cose stanno peggiorando visibilmente causa nuove generazioni di disegnatori da computer che non hanno idea di come avvitare un dado al bullone.

Contenuto sponsorizzato

Re: Due parole per la Lancia Beta

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar Set 26, 2017 2:17 am