Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Condividi
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 21997
Punti : 23207
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da karme70 il Sab Mag 14, 2016 9:47 pm

Promemoria primo messaggio :

Visto che siamo nel bar e visto che questo forum è sempre stato molto pluralista e non come certi forum dove viene bannato anche chi nomina altre marche volevo farvi un discorsetto. Io li ho vissuti quegli anni e mi ricordo benissimo che a fine anni 80 la Renault mise in produzione due vetture che per linea erano sopra una spanna a tutte le altre....per quanto io possa amare ed apprezzare le vetture nazionali ricordo che al tempo rimasi colpito dalle linee morbide ed aerodinamiche della Renault 18 e della più piccola 14. Erano veramente belle, ben fatte , ben raccordate e con la complicità del molleggio tipico delle Renault parevano danzare lungo le strade. Voi cosa ne pensate?


Ultima modifica di karme70 il Gio Mag 19, 2016 2:25 pm, modificato 1 volta


_________________________
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Mar Mag 17, 2016 4:11 pm

Renault 30 l'ho avuta anch'io , blu, con tetto apribile e cambio automatico, aveva il motore che poi erediterà la prima Thema V6, anche quello progettato assieme a Peugeot e Volvo.da cui la sigla PRV. La R30 era del mio dentista e nel 1984 la ritirai proprio in cambio di una Thema. Consumava esattamente il doppio della 132.2000 automatica che avevamo in famiglia.
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Mar Mag 17, 2016 4:22 pm

R3 in Italia non ne ho mai viste, ricordo invece l'R4 del Prof.Barbiroli, allora preside della Facoltà di economia e commercio e grande appassionato di auto. Insegnava merceologia ed in aula eravamo sempre in dibattito. Aveva una Porsche 911 2.4 S azzurra, una Aston Martin DB4 nera, una Mercedes S500, ma usava quotidianamente una R4 grigia del 1961 proprio come quella citata da Opera 18, veramente base.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschio Messaggi : 2528
Punti : 2780
Reputazione : 128
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Normandia - Francia

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da 131A000 il Mar Mag 17, 2016 4:40 pm

Opera18 ha scritto:Era semplicemente spoglia di tutto. Gli chiesi se l'aveva spogliata lui (mancavano i pannelli porta, i copripedale di gomma, i tappetini era semplicissimi, il rivestimento dei sedili era "essenziale" e via dicendo...) - No - mi disse, è sempre stata così.

Tra R3 e "R4 base" cambiava motore e cambio, la 3 aveva il 603cm3, la 4 il 747cm3. PAraurti tubolari, sedili tubolari, niente 3a luce laterale, niente pannelli porte ecc. La R3 ha vissuto poco ed è stata prodotta a pochissimi esemplari, dubito che l'abbiano esportata pero' chissà: già in Francia è una mosca bianca.
Ha riscontrato un po' gli stessi problemi commerciali delle prime nuova 500, troppo scarna...

avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschio Messaggi : 2528
Punti : 2780
Reputazione : 128
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Normandia - Francia

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da 131A000 il Mar Mag 17, 2016 4:44 pm

spider ha scritto:Renault 30 l'ho avuta anch'io , blu, con tetto apribile e cambio automatico, aveva  il motore che poi erediterà la prima Thema V6, anche quello progettato assieme a Peugeot e Volvo.da cui la sigla PRV. La R30 era del mio dentista e nel 1984 la ritirai proprio in cambio di una Thema. Consumava esattamente il doppio della 132.2000 automatica che avevamo in famiglia.

Addirittura, la R30V6!!! possibilmente marrone metallizzato con i fari a iodio gialli e i cerchi in lega, "so french"...
avatar
rama
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschio Messaggi : 3202
Punti : 3407
Reputazione : 225
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 60
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da rama il Mar Mag 17, 2016 4:57 pm

Di R30 ne vedevo un sacco qui a Gorizia perché nella ex Jugoslavia tutti i direttori di azienda ne avevano una e anche più. Non so se veniva assemblata a Novo Mesto dove facevano la R4. Ogni volta arrivavano in quattro, l'autista, il direttore generale, il direttore amministrativo, il direttore dell'officina. Ricordo i periodi prima di Natale, c'era la processione di direttori, pranzo e cena fuori, ogni giorno, sognavo una bel riso in bianco.
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 21997
Punti : 23207
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da karme70 il Mar Mag 17, 2016 5:08 pm

Un'altra vettura dimenticata e che secondo me era una gran macchina è la R16!!!


_________________________
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Mar Mag 17, 2016 7:26 pm

Karme, ti sei bevuto un buon vino francese? Very Happy Very Happy Very Happy
...ci manca solo che tu mi decanti la Simaca 1301 e la Solara, poi ti tolgo il saluto Cool Laughing Smile
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mar Mag 17, 2016 8:12 pm

Concordo con Karme70, la R16, per i numerosi contenuti innovativi, fu nominata Auto dell'Anno 1966. Il premio Auto dell'Anno era prestigioso. Ci sarà stato un perché fu nominata la R16, no?
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2475
Punti : 2772
Reputazione : 272
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 56
Località : Biella

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da bull62 il Mar Mag 17, 2016 10:10 pm

Io il vino francese lo bevo spesso ed in più mi son pur sposato una francese per cui visto che siamo in tema transalpino vorrei portare l'attenzione sui modelli Panhard.
Auto con liea aerodinamica con motori di piccola cilindrata ma con ottime prestazioni ma meccanica assai delicata e non alla portata di tutti i meccanici.
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mar Mag 17, 2016 10:24 pm

spider ha scritto:Karme, ti sei bevuto un buon vino francese? Very Happy Very Happy Very Happy
...ci manca solo che tu mi decanti la Simaca 1301 e la Solara, poi ti tolgo il saluto Cool Laughing Smile
Cosa aveva la Simca 1301 che non andava? A me piceva pure, era carina come linea! Poi non ti so dire altro, AMMETTO la mia ignoranza nello specifico.
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 21997
Punti : 23207
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da karme70 il Mar Mag 17, 2016 10:46 pm

Opera18 ha scritto:Concordo con Karme70, la R16, per i numerosi contenuti innovativi, fu nominata Auto dell'Anno 1966. Il premio Auto dell'Anno era prestigioso. Ci sarà stato un perché fu nominata la R16, no?

No spider ....non citerò 1301 e solara Laughing però la 16 l'ho sempre trovata un'auto avanti nei tempi! Per il 66 una linea a due volumi così spaziosa non era cosa da tutti.......e poi era anche molto equilibrata ......mi fa piacere che Opera18 concordi Very Happy

Quoto Bull62....Panhard era una grande auto.....ma scusate nel 66 auto dell'anno non era 124?


_________________________
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mar Mag 17, 2016 10:53 pm

karme70 ha scritto:
Opera18 ha scritto:Concordo con Karme70, la R16, per i numerosi contenuti innovativi, fu nominata Auto dell'Anno 1966. Il premio Auto dell'Anno era prestigioso. Ci sarà stato un perché fu nominata la R16, no?

No spider ....non citerò 1301 e solara Laughing però la 16 l'ho sempre trovata un'auto avanti nei tempi! Per il 66 una linea a due volumi così spaziosa non era cosa da tutti.......e poi era anche molto equilibrata ......mi fa piacere che Opera18 concordi Very Happy

Quoto Bull62....Panhard era una grande auto.....ma scusate nel 66 auto dell'anno non era 124?
1967: 124 Auto dell'Anno.
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Mar Mag 17, 2016 10:55 pm

Esatto, auto dell anno 1967
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Mar Mag 17, 2016 10:56 pm

Comunque, a parte le battute la 1501, con tetto rivestito di vinile, piaceva anche a me
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mar Mag 17, 2016 11:03 pm

spider ha scritto:Comunque, a parte le battute la 1501, con tetto rivestito di vinile, piaceva anche a me
Linea classica a tre volumi, ben proporzionata, scattante, la 1501 non era male, affatto, ma....non mi piaceva con il tettuccio di vinile. Sempre detestato!
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Mar Mag 17, 2016 11:15 pm

Anche la 131 aveva come optional il tetto in vinile, da ragazzo mi sembrava un grande segnale di europeizzazione
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mar Mag 17, 2016 11:19 pm

spider ha scritto:Anche la 131 aveva come optional il tetto in vinile, da ragazzo mi sembrava un grande segnale di europeizzazione
Lo so, lo facevano per venderla meglio nei paesi nordici. Però io avrei preferito un'"italianizzazione" dei gusti altrui, non un'"europeizzazione" dei nostri che è un passo indietro e alla grande.
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 21997
Punti : 23207
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da karme70 il Mer Mag 18, 2016 1:17 pm

La 16 la trovo una gran bella macchina...ha una linea molto slanciata due volumi con un frontale molto aggressivo. Da noi penso sia quasi introvabile

guardate questa...targata Bologna!!!!!
http://www.subito.it/auto/renault-16-ts-anno-1973-ancona-163623712.htm?last=1


_________________________
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2475
Punti : 2772
Reputazione : 272
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 56
Località : Biella

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da bull62 il Mer Mag 18, 2016 9:32 pm

La 131 con tetto in vinile non ne sapevo esistenza, la R16 in Francia un'icona della classe media anni 60 oserei dire che ha dato il via alle auto a 2 volumi.
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mer Mag 18, 2016 9:46 pm

bull62 ha scritto:La 131 con tetto in vinile non ne sapevo esistenza, la R16 in Francia un'icona della classe media anni 60 oserei dire che ha dato il via alle auto a 2 volumi.
Mica tanto! L'Aurelia B 20 era una due volumi, l'appia prima serie pure, l'Ardea e l'Aprilia anche. L'auto è nata a due volumi (linee 1910-20), in America negli anni 40 si facevano tante auto a due volumi, a cui si ispirarono i moderni per il PT Cruiser. Tra le piccole, la vera antesignana della modernità fu la Morris Mini di Issigonis.
Ma, prima della R16, tra le due volumi di quella categoria viene la Primula, che in più ha il motore trasversale. La "R 16 è ancora legata al motore longitudinale, di per sè poco adatto a una trazione anteriore.
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2475
Punti : 2772
Reputazione : 272
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 56
Località : Biella

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da bull62 il Mer Mag 18, 2016 10:01 pm

Personalmente ritengo auto a 2 volumi quelle dotate di portellone e con vano bagagli raggiungibile dall'interno, se vogliamo essere proprio pignoli allora si hai ragione tu.
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Mer Mag 18, 2016 10:04 pm

bull62 ha scritto:Personalmente ritengo auto a 2 volumi quelle dotate di portellone e con vano bagagli raggiungibile dall'interno, se vogliamo essere proprio pignoli allora si hai ragione tu.
Ok, bastava specificarlo!
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Gio Mag 19, 2016 12:55 am

Concordo con Opera 18 , l auto è nata spider, poi due volumi, ma la distinzione tra due e tre volumi ha avuto una ragione a partire dagli anni sessanta, e qui in realtà Primula è stata una vera innovatrice.
Perché il motore longitudinale è poco adatto ad una trazione anteriore ? Per gli ingombri ? Per i costi ? Flavia ed Alfasud/33, Passat ed Audi 80/100,A4/A6, mi sembra che non abbiano particolari problemi legati alla disposizione del motore.
avatar
Opera18
Utente Famoso: Livello 2
Utente Famoso: Livello 2

Femmina Messaggi : 1657
Punti : 2033
Reputazione : 203
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Opera18 il Gio Mag 19, 2016 7:43 am

spider ha scritto:Concordo con Opera 18 , l auto è nata spider, poi due volumi, ma la distinzione tra due e tre volumi ha avuto una ragione a partire dagli anni sessanta, e qui in realtà Primula è stata una vera innovatrice.
Perché il motore longitudinale è poco adatto ad una trazione anteriore ? Per gli ingombri ? Per i costi ?  Flavia ed Alfasud/33, Passat ed Audi 80/100,A4/A6, mi sembra che non abbiano particolari problemi legati alla disposizione del motore.
Io direi ancora prima la Morris Mini, nel 1956, quella fu la rivoluzione delle utilitarie. E quale utilitaria aveva, con dimensioni così ridotte, lo stesso spazio interno? La Primula lo fu nel segmento C.
Layout motore: solleva il cofano delle moderne vetture e vedrai ill motore in posizione trasversale. il motore longirudinale, se va bene per una trazione dietro, non va altrettanto bene per una trazione avanti.
Ma qui bisogna aprire un capitolo tecnico sul significato dinamico del termine "riduzione del momento polare d'inerzia" di un'automobile.
Domanda n° 1: dove sta il cambio di solito?
Risposta: dietro al motore;

Domanda n° 2: dove sta il differenziale di solito?
Risposta: dietro al cambio;

Domanda n° 3: i semiassi che portano la coppia motrice alle ruote, da dove originano?
Risposta: dal differenziale

Conclusione: se ho una trazione anteriore, per quanto possa compattare il gruppo cambio e differenziale e cercare di sistemare la presa di moto per i semiassi più avanti possibile rispetto al motore, il motore stesso starà a sbalzo sull'avantreno. Audi, Passat ecc avevano questa soluzione, che non è il massimo nè per la tenuta di strada, nè per la maneggevolezza, come può benissimo intuire chi ha pratica di guida. Ma anche il ciclista lo intuisce, perché se davanti al manubrio avete un pes a sbalzo, sentite che le curve le fate con difficoltà. (Momento d'inerzia) Difatti, negli anni 80, per rimediare a un sottosterzo endemico e irrimediabile, l'Audi dovette, obtorto collo, adottare le 4 ruote motrici. Se voleva avere qualche chance di divenire competitiva nei rally. Questo problema emerge nettissimo nelle foto delle prove di Quattroruote dell'epoca, dove le Audi 80, fotografate in curva, hanno le ruote sterzate in un modo incredibile.
I preparatori stravolgevano tutto l'asstto originale quando dovevano preparare una 80 GTE, che era competitiva perché era leggere in rapporto alla potenza nelle piste veloci. Ma nel misto stretto, ciao!
Lancia: motore longitudinale, ma più corto possibile, ragione del V4. Perché Fessia questo problema lo aveva intuito benissimo e fece il boxer che abbassa il baricentro ed è corto, che era la sua soluzione preferita.
Renault 16: ha il motore longitudinale, ma rivolto all'indietro, per centrare meglio le masse. Il cambio, che è più leggero, sta davanti al motore. Cosa che comporta, però, un lungo leveraggio di manovra, visibile benissimo nella R4 che ha la stessa soluzione. Questa è la ragione del famoso sistema della leva di comando a "manico d'ombrello", vi eravate mai chiesti il perché?
Alfa Romeo: ok, è longitudinale, ma è boxer, quindi corto, come per la Fulvia. In più è basso, ha pochissimo a sbalzo.
Se la trazione è dietro, semplice! Il motore sta in posizione molto più centrata potendo arretrarlo perché non sono condizionato dalla posizione delle ruote anteriori.
DI qui la genialità di Issigonis: motore trasversale e gruppo cambio differenziale al di sotto: compattezza, masse meglio centrate alttorno al baricentro, vetturetta agilissima che metteva in crisi, sullo stratto misto-lento, anche le super GT, Porsche 911 compresa che è compatta, ma ha il motore a sbalzo dietro (sovrasterzo endemico). Rally di Montecarlo docet!
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da spider il Gio Mag 19, 2016 8:40 am

Giusto.
Mi hai fatto venire in mente quando da bambino, smontando il modellino Politoys dell'Abarth 2000 sport, veramente ben realizzato, rimasi incuriosito proprio dal fatto che il motore, posteriore longitudinale, era montato al contrario, rispetto a quelli che avevo visto fino a quel momento, 500,600,850,Simca 1000, ed incominciai a fare proprio le considerazioni che hai esposto tu, in modo molto professionale.

Contenuto sponsorizzato

Re: A Cesare quello che è di Cesare! Parliamo di auto francesi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Lun Dic 10, 2018 2:11 am