Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Sport spider (Barchette)

Condividi

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Ven Mar 07, 2014 2:49 pm

Parlando di barchette (non quelle a remi, ma automobili categoria Sport da competizione Very Happy ), prendendo spunto da Stanguellini, c'è da dire che la Fiat deve qualcosa a questi artigiani che nel dopoguerra costruivano queste vetture da competizione con le quali si è formata una generazione intera di nostri piloti, (e non solo) che hanno raggiunto la loro volta ivelli di eccellenza negli anni 50 e 60. Perché le meccaniche erano di solito prese da auto di serie Fiat: Topolino, 1100 ecc...
Lo stile italiano, come sempre, fece scuola, tanto che fu imitato da illustri artigiani stranieri come ad esempio Devin ed Elva.

P.S.: non occorre essere 80-enni per apprezzare le barchette. È una questione di cultura e di conoscenze, che uno può farsi anche andando a vedere, per esempio, le "Mitiche Sport" a Bassano o altre manifestazioni analoghe.
Ci sono ragazzi 20-enni, appassionati di questo tipo di vetture, che sanno tutto su Stanguellini, Ermini, Bandini, Giaur....ecc....ecc.... E non pensiamo che le barchette fossero vetturette per artigiani semi-sconosciuti (forse oggi, non certo ieri!!!), perché da Ferrari, a Maserati, a Porsche e Jaguar ne costruirono un po' tutti, naturalmente correndo nelle categorie 2000, 3000 e oltre.
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da spider il Ven Mar 07, 2014 3:28 pm

Sono d'accordo, credo che le vetture sportive derivate da auto di serie come appunto la FIAT 500 e la FAT 1100, siano state un'ottima palestra per carrozzieri, elaboratori, piccoli costruttori e piloti.
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 22004
Punti : 23214
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da karme70 il Ven Mar 07, 2014 4:37 pm

Concordo in pieno. Volevo chiederVI ma le barchette in che categoria venivano classificate per le competizioni? Erano paragonabili a delle sport prototipo? Alle volte vedo sui filmati di allora che nella stessa competizioni potevano essere presenti auto preparate in modo diverso, alle volte quasi identiche alle originali , alle volte completamente ricarrozzate


_________________________
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da spider il Ven Mar 07, 2014 4:55 pm

Argomento interessante : la definizione Sport prototipo nasce con l'allegato J al regolamento sportivo FIA del 1968. Precedentemente vi erano le Sport ed i prototipi, spesso le vetture sport venivano fatte correre anche assieme alle formula (a ruote scoperte) infatti in alcune immagini del Gran Premio di Bari, di Tripoli e così via si notano assieme più classi di vetture.
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 22004
Punti : 23214
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da karme70 il Ven Mar 07, 2014 6:13 pm

Quindi le barchette ante 68 rientravano nella categoria sport?


_________________________
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da spider il Ven Mar 07, 2014 6:27 pm

esattamente
avatar
sentrentu
Team
Team

Maschio Messaggi : 3479
Punti : 3577
Reputazione : 55
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 43
Località : Bergamo
Umore : Felice quando sono di traverso

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da sentrentu il Ven Mar 07, 2014 6:39 pm

Vero,molto interessante  Very Happy 
Ora,non conosco i regolamenti dell'epoca,ma se correvano in categoria Sport,dovevano mantenere la motorizzazione d'origine(riguardo la cilindrata)o potevano metterci motori fino a 4.500cc aspirati,oppure fino a 1.500cc sovralimentati?

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Ven Mar 07, 2014 6:46 pm

(C'era scritto cat. Sport nel primo intervento)
Comunque:
Macchine con cui corse Maria teresa de Filippis:
- Fiat 1100 S coupè, categoria Sport;
- Fiat 500 A “Topolino”;
- Urania-BMW, spider biposto categoria Sport costruita da Berardo Taraschi di Teramo. Motore motociclistico BMW a due cilindri contrapposti di 745 cc.
- Giaur-Giannini, spider biposto cat. Sport, opera di Taraschi. Motore quattro cilindri di 735 cc preparato da Domenico e Attilio Giannini;
- Osca Mt4 di 1100 cc spider biposto cat. Sport, costruzione fratelli Maserati;
- Maserati A6GCS due litri spider biposto cat. Sport;
- Maserati 150 S 1,5 litri spider biposto cat. Sport;
- Stanguellini-Fiat monoposto F. junior 1089 cc;
- Volpini-Fiat monoposto F. junior 1089 cc;
- Maserati 250 F, 2494 cc. monoposto formula uno;
- Behra-Porsche RSK 1,5 litri, monoposto formula due.

Come tutti (forse) sappiamo, Maria Teresa de Filippis fu la prima donna a partecipare al Mondiale di F1. Si formò con le barchette. La carriera di molti altri famosi piloti contemporanei a Maria Teresa, non è molto diversa.
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da spider il Ven Mar 07, 2014 6:47 pm

I motori erano derivati da auto di serie per economia, le sport erano in realtà auto di serie , anche se piccolissima, al limite esemplari unici. Per potere correre le gare su strada dovevano essere regolarmente immatricolate
avatar
sentrentu
Team
Team

Maschio Messaggi : 3479
Punti : 3577
Reputazione : 55
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 43
Località : Bergamo
Umore : Felice quando sono di traverso

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da sentrentu il Ven Mar 07, 2014 7:02 pm

Magari ho interpretato male la cosa sopra,ma mi pare di aver capito che correvano assieme alle ruote scoperte,quindi intese come serie formula  Shocked 

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Ven Mar 07, 2014 8:05 pm

Le macchine di formula (per dedinizione monoposto) per correre su strada dovevano montare parafanghi, fari, luci, targa ed essere dotate di due posti. Praticamente diventavano delle sport.
Nel 1955 la Mercedes, per ragioni aerodinamiche, sui circuiti veloci carenò le ruote della propria monoposto da gran premio. Sembrava una sport, ma non lo era.
Si creò un ibrido che fu vietato dalla Federazione a partire dal 1956. E che fu riproposto in USA nella seconda era Can-Am, quella dopo l'autentica Can-Am (per vetture Sport, ma senza fari e luci) che terminò nel '74. I Prototipi erano delle Sport, ma non essendo derivati da alcuna vettura di serie, rientravano nella categoria Sport-Prototipo, cioè vetture create apposta secondo le norme vigenti nei diversi periodi per correre nel Campionato Mondiale Marche.
Nel 1971 anche i Prototipi dovevano essere costruiti almeno in 25 unità, regola che prima non c'era.


Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Ven Mar 07, 2014 8:10 pm

spider ha scritto:I motori erano derivati da auto di serie per economia, le sport erano in realtà auto di serie , anche se piccolissima, al limite esemplari unici. Per potere correre le gare su strada dovevano essere regolarmente immatricolate

Per economia mica tanto. La ragione era che gli artigiani della carrozzeria non erano dotati delle strutture, del denaro e della capacità progettuale per concepire da zero e costruire in proprio un motore. Un telaio e una carrozzeria lo imbastivano, un motore è molto più complesso. E chi paga gli investimenti necessari per fondere monoblocco, testata, lavorarli e fare tutto quanto occorre? Non ci riuscivano neppure Lotus, Cooper, McLaren, Brabham, Williams...ed erano team di formula uno!!

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Ven Mar 07, 2014 8:12 pm

Ma non solo, non costruivano neppure la trasmissione, che comperavano da ditte specializzate: Colotti, Hewland ecc...

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 7:45 am

ll miglior cambio nella prima metà anni 60? Il nostro Colotti, utilizzato da tutti gli assemblatori inglesi (e non) di Sport e Formula.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 7:52 am

Motori? Neppure lì gli inglesi brillavano. BRM a parte, ma sono sempre stati delicati e complicati, il motore di maggior successo fu il Coventry-Climax. Ma non fu costruito apposta, perchè il 4 in linea 2500 era un motore derivato da una motopompa industriale. Solo dopo fecero il V8 di 1,5.
Il Ford Cosworth V8 invece fu l'eccezione che conferma la regola, anche se la Cosworth fu sostenuta da un consistente appoggio tecnico e finanziario dalla Ford (all'inizio il nome Cosworth non compariva neppure), che mise a disposizione di Costin e Duckworth le proprie attrezzature e i banchi prova.
Come potevano gli artigiani delle barchette (Volpini, Taraschi ecc...) farsi il motore? A meno che non si chiamassero Maserati e Ferrari?
avatar
karme70
Team
Team

Maschio Messaggi : 22004
Punti : 23214
Reputazione : 431
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 48
Località : Trento

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da karme70 il Sab Mar 08, 2014 8:03 am

Orny60 ha scritto:(C'era scritto cat. Sport nel primo intervento)
Comunque:
.

Orny permettimi un'osservazione : se qualcuno fa vedere una foto di auto ex works o la foto di una vettura di un museo senza fare altri commenti e lasciando intendere tu giustamente lo fai notare .....però poi te la prendi se qualcuno vuole un chiarimento in merito alla modalità di classificazione di alcuni veicoli. Io personalmente di come vengono classificati e come venivano classificati nel passato i veicoli da competizione ne so poco e niente e ho semplicemente chiesto se quella definizione "sport" aveva a che fare od era paragonabile alla la definizione "sport prototipo" .........

grazie


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 8:27 am

E chi se la è presa? Perché? Poteva essere sfuggito, tutto qui Very Happy 
La categoria Sport, nella sua concezione di base, non è mai cambiata. Si tratta di vetture biposto, in versione con carrozzeria aperta o chiusa, a ruote coperte, che erano destinate di solito a competizioni di durata in circuito per Marche o a gare su strada. I prototipi sono un sottoinsieme della categoria Sport, difatti si definiscono Sport-Prototipo. Ma nella concezione sono uguali. La differenza sostanziale è che i prototipi potevano essere costruiti apposta, anche nel numero minimo indispensabile per correre, le Sport derivavano invece più generalmente da meccaniche stradali.
Però qui si può sconfinare (e dipende dalla base di partenza) nella categoria Turismo e Gran Turismo, dove l'auto di base è una di serie elaborata e prodotta in un numero minimo di esemplari. Per essere più precisi occorrerebbe consultare le tante varianti del regolamento in relazione ai diversi anni, queste sono informazioni di base.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 8:38 am

Oggi le supercar più sportive hanno estetica e prestazioni da Prototipo anni '60-70. Per questo sono zeppe di controlli elettronici, per permettere alla gente normale di guidarle. Senza, bisogna avere capacità di piloti professionisti per sfruttarle a fondo. Sconsigliabile assolutamente a chi non lo è, spingere una Ferrari 458 Italia o una McLaren MP4/12C o una Lamborghini Veneno escludendo gli aiuti. Significa fare poca strada e....tanti danni!! Tutt'al più, se uno è veramente bravo, può parzializzarli. O evitare di spremere il motore. Ma non oltre.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 8:43 am

Non che in passato la situazione fosse più facile, perché, complici assetti e gomme dell'epoca, pur con prstazioni inferiori, la difficoltà si ripeteva. Dice l'ing. Foghieri, parlando di Ferrari 365 GTB/4 Daytona, (modello stradale) che per spingerla al limite occorreva essere Lauda o Regazzoni.
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da spider il Sab Mar 08, 2014 10:02 am

Orny ha citato Maria Teresa De Filippis, donna speciale che ho avuto la fortuna di conoscere; leggere l'elenco delle auto che ha pilotato mi ha fatto molto piacere. Chi non la conosce è invitato a guardare questo breve video pubblicitario nel quale lei è stata testimonial di UBS

https://www.youtube.com/watch?v=0QzHfkVbDZo
avatar
sentrentu
Team
Team

Maschio Messaggi : 3479
Punti : 3577
Reputazione : 55
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 43
Località : Bergamo
Umore : Felice quando sono di traverso

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da sentrentu il Sab Mar 08, 2014 10:12 am

Bel video,sinceramente non la conoscevo  Embarassed 
Credevo ancora che la prima Donna in F1 fosse la Lombardi  Rolling Eyes 
avatar
andre
Team
Team

Maschio Messaggi : 639
Punti : 709
Reputazione : 37
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 31
Località : cavedine_trento_milano_sondrio

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da andre il Sab Mar 08, 2014 10:21 am

come festeggiamo noi la festa della donna in madeinfiat...nessun'altro!

Grande personaggio la baronessa De Filippis!
avatar
spider
Team
Team

Maschio Messaggi : 2707
Punti : 3087
Reputazione : 357
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 55

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da spider il Sab Mar 08, 2014 10:29 am

In tema di donne pilota e vetture sport, vi invito ad approfondire la vita di Ada Pace "Sayonara" ; se sarete curiosi e seguirete tutti i collegamenti possibili, sarà l'occasione per sviscerare il fantastico e romantico mondo delle corse degli anni 50/60

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 1:00 pm

Ada Pace era una signora "pilotessa", altro che storie!!

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschio Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Orny60 il Sab Mar 08, 2014 1:08 pm

Se parliamo di donne e F1 la prima è stata la de Filippis.
Ma la F1 nella sua formulazione di campionato del mondo piloti inizia nel '50. Prima ci sono stati illustri episodi di donne pilota con vetture da gran premio. Elisabeth Junek, cecoslovacca, per esempio, al debutto con una Bugatti 35, per poco non vinse la Targa Florio che all'epoca era una tra le corse più seguite e importanti al mondo. E gli avversari si chiamavano Campari ecc...Fu un guasto nel finale a privarla della vittoria. Era la classica "piccola peste", (un po' come la de Filippis) molto stimata da Enzo Ferrari che parecchi anni più tardi, smessi i panni di pilotessa, la invitò in visita a Maranello.

Contenuto sponsorizzato

Re: Sport spider (Barchette)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar Dic 11, 2018 1:38 pm