Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Il valore dell'innovazione: FIat 128

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da karme70 il Ven Feb 21, 2014 11:23 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho recentemente portato a casa un libretto Fiat 128 dei primissimi, 3 edizione 1969. A parte trovarlo molto più bello delle edizioni successive per la maggior ricchezza di informazioni (foto, dati tecnici) ho provato un pò ad immedesimarmi in chi poteva acquistare nel 1969 una novità assoluta come poteva essere la 128. E' vero, sulle Autobianchi (primula , A111) la trazione anteriore era già stata sperimentata ma per casa Fiat 128 è un prodotto veramente innovativo! La 124 lo era stata di meno....in fondo era sempre una trazione posteriore con soluzioni meccaniche già viste. QUi siamo di fronte ad un prodotto veramente nuovo! Nel segmento 1100 la Fiat ha in produzione la 1100 R che ormai è arrivata agli utlimi anni di produzione . 128 è nuovissima in tutti i sensi! La linea, già portata verso i canoni stilistici dei primi anni 70, le finiture, i colori e la meccanica. Nelle ultime pagine si vedono due foto della meccanica , prese di fronte e retro , e per la prima volta è tutto lì insieme! Dal motore alle ruote....chissà che impressione poteva fare agli utenti questa nuova situazione. chi avrà apprezzato, chi magari avrà rimpianto le soluzioni precedenti...fatto sta che nelle versioni del 70-71 queste fotografie spariscono .....


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

tiziano07081977
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 702
Punti : 987
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 40
Località : Casale Monferrato
Umore : curioso e pignolo

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da tiziano07081977 il Mar Mar 25, 2014 6:34 pm

Visto che questa discussione ha creato molte discussioni ascoltate questo documentario dell'Archivio Cinematografico Fiat della 128 dell'epoca:


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

E poi commentate... Rolling Eyes 

tiziano07081977
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 702
Punti : 987
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 40
Località : Casale Monferrato
Umore : curioso e pignolo

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da tiziano07081977 il Mar Mar 25, 2014 6:38 pm

E questo è il documentario della 124 sempre dell'Archivio Cinematografico Fiat:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da Orny60 il Mar Mar 25, 2014 6:58 pm

bull62 ha scritto:Cavolo!Leggo ora questo post dove in partenza si elogia il nuovo che ha portato la 128,mentre di risposta viene elogiato il nuovo che ha portato la 124.
Ho sempre pensato che la 124 fosse frutto di un collage di parti meccaniche già presenti in FIAT e messe insieme in una carrozzeria classica aggiornata ai tempi correnti.
La 128 invece mi ha sempre dato impressione di essere modello dove FIAT finalmente avesse messo dei bei soldini per progettare qualcosa di veramente innovativo vedi disposizione meccanica e con spazio abitacolo notevole con carrozzeria di dimensioni contenute,senza dimenticare un buon bagagliaio.
Nonostante i post precedenti comunque rimango della mia idea 128 = innovazione 124 = gran classico con pochi soldi investiti. Basketball 

Ho detto e ridetto che la 124 fu integralmente nuova. Motore nuovo, che non aveva una vite in comune con quello di 1221 della 1100 D, telaio, sospensioni, cambio, tutto nuovo. Lampredi, che progettò il motore 124 e 128 (entrambi completamente riprogettati) sottolineava questi aspetti. La 124 nacque con la catena di distribuzione e non con la cinghia, perchè quando fu progettato il motore 1197 cc della 124, in Fiat non ritennero opportuno rischiare con i nuovi materiali per le cinghie di distribuzione che si stavano affacciando sul mercato. E che loro stavano ancora sperimentando.

O mi spiego male io, o mi state prendendo in giro. Entrambe le vetture furono innovative, ma per motivi diversi. Per lo stile e per la meccanica la 124, pur riprendendo la trazione dietro. Per il layout meccanico, per gli interni e per il motore monoalbero la 128. È uno stereotipo falso come Giuda il fatto di vedere in una solo la tradizione nell'altra solo l'innovazione.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da Orny60 il Mar Mar 25, 2014 7:03 pm

Quanto agli investimenti, per la 124 furono molto consistenti. Oltre a creare ex-novo stampi e attrezzature, ci fu un notevole investimento in progettazione e sperimentazione e, dulcis in fundo, linee di produzione integralmente nuove. Addirittura furono due i team di studio che approcciarono la progettazione della 124, che facevano capo a due capi-progetto diversi, il tutto sotto la coordinazione dell'ing. Bono che diede ilparere finale. Senza tenere conto che nel frattempo Giacosa lavorava a quella che avrebbe dovuto essere la 124 a trazione anteriore, il progetto 123. Ragazzi, leggete il testo di Dante Giacosa, "i miei 40 anni di progettazione in Fiat", se non siete convinti.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da 131A000 il Mer Mar 26, 2014 9:35 am

Per quanto riguarda la variante 2 volumi (stile Simca 1100) che finalmente è andata in produzione in Zastava, non era stata bocciata dai vertici? Mi sembrava che era la soluzione voluta da Giacosa.
Devo dire che in Francia ha avuto discreto successo (per via della cultura del portellone). Conosco gente che ha sostituito il 128 troppo classico e poco pratico con la Zastava...

Credo che avevamo già parlato di Andre Chardonnet che ha importato in Francia parecchi marchi di origine Italiana o derivati... E' stato lui a proporre questa variante della 128 in Francia, non poteva chiamarla 101 in quanto il numero era prorietà di Peugeot e è diventata la Zastava 1100...

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da Orny60 il Gio Mar 27, 2014 8:20 am

La Simca 1100 aveva aperto una nuova strada con una vettura che di fatto era a metà tra una berlina a due volumi e una giardinetta. Stilisticamente, forse, a parere mio, non era il massimo, ma di certo fu una vettura pratica, di buone prestazioni, economica e riuscita.

tiziano07081977
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 702
Punti : 987
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 40
Località : Casale Monferrato
Umore : curioso e pignolo

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da tiziano07081977 il Gio Mar 27, 2014 9:18 am

Magari adesso dico una fesseria... Ma anche le con132 e 131 hanno qualcosa in comune con la 124?

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da Orny60 il Gio Mar 27, 2014 10:15 am

Lo stile è diverso, anche se ne è un'evoluzione. La linea di cintura è cambiata e con quella il profilo della vettura.

Contenuto sponsorizzato

Re: Il valore dell'innovazione: FIat 128

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Lun Set 25, 2017 10:47 pm