Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mar Dic 24, 2013 5:54 pm

Mi riferisco al cambiamento che ha fatto la ritmo dalla prima alla seconda serie. Mi ricordo ancora quando fu presentata la RItmo: come abbiamo avuto occasione di ricordare in altri post ci fu un battage pubblicitario incredibile! Io in particolare ricordo i modellini della Mattel 1:24 che venivano venduti ad un prezzo vantaggioso e corredati di gadget portachiavi.
In effetti sul pubblico l'effetto non fu subito dei più confortanti. Ricordo ancora i commenti a casa fra i miei : "ma come fanno a fare una macchina mezza di plastica" ..."sarà resistente??" .."che linea strana" . E strana lo era per davvero! Abituati alle "solite" auto a tre o due volumi la ritmo era MOLTO innovativa.
Le vendite furono buone a mio parere ...ma stranamente con il restyling fra la prima e la seconda serie ......zac!!! Spariscono i fascioni che incorporano le luci, i paraurti riprendono il "loro posto", le ruote diventano molto tradizionali e spariscono sia i cerchi base, quelli a 4 petali, che i bellissimi cerchi a 4 lobi neri asimmetrici e la macchina prende un aspetto più convenzionale! Anche negli interni cambiano molte cose e nonostante siano passati 5 anni la ritmo fa un salto indietro!
Paradossalmente era più moderna ed innovativa la prima serie...quella che io reputo molto più bella e fascinosa. Anche la seconda ormai è entrata di diritto nel mondo delle storiche ..ma non ha lo stesso appeal


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MrTurbo
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 344
Punti : 416
Reputazione : 66
Data d'iscrizione : 12.08.13
Età : 45
Località : Poggio Rusco (Mantova)
Umore : frustrato

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da MrTurbo il Mar Dic 24, 2013 10:27 pm

Concordo in pieno, la Ritmo 1a serie proponeva soluzioni altamente innovative per l'epoca, come citavi tu i grossi paraurti avvolgenti in plastica che incorporavano le luci, i caratteristici cerchioni, gli interni moderni con plancia in un unico pezzo.
Tutto questo con una linea a 2 volumi moderna che creava una netta demarcazione con la vettura della quale raccoglieva l'eredità, la Fiat 128, della quale condivideva gli affidabili motori e l'impostazione meccanica con McPharson all'anteriore e balestra trasversale dietro. Insomma la Ritmo era moderna fuori ma classica sottopelle.
Già nel 1981 ci fu un restyling con lievi modifiche esterne ma con importanti cambiamenti all'interno in particolare ai pannelli porta, che nella soluzione iniziale tutta in plastica piaceva poco (ricordo gli enormi pannelloni in plastica blu della 60CL di mio padre...).

La seconda serie forse la si può definire "sconcertante", ma non perché fosse brutta, ma proprio perché, come dicevi tu, rinunciava proprio a quelle soluzioni tanto moderne ed innovative tanto sbandierate al momento del lancio...
Credo che di peggio sia riuscita a fare solo l'Alfa Romeo rovinando la Spider nel 1969 (quant'era bella quella con la coda ad osso di seppia), per poi violentarla ulteriormente con le appendici aerodinamiche in plastica negli anni '80...
Difficile comprendere le ragioni di questo dietro front alla Fiat, forse ci fu paura da parte del marketing di non poter competere adeguatamente con le concorrenti dirette, Golf in primis, che proponevano soluzioni più tradizionali... Neutral 

Personalmente preferisco di gran lunga la prima serie, in particolare le versioni sportive 105TC ed Abarth che secondo me hanno un fascino incredibile.  Very Happy 
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 25, 2013 12:18 am

Bravo, hai colto nel segno! C'è un altro caso in casa alfa di "retrofront" piuttosto netto ....mi riferisco all'alfa 33! Nasce nell'83 e sottopelle è tutta l'alfasud....ma all'alfa studiano soluzioni "futuribili" da qualche anno: si vedono disegni con abitacoli improbabili tutti all'insegna del tecnologico. In effetti la 33 fa un grande salto rispetto all'ultima alfasud. La linea è moderna, ci sono soluzioni nuove per la calandra con lo scudetto stilizzato, i copricerchi , gli interni sono particolari (tipico quel torrione a centro cruscotto con i tasti "ripetuti") , i pannelli porta particolarmente barocchi. Poi però nell'87 si torna indietro. Il cruscotto torna tradizionale, spariscono i pannelli porta, spariscono i ceck panel tipo "spazio 1999" , la calandra si ingentilisce . .....è più moderna la prima serie 83 dell'ultima 89!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Alessiopanda
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 303
Punti : 351
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 29.10.13
Età : 46
Località : Morsasco (AL)
Umore : ottimo

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Alessiopanda il Mer Dic 25, 2013 10:58 am

Anche a me piace un sacco di più la prima Ritmo ...l'ABARTH poi è spettacolare!!
Guarda che roba questa!!

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 25, 2013 2:54 pm

Splendida in tutte le salse, dalla più semplice 60 L alla 125 Abarth


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Alessiopanda
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 303
Punti : 351
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 29.10.13
Età : 46
Località : Morsasco (AL)
Umore : ottimo

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Alessiopanda il Mer Dic 25, 2013 3:39 pm

105 e 125 al primo posto però!!!!  Wink  Wink  Wink 
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 25, 2013 5:03 pm

Ma perchè.....sono tutte belle! Adesso poi è più difficile trovare una 131 due porte normale che una 131 abarth, una ritmo 60 base che una 105. Ti dico che rimpiango il giorno in cui ho tolto i sedili senza poggiatesta dalla uno di mia mamma (una 45 BASE BASE) per metterci quelli della turbo. I sedili sono rimasti in soffitta NUOVI per tanti anni e poi nel 2002 sono stati buttati...... nuovi di zecca. Mi sono fatto prendere anch'io dalla smania di trasformazione ma me ne pento.......alle volte è più genuino e simpatico un modello originale, popolare , che tante versioni blasonate


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 44
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da nico131 il Mer Dic 25, 2013 7:42 pm

Penso che in Fiat si siano semplicemente adeguati alle tendenze del mercato. Infatti con la 1° serie hanno voluto fare qualcosa di "azzardato", in anticipo sui tempi introducendo non solo parecchie innovazioni sull' auto quale prodotto finito ma soprattutto proprio nel modo di costruire l' auto... Con la seconda serie ormai le innovazioni sperimentate sulla prima serie non erano più una novità e semplicemente si sono adeguati alle tendenze genereli del mercato in quegli anni producendo un' auto in linea con la concorrenza.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 25, 2013 7:46 pm

Devi ammettere che però per portarsi in linea con le concorrenti hanno fatto un bel salto indietro!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 44
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da nico131 il Mer Dic 25, 2013 8:08 pm

Naturalmente stavo parlando della Ritmo... Karme considera che è un salto indietro con gli occhi di oggi ma ai tempi era un semplice rinnoivamento di un' auto che come line aveva gia quasi 5 anni... Ad esempio mio padre aveva il 131 1.3 TC 2° serie, e nell' '83 un signore del mio paese comprò un 1.6 TC 3° serie, ai nostri occhi la nostra sembrava ormai vecchia e superata per via delle innovazioni interne ed estetiche della 3° serie. Invece oggi, non perchè ce l' ho ma perchè la trovo più in linea con lo stile dell' auto preferisco molto di più la 2° serie rispetto alla più plasticosa 3°serie...
avatar
Alessiopanda
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 303
Punti : 351
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 29.10.13
Età : 46
Località : Morsasco (AL)
Umore : ottimo

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Alessiopanda il Mer Dic 25, 2013 8:45 pm

karme70 ha scritto:Ma perchè.....sono tutte belle! Adesso poi è più difficile trovare una 131 due porte normale che una 131 abarth, una ritmo 60 base che una 105. Ti dico che rimpiango il giorno in cui ho tolto i sedili senza poggiatesta dalla uno di mia mamma (una 45 BASE BASE) per metterci quelli  della turbo. I sedili sono rimasti in soffitta NUOVI per tanti anni e poi nel 2002 sono stati buttati...... nuovi di zecca. Mi sono fatto prendere anch'io dalla smania di trasformazione ma me ne pento.......alle volte è più genuino e simpatico un modello originale, popolare , che tante versioni blasonate
Pensa che avevo una 112 elegant grigia e ai tempi l'avevo trasformata in 70hp in tutto e fatta bianca con tutte le plastiche gialle....poi venduta per prendere la delta ..
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 25, 2013 9:12 pm

La smania della trasformazione non risparmia nessuno! Condivido l'osservazione di Nic: benché abbia una terza serie preferisco anch'io la seconda


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
spitfire
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 383
Punti : 435
Reputazione : 29
Data d'iscrizione : 15.01.13
Età : 66
Località : Tresivio

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da spitfire il Mer Dic 25, 2013 9:28 pm

In linea di massima le prime serie sono sempre state le più belle ed originali......ed i vari aggiornamenti non sempre hanno reso onore alla purezza della linea.....

avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 44
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da nico131 il Mer Dic 25, 2013 10:12 pm

Si quello che intendo dire io è che noi giudichiamo con i parametri dell' appassionato di storiche a distanza di 20-30 anni, mentre ai tempi si cercava di migliorare seguendo le tendenze del momento... Guardate per esempio la citata Alfa 33, mi sono sempre chiesto perchè visto i successi di vendita della versione famigliare quando è stata sostituita dalla 145 questa versione non sia stata presa in considerazione preferendo una 2 volumi e poi una successiva2 volumi e 1/2 (146...) dalla linea molto meno personale della 145 che in effetti non riuscì a ripetere il successo della primogenita 33... Agli occhi di allora la scelta sembrava assurda, con gli occhi di oggi e' chiaro che si cercava già di unificare la produzione Fiat-Alfa con pianali parti meccaniche e successive motorizzazioni a 4 cilindri in linea... ma il fascino della 33 andò perso!!!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Mer Dic 25, 2013 10:26 pm

Nonostante tutto i commenti sulla prima ritmo a casa mia furono impietosi! Qualcuno la paragonò ad un giocattolo!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
spider
Team
Team

Maschile Messaggi : 2425
Punti : 2704
Reputazione : 263
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 54

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da spider il Gio Dic 26, 2013 10:41 am

La Ritmo prima serie aveva sicuramente una linea innovativa, così come gli interni apparivano differenti dalla tradizione FIAT e delle altre case europee.
Gli interni monocromatici scimmiottavano il gusto americano dove da tempo vi erano auto con cruscotto,volante,interruttori,sedili e pannelli dello stesso colore. Il pubblico italiano non parve gradire molto queste soluzioni, tant'è che con la Ritmo 75S/85S si passò ad un ambiente interno nero abbinato ad una plancia molto più importante. La componentistica delle prime Ritmo si era poi rivelata fragile: gli interruttori ed i comandi del riscaldamento si rompevano frequentemente. La ventilazione non era efficace, tanto che dovette essere modificata profondamente già con la 75S. I pannelli delle porte tendevano a scollarsi così come il rivestimento del padiglione, infatti già dal 1980 vennero modificati.
La meccanica era robusta ed affidabile, ma la carrozzeria scricchiolava (anche letteralmente).
La seconda serie, indubbiamente di design meno ricercato, venne percepita come veramente migliore: i paraurti, che di erano dimostrati funzionali e pratici furono modificati per far spazio alla griglia con 4 fari ottenendo il plauso di chi si era lamentato per la scarsa efficacia dei due soli fari, l'impiando di riscaldamento era totalmente nuovo e finalmente i vetri alla mattina si disappannavano rapidamente. Gli interruttori erano sempre di qualità discutibile, ma almeno non occorreva ordinarli appositamente (nessuno ne teneva in magazzino di tutti i colori)
I rivestimenti in tessuto dei pannelli e la plancia in più parti avevano ridotto di molto scricchiolii e vibrazioni. I volanti nocciola ed azzurro dopo un paio d'anni erano sbiaditi,graffiati ed apparivano sporchi, quelli antracite o neri, sono ancora così dopo 30 anni.
Verissimo che i cerchi ruota della prima serie erano un capolavoro di design, ma pesanti e non permettevano una buona ventilazione dei freni, c'era l'esigenza di montare ruote più grandi, sarebbero state ancora più pesanti.
Tutto sommato un'auto meno innovativa stilisticamente, ma molto evoluta nella sostanza.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Gio Dic 26, 2013 5:13 pm

Grazie spider per il tuo preziosissimo contributo!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Alessiopanda
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 303
Punti : 351
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 29.10.13
Età : 46
Località : Morsasco (AL)
Umore : ottimo

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Alessiopanda il Gio Dic 26, 2013 9:01 pm

come al solito...spider...  Complimenti 
avatar
spider
Team
Team

Maschile Messaggi : 2425
Punti : 2704
Reputazione : 263
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 54

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da spider il Gio Dic 26, 2013 9:10 pm

... è che sono vecchio  Smile 
avatar
Alessiopanda
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 303
Punti : 351
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 29.10.13
Età : 46
Località : Morsasco (AL)
Umore : ottimo

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Alessiopanda il Gio Dic 26, 2013 9:18 pm

spider ha scritto:... è che sono vecchio  Smile 
6 un pozzo di conoscenza!!!
Io ti sono quasi vicino e siamo con più esperienza!!! Poi lo sai che le cose storiche hanno più valore??  Wink  Wink  Wink  Wink  Wink 
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Gio Dic 26, 2013 9:42 pm

SPider tu hai potuto godere e godi di una posizione privilegiata: sei un appassionato , quindi una persona che vive il proprio lavoro con entusiasmo e curiosità , ma hai l'opportunità di conoscere i vari modelli in profondità, i difetti i pregi e cogliere anche le sfumature legate all'interazione fra gli utenti e le vetture!!! Sai cogliere anche gli apsetti psicologici e comportamentali delle persone con cui entri in contatto.
La cosa più bella è poi che condividi con noi la tua esperienza!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Alessiopanda
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Maschile Messaggi : 303
Punti : 351
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 29.10.13
Età : 46
Località : Morsasco (AL)
Umore : ottimo

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Alessiopanda il Ven Dic 27, 2013 9:26 am

Quando c'è passione per qualcosa è bello condividerla !!
Poi spider è preparatissimo e grazie a lui tutti possono saprne di più!
avatar
Tuccio
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Messaggi : 204
Punti : 231
Reputazione : 19
Data d'iscrizione : 16.12.09

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Tuccio il Ven Gen 03, 2014 9:52 am

spider ha scritto:La Ritmo prima serie aveva sicuramente una linea innovativa, così come gli interni apparivano differenti dalla tradizione  FIAT e delle altre case europee.
Gli interni monocromatici scimmiottavano il gusto americano dove da tempo vi erano auto con cruscotto,volante,interruttori,sedili e pannelli dello stesso colore. Il pubblico italiano non parve gradire molto queste soluzioni, tant'è che con la Ritmo 75S/85S si passò ad un ambiente interno nero abbinato ad una plancia molto più importante. La componentistica delle prime Ritmo si era poi rivelata fragile: gli interruttori ed i comandi del riscaldamento si rompevano frequentemente. La ventilazione non era efficace, tanto che dovette essere modificata profondamente già con la 75S. I pannelli delle porte tendevano a scollarsi così come il rivestimento del padiglione, infatti già dal 1980 vennero modificati.
La meccanica era robusta ed affidabile, ma la carrozzeria scricchiolava (anche letteralmente).
La seconda serie, indubbiamente di design meno ricercato, venne percepita come veramente migliore: i paraurti, che di erano dimostrati funzionali e pratici furono modificati per far spazio alla griglia con 4 fari ottenendo il plauso di chi si era lamentato per la scarsa efficacia dei due soli fari, l'impiando di riscaldamento era totalmente nuovo e finalmente i vetri alla mattina si disappannavano rapidamente. Gli interruttori erano sempre di qualità discutibile, ma almeno non occorreva ordinarli appositamente (nessuno ne teneva in magazzino di tutti i colori)
I rivestimenti in tessuto dei pannelli e la plancia in più parti avevano ridotto  di molto  scricchiolii e vibrazioni. I volanti nocciola ed azzurro dopo un paio d'anni erano sbiaditi,graffiati ed apparivano sporchi, quelli antracite o neri, sono ancora così dopo 30 anni.
Verissimo che i cerchi ruota della prima serie erano un capolavoro di design, ma pesanti e non permettevano una buona ventilazione dei freni, c'era l'esigenza di montare ruote più grandi, sarebbero state ancora più pesanti.
Tutto sommato un'auto meno innovativa stilisticamente, ma molto evoluta nella sostanza.


Il padiglione interno fu modificato con la seconda serie, fino all'ultima "prima serie" comprese le Super avevano il tessuto con gommapiuma.
I volanti delle primissime serie CL erano schiumati morbidi (come le piu nuove super e seconda serie) solo la L montava la gomma rigida. Successivamente nel 81 adesguarono la gamma CL con il volante in gomma rigida.
I cerchi CL vennero sostituiti nella seconda serie solo perchè mantenerli su un auto che di stile non aveva quasi piu nulla non aveva senso. il problema del raffreddamento non è vero. il cerchio è diventato da 14 solo sulle super per adattargli la gomma con spalla piu bassa.
avatar
Tuccio
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!

Messaggi : 204
Punti : 231
Reputazione : 19
Data d'iscrizione : 16.12.09

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Tuccio il Ven Gen 03, 2014 10:16 am

ah il volante nacque IPOALLERGENICO, primo al mondo forse unico
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da karme70 il Ven Gen 03, 2014 1:46 pm

Tuccio ha scritto:ah il volante nacque IPOALLERGENICO, primo al mondo forse unico

chissà come facevano a definirlo ipoallergenico...sicuramente hanno cambiato qualcosa nella mescola....e chissà cosa produceva invece le allergie nelle mnescole precedenti!!!!!!!!!!! Queste novità mi lasciano sempre sconcertato...un pò come i materiali dei padiglioni che venivano descritti "ignifughi"


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Contenuto sponsorizzato

Re: Ritmo I II serie, quando l'ardimento non paga

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Sab Dic 16, 2017 12:23 am