Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

La delicatezza del pachiderma

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

La delicatezza del pachiderma

Messaggio Da karme70 il Dom Set 29, 2013 10:42 pm

Come si è creato il mito della delicatezza della pelle degli elefanti così ieri il Sig Politi ci ha fatto riflettere su quanto possano essere delicati certi mezzi che apparentemente sono grandi e indistruttibili. Parlo di corriere e camion. In effetti hanno cabine/abitacoli enormi montati su telai molto robusti ma per contenere i pesi queste grosse carrozzerie sono in effetti "leggere" , cioè costituite in lamiera e rivestimenti vari.
Quando la corrosione attacca le carrozzerie difficilmente colpisce le superfici più vaste ma si insinua proprio nei punti critici della struttura, rinforzi di ancoraggio, fori di bulloneria di sostegno al punto tale che maneggiare questi bestioni diventa alquanto critico: li agganci nel punto sbagliato, solleciti troppo la struttura ed ecco che ti collassa tutta la sovrastruttura sul telaio. Basti vedere a volte pullman o roulotte coinvolti in incidenti per capire cosa realmente resiste delle strutture di questi giganti della strada
Non avevo mai pensato a questa problematica prima di parlare con il Sig Politi


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: La delicatezza del pachiderma

Messaggio Da VidiV il Lun Set 30, 2013 8:09 am

Effettivamente, scoprire che solo il telaio è la parte realmente resistente del veicolo, fa pensare.
C'è comunque da dire, che le vetture hanno necessità di resistenza in più punti, perchè nascono già "piccole" e comunque non hanno necessità di trainare carichi utili superiori alla tonnellata.


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3413
Punti : 3703
Reputazione : 166
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: La delicatezza del pachiderma

Messaggio Da nico131 il Lun Set 30, 2013 7:11 pm

Era anche una questione di peso... pensate quanti pochi CV avevano e quanto erano grossi...dovevano fare strutture leggere anche perchè l' uso massiccio delle leghe e dei compositi plastici era lungi a venire.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: La delicatezza del pachiderma

Messaggio Da karme70 il Lun Set 30, 2013 7:27 pm

infatti proprio la ricerca di questi rivestimenti leggeri favoriva strutture sottili e facilmente aggredibili dalla ruggine


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Contenuto sponsorizzato

Re: La delicatezza del pachiderma

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar Set 26, 2017 2:29 am