Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Alfa Romeo 4C

Condividere
avatar
alessio93v
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...

Maschile Messaggi : 130
Punti : 170
Reputazione : 11
Data d'iscrizione : 02.11.12
Età : 24
Località : Sesto San Giovanni (Milano)

Alfa Romeo 4C

Messaggio Da alessio93v il Mar Mar 05, 2013 2:02 pm

Promemoria primo messaggio :

Ecco la nuova Alfa Romeo 4C, presentata stamattina al salone internazionale dell'automobile di Ginevra




L’Alfa 4C è lunga meno di 4 metri, larga 2 metri ed alta 1.18 metri. Il passo è di 2.38 metri. Accelera da 0 a 100 km/h in 4.5 secondi e raggiunge una velocità massima superiore a 250 km/h. Lo schema sospensivo prevede triangoli sovrapposti all’anteriore ed il McPherson al posteriore, mentre l’impianto frenante è di marca Brembo. Il selettore del DNA prevede le impostazioni Natural, All Weather, Dynamic e Race, quest’ultima chiaramente indicata per la guida in circuito.
L’Alfa Romeo 4C garantisce poi 1.25 g di decelerazione massima in frenata e 1.1 g in curva. La scocca in carbonio pesa 65 chili ed è abbinata a pannelli in alluminio destinati al frontale, al posteriore ed al tetto. L’auto verrà proposta anche nell’esclusiva versione ‘launch edition’, con finiture in fibra di carbonio, colore di carrozzeria opaco ‘Bianco Carrara’ e prevede anche una sessione di Guida Avanzata con Piloti-Istruttori Professionisti. L’Alfa Romeo 4C Launch Edition sarà prodotta in 1.000 esemplari e costerà 60.000 euro.

Cosa ve ne pare? Riuscirà a rilanciare il blasonato marchio del biscione?
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da VidiV il Mar Dic 09, 2014 8:58 am

bull62 ha scritto:Abbiamo tra la mani un marchio che se accompagnato da modelli seducenti come linea ma soprattutto ben fatti e affidabili si vende da solo.
Mi riesce difficile capire perché la nuova spider che sarà costruita con Mazda uscirà a marchio FIAT mi pare autolesionismo in quanto se marchiata ALFA la puoi posizionare più in alto nei listini guadagnando di più, lo spider ALFA poi è garanzia di vendita. Basketball

Io invece spero nel ritorno di Fiat nei segmenti tralasciati oramai da tempo. La barchetta conta ancora oggi un forte seguito di appassionati, ed un possibile ritorno di fiat in taluni segmenti, lo vedo solo come un fattore positivo... A patto che faccia concorrenza al prodotto Mazda... O che l'accordo preveda la vendita esclusiva del prodotto Fiat nel mercato italiano / europeo (ma ne dubito)


_________________________
Deus ex machina


avatar
rama
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschile Messaggi : 2890
Punti : 3051
Reputazione : 184
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 59
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da rama il Mar Dic 09, 2014 9:47 am

Si può vendere la stessa auto con marchi differenti. Alfa negli USA, Fiat e Mazda da altre parti. Non sarebbe certo una novità.
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da VidiV il Mer Dic 10, 2014 8:15 am

rama ha scritto:Si può vendere la stessa auto con marchi differenti. Alfa negli USA, Fiat e Mazda da altre parti. Non sarebbe certo una novità.
Certamente, ma dubito che Mazda molli l'osso, dato che la MX5 credo sia l'unica cabrio che in europa ha mantenuto un certo mercato negli ultimi anni!


_________________________
Deus ex machina


avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2349
Punti : 2619
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da bull62 il Mer Dic 31, 2014 10:47 am

bull62 ha scritto:Abbiamo tra la mani un marchio che se accompagnato da modelli seducenti come linea ma soprattutto ben fatti e affidabili si vende da solo.
Mi riesce difficile capire perché la nuova spider che sarà costruita con Mazda uscirà a marchio FIAT mi pare autolesionismo in quanto se marchiata ALFA la puoi posizionare più in alto nei listini guadagnando di più, lo spider ALFA poi è garanzia di vendita. Basketball
Leggo su "Quattroruote"che probabilmente la spider uscirà con il marchio Abarth il forse è mossa azzeccata. Basketball
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da michele131cl il Gio Feb 19, 2015 5:08 pm

Grande successo dell'Alfa Romeo 4C:
sale la produzione, aumentano i turni
Le richieste superiori alle previsioni hanno fatto scattare per la prima volta nello storico impianto della Maserati in secondo turno con il richiamo al lavoro di 100 operai. Nel 2015 la produzione potrebbe raggiungere le 5 mila unità.

ROMA - E' stata appena premiata a Parigi come la più bella auto europea nata nel 2013. Ma per l'Alfa Romeo 4C, la due posti da 60.000 mila euro ultimo gioiello dell'ingegneria italiana del gruppo FiatChrysler, ora arriva un'altra buona notizia: la produzione 2014 sarà aumentata e, dal 2015, se la domanda resterà alta, potrebbe superare quota 5.000 pezzi annui veleggiando verso il raddoppio rispetto alle prime stime.

Se i nuovi obiettivi di produzione sono ancora ufficiosi, sono certi invece gli effetti positivi sull'occupazione del successo della 4C. A Modena, nello stabilimento Maserati dove l'ultima Alfa viene assemblata assieme ai coupé del Tridente, nelle prossime settimane saranno aggiunti oltre 100 nuovi posti di lavoro ai 600 attuali. Posti al momento destinati ad altrettanti cassaintegrati del gruppo Fiat richiamati dalle fabbriche di Mirafiori, Cassino e Melfi per periodi individuali di sei mesi. E' la prima volta nella storia della mitica fabbrica emiliana che viene istituito un secondo turno.

Come previsto da un accordo firmato con i sindacati modenesi, la turnazione riguarderà solo gli addetti al modello Alfa anche se la riorganizzazione della fabbrica emiliana comporterà un leggero aumento della cadenza di produzione delle Maserati che passeranno da 18 a 19 pezzi al giorno. La produzione della 4C, invece, dovrebbe aumentare a una ventina di vetture giornaliere, un centinaio o poco più a settimana. I numeri precisi restano riservati per due ragioni. La prima è tecnica: la nuova organizzazione del lavoro prevede un orario di sette ore e mezzo per turno (alle quali si aggiungerà la mezz'ora di pausa mensa) mentre oggi il turno unico Maserati è di 8 ore, dunque si prevede una fase di assestamento.

La seconda ragione è più complessa: Fiat Chrysler ha esplicitamente sottolineato ai sindacati di voler mantenere un profilo di estrema prudenza sulla 4C. «Il marchio Alfa Romeo è poi in una fase molto delicata e vogliono capire se l'ottima risposta del mercato mondiale durerà - spiega William Manfredini della Uilm di Modena - L'impiego di manodopera non locale per ora va bene anche perché diamo una mano a lavoratori in cassaintegrazione. Fra qualche mese rifaremo il punto sperando che questi nuovi posti di lavoro ancora “provvisori” diventino stabili».

A leggere in filigrana la prudenza dei dirigenti dello stabilimento Maserati di Modena si intravedono questioni complesse. Non è ancora stata scelta ufficialmente, ad esempio, la rete commerciale che distribuirà la 4C in America. In passato, si era parlato di affidarne le vendite alla settantina di concessionari Usa della Maserati che ormai raccolgono fino a 1.500 ordini al mese per le berline Ghibli e Quattroporte. Ma anche i 210 concessionari americani di Fiat, o almeno i più brillanti fra loro, vorrebbero fregiarsi del marchio Alfa Romeo e di una coupé che già fa sognare gli americani facoltosi appassionati di guida sportiva.

La questione è rimasta in sospeso in attesa che tagliasse il traguardo l'acquisto del 100% di Chrysler da parte di Fiat. E il marketing Alfa è rimasto privo di indicazioni precise per completare il dossier dello sbarco della 4C in America nel quadro del ritorno delle berline Alfa Romeo sul mercato statunitense previsto per il 2015-2016 ma in data ancora imprecisata. Finora, stando ai "vecchi" documenti ufficiali, a regime le 4C dovevano essere distribuite così: 1.500 pezzi annui a Europa, Golfo Arabico e Africa, 1.200 al Nordamerica e 800 al resto del mondo.

Ma ora è possibile che gli equilibri distributivi cambino anche perché è stato superato l'ostacolo tecnico che finora impediva di ipotizzare una maggiore produzione: la disponibilità limitata delle scocche in carbonio. Com'è noto la 4C pesa pochissimo (meno di 850 chili) anche perché il suo telaio è interamente in fibra di carbonio. Un materiale avanzatissimo ma “difficile” da assemblare. L'Alfa ha potuto istituire il secondo turno della 4C perché il costruttore delle scocche, il gruppo Adler che le fabbrica ad Airola, un piccolo centro in provincia di Benevento, è riuscita ad industrializzare un processo di lavoro che fino a qualche mese fa era artigianale e fatto esclusivamente a mano.

«E' vero - conferma Paolo Scudieri, titolare della Adler - Meno di un anno fa abbiamo aperto la fabbrica con 150 dipendenti . Dopo la fase di rodaggio riuscivamo a produrre solo 7 scocche al giorno. Poi, anche grazie ai fondi della Regione Campania e alla collaborazione degli inglesi della AmberComposite, abbiamo trovato il sistema per aumentare la produzione venendo incontro alla forte domanda registrata per la 4C. Stiamo assumendo altre 80 persone anch'esse, in gran parte, cassaintegrati campani del gruppo Fiat». Ma le 80 nuove assunzioni di Airola sono provvisorie o a tempo indeterminato?

«Sono posti fissi - risponde Scudieri - Anche perché se già oggi forniamo componenti in fibra anche a Ferrari e Maserati penso che in futuro aumenteremo il livello di collaborazione con il marchio Alfa. Ma non posso dire di più». Chiaro il riferimento alla produzione in Italia dei prossimi modelli dell'Alfa Romeo che Sergio Marchionne, l'amministratore delegato della neonata Fiat Chrysler Automobiles, dovrebbe annunciare a maggio. Un progetto al quale la Adler, un gruppo sconosciuto al grande pubblico ma che può contare su ben 58 stabilimenti in tutto il mondo, sta già lavorando. Chiaro il segnale per gli alfisti: il “dopo 4C” è già iniziato.

http://motori.ilmessaggero.it/motori/grande_successo_dell39alfa_romeo_4c_le_forti_richieste_hanno_fatto_scattare_il_secondo_turno_con_l39impiego_di_100_operai_in_pi_nel_2015_si_potrebbe_arrivare_a_5_mila_esemplari/notizie/496005.shtml
avatar
bull62
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2349
Punti : 2619
Reputazione : 241
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 55
Località : Biella

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da bull62 il Gio Feb 19, 2015 6:15 pm

Che fosse auto magnifica ce ne siamo accorti tutti ed ora il mercato la premia, io resterei con produzione bassa in modo che resti a lungo desiderabile. Basketball
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1850
Punti : 2421
Reputazione : 199
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da michele131cl il Ven Apr 10, 2015 5:48 pm

avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1171
Punti : 1346
Reputazione : 110
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da Opera18 il Ven Apr 10, 2015 10:12 pm

bull62 ha scritto:Che fosse auto magnifica ce ne siamo accorti tutti ed ora il mercato la premia, io resterei con produzione bassa in modo che resti a lungo desiderabile. Basketball

Produzione bassa=guadagni bassi. La desiderabilità aumenterà il prestigio, ma con solo quello mica si mangia!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da karme70 il Ven Apr 10, 2015 10:20 pm

Visti i tempi di consegna (per la spyder ci vogliono quasi due anni) non credo che siano tanto propensi ad aumentarne la tiratura. In fondo così fanno le auto che vengono richieste....cosa c'è di meglio?


_________________________
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da 131A000 il Sab Apr 11, 2015 11:05 am

Produzione alta = investimenti alti = soglia di reddività più alta. Non ci sono regole lineari dal punto di vista economico industriale, particolarmente su un processo nuovo e ancora sconosciuto.

A volte meglio stare su piccoli investimenti e massimizzare.

La 4C è li' per dare voglia alla gente di entrare in concessionnaria... E magari comprarsi una Mito o una Giulietta valorizzate di appartene alla stessa famiglia. Un po' come le pompe a benzina nei supermercati in Francia che sono state installate 30 anni fà a prezzo basso solo per fare venire la gente a fare spesa.

Parliamo del rapporto costo / redditività della formula 1???

avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1171
Punti : 1346
Reputazione : 110
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da Opera18 il Sab Apr 11, 2015 12:14 pm

131A000 ha scritto:Produzione alta = investimenti alti = soglia di reddività più alta. Non ci sono regole lineari dal punto di vista economico industriale, particolarmente su un processo nuovo e ancora sconosciuto.

A volte meglio stare su piccoli investimenti e massimizzare.

La 4C è li' per dare voglia alla gente di entrare in concessionnaria... E magari comprarsi una Mito o una Giulietta valorizzate di appartene alla stessa famiglia. Un po' come le pompe a benzina nei supermercati in Francia che sono state installate 30 anni fà a prezzo basso solo per fare venire la gente a fare spesa.

Parliamo del rapporto costo / redditività della formula 1???

La formula uno non è un'auto di serie, non mi pare un paragone calzante con la 4C parlare di costo/redditività. Che in ogni caso c'è, perchè rende (e molto!!!) come sport e spettacolo. Ma, se vogliamo aprire un argomento, allora dico che case come March, Brabham, Lotus, Maserati, McLaren e altre campavano grazie alle monoposto di formula (o vetture Sport) che riuscivano a vendere. Con un rapporto di redditività molto alto. La Maserati 250 F di formula uno potevi ordinarla e comperarla anche da privato cittadino, come comperavi una Maserati granturismo. Aveva un prezzo di listino come qualunque altra vettura, anche se c'è da dire che con i soldi spesi ti facevi una casa con quattro appartamenti. Redditività? Altissima, favolosamente alta, più di qualunque altra auto prodotta in serie in tutto il mondo!
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da 131A000 il Lun Apr 13, 2015 8:12 am

Altri tempi quelli di MArch, Brabham ecc anche se vorrei vedere le ciffre, chi mi conosce sà che non mi fido di "verità" accennate con convinzione, seno' crederei che le macchine tedesche sono migliori delle altre...
Oggi non si fà formula 1 per guadagnare soldi...

Hai ragione, il paragone con la 4C non è calzante in quanto la 4C farà guadagnare soldi all'Alfa, ma il suo primo scopo è creare immagine e fare vendere altre vetture della gamma Alfa, non quello di essere prodotta ad alti livelli per fare cassa.
avatar
Opera18
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Messaggi : 1171
Punti : 1346
Reputazione : 110
Data d'iscrizione : 01.03.15

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da Opera18 il Lun Apr 13, 2015 9:15 am

131A000 ha scritto:Altri tempi quelli di MArch, Brabham ecc anche se vorrei vedere le ciffre, chi mi conosce sà che non mi fido di "verità" accennate con convinzione, seno' crederei che le macchine tedesche sono migliori delle altre...
Oggi non si fà formula 1 per guadagnare soldi...

Hai ragione, il paragone con la 4C non è calzante in quanto la 4C farà guadagnare soldi all'Alfa, ma il suo primo scopo è creare immagine e fare vendere altre vetture della gamma Alfa, non quello di essere prodotta ad alti livelli per fare cassa.
Le cifre è difficile vederle, dovresti chiedere il bilancio alle scuderie che ho nominato.
Però la storia (non le opinioni) dice che era così. La Ferrari vendeva le auto stradali per finanziare (premi e sponsor tecnici a parte) le competizioni. Le squadre inglesi (anche questa è storia che si può leggere sui libri, e non sono scemi quelli che li hanno scritti nè fanfaroni!!!) si finanziavano, oltre con con i premi gara, anche vendendo le auto. Tant'è vero che la McLaren concluse un accordo con la Trojan, che aveva acquisito la Elva) per la produzione delle biposto Sport Can-Am e delle monoposto da vendere ai clienti. Tra cui c'era Roger Penske (Sunoco), che acquistò le monoposto M16 per far correre Mark Donohue nel campionato USAC. E vinse a Indianapolis.
Jack Brabham costruiva e vendeva ottime f junior, F3 e F2, Cooper idem, Lotus idem, Tecno idem, ecc. E non solo in Europa, ma in Sudamerica, Sudafrica e Australia. In Sudafrica finivano molte F1 (Lotus 49 e 72, ma anche Brabham BT 33, BRM e avanti) vendute per il locale campionato di F1, perché, pochi lo sanno, ma c'era un campionato sudafricano che si correva con le stesse F1 del mondiale. Di qui il gran premio del Sudafrica. E secondo te non guadagnavano?? Lavoravano per hobby, forse?
Anche la Ferrari aveva un reparto "gare clienti" che preparava le vetture private (mica gratis!). In più, a volte, le Sport (e in qualche caso anche le monoposto) venivano noleggiate da qualche cliente-pilota facoltoso, ed anche questa era una sorgente di introiti. Ripeto, non sono storielle raccontate da appassionati tifosi, ma storie documentate che chiunque può leggere. Rob Walker, titolare di una scuderia di F1, ad esempio, acquistava monoposto Lotus di F1 e faceva gareggiare Stirling Moss, Graham Hill, Jo Siffert....che correvano (ci sono le foto dell'epoca, puoi crederci, non sono storielle da bar stile vetture tedesche) con le vetture color blu e bianco. E Chapman [u]guadagnava
vendendo le sue Lotus a Walker (era quello del whisky Johnny Walker). E, più tardi, Lord Hesketh acquistava le March e le faceva correre sotto le insegne della sua scuderia. Anche questa è storia (non chiacchere da comari come forse pensi tu), perché (vedi Albo d'Oro) James Hunt vinse il Gp Olanda del 1975 al volante di una Hesketh, che altro non era che una March vendutagli da Max Mosley e Robin Herd. La March nacque proprio per correre in F1 autofinanziandosi con la vendita delle monoposto. Ronnie Peterson, forse ne hai sentito parlare, non so, ma è stato un grande campione di F1 degli anni 70, debuttò al volante di una March 701 privata nel 1970. La sua March, gialla con musetto rosso amaranto, era stata ACQUISTATA dalla scuderia belga Antiqués Automobiles. E sempre nel 1970, Andy Granatelli faceva correre, sotto le insegne della propria scuderia STP, Mario Andretti nel mondiale di F1 con una March PRIVATA, acquista da Max Mosley e Robin Herd. Jackie Stewart nel 1970 correva con una March 701 (pivata) della scuderia Tyrrell, che, prima di diventare costruttore egli stesso, acquistò due March da Max Mosley e Robin Herd per far correre Stewart e Servoz-Gavin. Non mi dilungo oltre, gli esempi sono tantissimi, ma te ne porto uno anni 50. Maria Teresa de Filippis debuttò in F1 cnel 1958 con una Maserati 250 F da lei acquistata. Quindi Maserati di finanziava anche vendendo le proprie monoposto.
Se prendi un Quattroruote del 1961, puoi vedere nel listino la 250 F e leggere DI PERSONA la cifra (perché se te la riporto io non ti fidi) a cui potevi acquistarla.
Oggi non si fa F1 per guadagnare soldi??? GULP!!! Questa mi giunge nuova. In F1 oggi ci si va per guadagnare, eccome. Lo dimostrano gli sponsor. E si guadagna soprattutto con i diritti televisivi, perché vendere le monoposto di oggi, che durano una stagione, non è una strada praticabile. Certo occorrono all'inizio investimenti, come per qualsiasi altra attività di impresa, che nella F1 sono molto ingenti, con il rischio di farsi male finanziariamente. Ma se riesci, diventi ricco! Perché Ferrari corre? Perché McLaren corre? Perché Mercedes corre? Per la gloria solamente? Anche per quello, ma non solo per quello.
Tornando alla 4C, secondo me dovrebbero produrla in numeri consistenti per guadagnare, soprattutto negli USA, in Germania e in Giappone, dove l'immagine Alfa Romeo è molto forte. Se non lo fanno è perchè loro per primi non ci credono.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da 131A000 il Lun Apr 13, 2015 11:49 am

Il tuo ragionamento è giusto, pero' le ciffre non sono quelle che ti immagini. Se fosse cosi interessante, le scuderie che fanno solo F1 sarebbero competitive come le grandi. I marchi che hanno altro da vendere hanno rialzato il livello di investimenti tanto da rendere il bilancio negativo dal punto di vista puramente economico, ma positivo se ci metti dentro l'immagine e gli impatti globali.

Poi per la 4C, da fornitore (e la riservatezza non mi permette di dirne di più), ti posso assicurare che farne di più non sarebbe per forza un affare.

Contenuto sponsorizzato

Re: Alfa Romeo 4C

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mar Nov 21, 2017 6:16 pm