Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Fiat ESV

Condividere

Ospite
Ospite

Fiat ESV

Messaggio Da Ospite il Gio Nov 08, 2012 9:31 pm

Girovagando in rete, mi sono imbattuto in alcuni riferimenti a certi prototipi costruiti dalla Fiat a cavallo degli anni 70 e chiamati ESV.
Eccoli:




La cosa mi ha suscitato curiosità e allora mi sono messo alla ricerca di informazioni in merito a questi ESV e la cosa si è rivelata davvero interessante!

Per prima cosa ho scoperto che gli ESV sono in sostanza un'idea americana...
Nel 1971 la NHSB americana (National Highway Safety Bureau, poi divenuto National Highway Traffic Safety Administration, NHTSA) bandisce un concorso fra le industrie americana per la costruzione di un veicolo, completamente nuovo, avente come scopo quello di garantire la massima sicurezza.
Questi veicoli vengono chiamati ESV, acronimo di Experimental Safety Vehicle (Veicolo Sperimentale Sicuro). In seguito la sigla verrà adottata dalle altre case automobilistiche, anche europee e giapponesi, per indicare i veicoli sicuri progettati in base ai capitolati decisi nelle varie conferenze che si terranno negli anni a seguire (Parigi nel gennaio 1971, Sindelfingen a settembre dello stesso anno, Washington nel luglio 1972 e Kyoto nel marzo 1973).
Lo scopo di questa iniziativa era quello di dimostrare (o almeno cercare di dimostrare) attraverso prove d'urto come ci fosse necessità di costruire automobili in grado di assicurare la sopravvivenza delle persone a bordo, anche in caso di incidenti gravi, ma anche di "stimolare" i governi a varare una apposita regolamentazione sulla sicurezza.

Il programma ESV della FIAT era articolato nella corstruzione di tre prototipi, ESV 1500, ESV 2000 ed ESV 2500 che rientrassero in altrettante categorie differenti, così come erano stabilite dalla NHTSA.
Ognuno dei tre prototipi derivava da una vettura di serie, ma sopratutto coprivano diversi schemi tecnici (motore e trazione anteriore, motore e trazione posteriore, motore anteriore e trazione posteriore) e tutti e tre erano dotati di una triplice struttura protettiva, sul pianale, sulla linea di cintura e sul tetto.
La ESV 1500 (il numero si riferiva al peso in libbre, pari a circa 680 kg.) aveva una meccanica derivata dalla 126, della quale ricalcava anche grossomodo l'estetica, quindi con motore e trazione posteriori.
Fu presentato alla Convenzione di Washington del 1972 e ne furono costruiti ben 13 esemplari, risultando il modello con le maggiori modifiche apportate fino alla Conferenza di Kyoto del 1973.
La ESV 2000 (907 kg.) era una cinque porte derivata dal modello 128, motore e trazione anteriori, cilindrata di 1290 cc. e peso di 1165 kg, circa 360 kg in più rispetto alla berlina di serie.
Questo prototiposervì come studio sulla relazione tra stile e sicurezza per evidenziare eventuali contrasti ed incongruenze. Dal punto di vista stilistico questo prototipo si distingueva per la accentuata curvatura del parabrezza, fatta per tenere i montanti anteriori nella stessa posizione di quelli della berlina di serie e per il rigonfiamento sul tetto all'altezza dei montanti centrali per inserirvi una centina che li collegasse e che fungesse anche da roll-bar.
Il terzo ESV, la 2500 (pari a circa 1135 kg) era una berlina tre volumi con meccanica derivata dal modello 124, quindi motore anteriore e trazione posteriore.
L'impostazione era simile al modello ESV 2000 e comprendeva parabrezza a forte curvatura, robusti montanti centrali, paraurti rinforzati ed uno spessore delle fiancate di ben 5 cm.
La vettura pesava il 43% in più rispetto al modello di serie e la FIAT aveva stimato una maggiorazione del costo produttivo del 37% , rendendola così improponibile per il mercato.
Alla fine del 1974 saranno stati costruiti ben 47 prototipi ESV, con un costo complessivo di 4 miliardi e mezzo di lire.

Che dire, storia davvero curiosa ed interessante!
Smile


Ultima modifica di dadedepo il Gio Nov 08, 2012 11:48 pm, modificato 1 volta
avatar
238ista
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 721
Punti : 762
Reputazione : 13
Data d'iscrizione : 30.08.11
Età : 30
Località : arezzo
Umore : sereno....o poco nuvoloso

Re: Fiat ESV

Messaggio Da 238ista il Gio Nov 08, 2012 11:28 pm

wow complimenti dade, e questa da dove l'hai tirata fuori??? study
chissà a che servivano quelle "fasce" sia sopra che sotto il muso....particolari le linee.... caspita già in quegli anni li si parlava di questi argomenti?? e la fiat era PRESENTE! cheers

Ospite
Ospite

Re: Fiat ESV

Messaggio Da Ospite il Ven Nov 09, 2012 12:02 am

Mah, mi ci sono imbattuto per puro caso e ho scoperto che ci sono parecchi siti che ne parlano...

Non so a voi, ma a me la struttra in plastica che racchiude i fanali sul frontale del secondo prototipo (l'ESV2000) suggerisce qualcosa visto su un'altra automobile...
Che ne dite ci può stare, lavorando un po' di fantasia?


Smile
avatar
238ista
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 721
Punti : 762
Reputazione : 13
Data d'iscrizione : 30.08.11
Età : 30
Località : arezzo
Umore : sereno....o poco nuvoloso

Re: Fiat ESV

Messaggio Da 238ista il Ven Nov 09, 2012 8:22 am

Non so a voi, ma a me la struttra in plastica.....suggerisce qualcosa visto su un'altra automobile...
dai "lavorandoci" un po sopra....direi che una somiglianza si intravede! Wink
avatar
238ista
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 721
Punti : 762
Reputazione : 13
Data d'iscrizione : 30.08.11
Età : 30
Località : arezzo
Umore : sereno....o poco nuvoloso

Re: Fiat ESV

Messaggio Da 238ista il Ven Nov 09, 2012 8:29 am

cercando un po in giro ho trovato anche i modelli delle altre case in produzione in quegli anni...ma chissà perchè c'è questa "ossessione" della struttura in plastica attorno ai fari!
questo il prototipo Ford
[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]

qui il "quattroruote" dell'epoca



[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]

magari qualcuno del forum possiede questa copia...eh....potrebbe darci altre info!!
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Fiat ESV

Messaggio Da karme70 il Ven Nov 09, 2012 9:06 am

non è un'ossessione...serve per assorbire gli urti...purtroppo una delle conclusioni alle quali erano pervenbuti gli esperti in quegli anni era che la sicurezza era proporzionale alla lunghezza........vedi perchè lke volvo, le più sicure all'epoca, avevano quei mega musi e bagagliai (240 insegna)


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ospite
Ospite

Re: Fiat ESV

Messaggio Da Ospite il Ven Nov 09, 2012 9:11 am

A me salta all'occhio anche un'altra cosa.
La linea della ESV2000, ralizzata su base 128, assomiglia moltissimo a quella che poi sarà la linea della futura Ritmo.
E guarda caso la Ritmo è stata prorio l'erede della 128...
Secondo me una qualche parentela tra la Ritmo e l'ESV2000 c'è...
avatar
238ista
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 721
Punti : 762
Reputazione : 13
Data d'iscrizione : 30.08.11
Età : 30
Località : arezzo
Umore : sereno....o poco nuvoloso

Re: Fiat ESV

Messaggio Da 238ista il Ven Nov 09, 2012 9:12 am

quindi secondo loro quei pochi cm di plastica aiutavano?
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Fiat ESV

Messaggio Da VidiV il Ven Nov 09, 2012 9:50 am

Ottimo lavoro Dade!!!

Si, le plastiche aiutavano moltissimo.
All'epoca, secondo le case costruttrici, era conuetudine pensare che l'automobile dovesse resistere agli urti, e non smorzarli tramite la propria struttura!
L'unica cosa da fare, era quindi creare degli ammortamenti sulla struttura solida.

L'america, più che l'europa, era molto più avanzata in questo senso.
Infatti, i paraurti della 124 Spider America e della 131 (Brava nell'oltreoceano), erano dotati di pistoni smorzanti, così che, nell'eventualità di un urto, essi assorbissero la forza dell'impatto, evitando che fosse la carrozzeria a risentirne (in compenso erano gli occupanti che subivano lo smorzamento di energia, e quindi di male se ne facevano e non poco).

Queste strutture palstiche, avevano la funzione di ammortizzare quindi il colpo, salvando la carrozzeria, ed i suoi occupanti. Più la plastica era elastica, più smorzava, più era lunga la porzione plastica, più smorzava.
Era un'idea veramente eccezionale.

Oggi, invece, è l'intero copro vettura a subire i danni, infatti, la cellula di sicurezza, è prettamente legata l'abitacolo, mentre i punti cedevoli (con diverse leghe create per aumentare il potere smorzate in vari punti "critici") si deformano, scaricando su se stessi l'urto.

L'ottimo ragguaglio di Dade su i veicoli (che io vidi solo in foto anni fa, ma non ne sapevo nulla) è un contributo davvero molto molto interessante dal punto di vista della sicurezza strada dell'epoca!
Ed inoltre, i dati forniti, sono davvero completi ed interessanti!
Grazie!


_________________________
Deus ex machina


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Fiat ESV

Messaggio Da 131A000 il Sab Nov 10, 2012 10:04 am

A me fa pensare alla bocca negra della seat...

UN ESV su base 126 era in esposizione all'ingresso del centro sicurezza 2 anni fà... nel mitico colore 358....

Ne avranno fatte diverse... o riverniciata questa gialla???
avatar
pandino900
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 593
Punti : 636
Reputazione : 10
Data d'iscrizione : 12.08.11
Età : 24
Località : Vicino Cagliari
Umore : vitreo

Re: Fiat ESV

Messaggio Da pandino900 il Sab Nov 10, 2012 11:42 am

anche io appena appena viste mi hanno ricordato la deLorean, anche se forse meno aggraziate!
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: Fiat ESV

Messaggio Da toivonen83 il Sab Nov 10, 2012 2:33 pm

Bei prototipi.....all'avanguardia specie la 2000 (anche se ci vedo delle "citazioni" da o "per" la Innocenti Regent??)...e i benfici non tardarono!. La "brava" per gli Usa aveva anche un marchingegno (forse copiato poi da Volvo-che ben conosco!!! Very Happy con il sistema SIPS e AUDI con il PROCON-TEN) che in caso di urti di una certa forza sul forntale attivava dei ganci che "tiravano in basso" in cofano motore in modo che si piegasse in modo programmato e non arretrasse entrando nell'abitacolo e sfondando il parabrezza. Insomma peccato che questa "intuizione" non sia stat sfruttata fino in fondo negli anni in cui nasceva!!!Premetto che Volvo e Audi ci arrivarono a fine anni 80'
Ue i plasticoni sul frontale li aveva anche la mititca lancia "MONTECARLO" e la Seat Bocanegra (che mi è sempre piaciuta)

P.S: la De Lorean per chi non lo spaesse "ha italiche origini" visto che la disegno Giorgetto GIugiaro e il suo motore 2800 cc serie PRV è finito sulla Thema nostrana!!!
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: Fiat ESV

Messaggio Da toivonen83 il Sab Nov 10, 2012 2:36 pm

Dimenticavo...visto che ne hanno costruito persino tanti di questi prototipi chissaà se gli altri li hanno cedutri ad appassionati come noi che magari li hanno usati ed oggi magari sono circolanti...

P.S: io ho sempre avuto un debole per i "paraurtoni" maegli se con luci d'ingombro laterale Razz
avatar
andre
Team
Team

Maschile Messaggi : 639
Punti : 709
Reputazione : 37
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 30
Località : cavedine_trento_milano_sondrio

Re: Fiat ESV

Messaggio Da andre il Sab Nov 10, 2012 2:51 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ne avevano fatte parecchie davvero...date un'occhiata a questo video e in particolare, sull'argomento paraurtoni, al minuto 2.20!
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Fiat ESV

Messaggio Da 131A000 il Sab Nov 10, 2012 3:13 pm

Infatti, si trovava dietro l'ingresso che si vede a sinistra al min 1.40, più o meno dove c'è la signora della reception.

Quanto sono cresciuti quei pini!!!!


Contenuto sponsorizzato

Re: Fiat ESV

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Lun Set 25, 2017 6:28 am