Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Le nuove Alfa

Condividere

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Sab Apr 28, 2012 5:16 pm

Beh, premesso che oggi occorre tenere conto dellel inevitabili sinergie che tutti fanno, dei limiti, delle diverse norme, del mercato che vede l'auto come un elettrodomestico inquinante (tsé, figuriamoci!!) ecc, l'Alfa contuna a produrre auto attraenti. La 145, per esempio, è stata una gran macchina, con uno stile personale, un compromesso ideale tra abitabilità, dimensioni esterne, prestazioni ed efficienza dei motori.
La trovo migliore di qualsiasi altra concorrente dell'epoca!! Ed è nata sotto la gestione Fiat. Premesso che non si può perpetuare il medesimo stereotipo altrimenti si fa la fine della Jaguar, la sola cosa che si richiede a chi sarà il futuro proprietario dell'Alfa (Fiat o non Fiat che sia) è di capirla e tradurre in chiave moderna le prerogative del marchio. Stop!
Come ha fatto la VW con la Lamborghini.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21051
Punti : 22235
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da karme70 il Dom Apr 29, 2012 8:42 am

Confermo! La 145 è stata veramente u buon prodotto e un'ondata di novità. In fondo la 33, per quanto innovativa, derivava molto "strettamente" dal progetto alfasud. Bastava aprire il cofano per vedere la derivazione diretta. La 145, inizialmente, è stata una interpretazione brillante e moderna dell'auto boxer TA. Peccato che ormai il boxer non potesse tollerare altri aumenti di cilindrata senza essere totalmente riprogettato. Le sinergie hanno fatto il resto. Ne è derivata la famiglia 147 che comunque ha seguito la strada dell'innovazione e del miglioramento: basta vedere quante ce ne sono in giro!!


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Dom Apr 29, 2012 10:27 am

E pensare che in giro per qualche forum c'è qualcuno che scrive che la 145 non è altro che una Tipo vestita da Walter de'Silva....Non ho parole! C'è un limite anche alle opinioni, oltrepassato il quale diventano stupidaggini bell'e buone. E tali vanno chiamate!

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Dom Apr 29, 2012 10:33 am

Poi c'è chi dice che la Tipo non diverrà mai storica. Dicevano così anche per la 124 negli anni '80. C'è chi confonde il valore commerciale di una storica per la storicità in sé. Sono due cose diverse. Ha fatto più storia una Ritmo che una Ferrari Daytona!!!
C'è anche chi dice che una Tipo non si vedrà mai a Villa d'Este. Premesso che a Villa d'Este 2030 (se ci sarà ancora), ci potrà essere spazio per quello che adesso manco immaginiamo, basta fare una riflessione semplice: Proponendo sempre ogni anno le stesse auto anni 20-50, prima o poi la gente si stuferà, no? E vorrà vedere cose diverse che la Storia avrà riqualificato nel loro giusto valore. Non è così anche oggi per Ritmo e Panda? Anche se non varranno mai 2 milioni di euro?
Spirito "storico commerciale" contro il vero spirito, che è quello tecnico - stilistico indipendentemente da cosa si tratti.
avatar
mark_67
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 736
Punti : 829
Reputazione : 63
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 50
Località : Rovigo
Umore : Tendenzialmente rabbioso

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da mark_67 il Dom Apr 29, 2012 11:38 am

Condivido pienamente il pensiero di Orny devo però sottolineare che dalla gente comune e per comune intendo persone che non hanno un particolare interesse per le auto come potremmo averlo noi, considerano auto d' epoca proprio quelle auto che vanno dagli anni 20 agli anni 40-50 e le varie supercar, ritenendo tutte le altre solo come auto "vecchie".
Probabilmente la diversa percezione è dovuta al disegno di queste auto che è indubbiamente affascinante e per chi non le conosce una novità.

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Manolete il Lun Apr 30, 2012 3:25 am

Il capolavoro dell'Alfa sotto la gestione Fiat è stata la 156. Una sintesi perfetta di tutto quello che si può chiedere ad un'auto.
La 145/6 era sulla buona strada, ma non arrivava al livello della 156. Per averla avuta (una 145 TD del '98), vi dico che l'unica cosa non all'altezza erano gli accessori elettrici dell'interno, che invecchiavano male: peccato. Con la seguente 147 il salto di qualità è stato abissale.


Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Lun Apr 30, 2012 9:30 am

Alla 147 preferisco la 145. Va più forte, specie nelle versioni a benzina. Non c'è confronto tra una 145 twin spark 1.6 e la pari cilindrata 147. Non parliamo tra la 145 Quadrifoglio Verde e la 147 2.0 Selespeed. Al confronto sembrano dei chiodi!
Personalmente degli accessori non me ne frega nulla! Peso e soldi buttati. E guasti in più! Quando c'è la strumentazione indispensabile, un posto di guida razionale e in asse con la pedaliera, con le indispensabili regolazioni di volante e sedile, un ventilatore e un riscaldamento efficienti e il lunotto termico, tutto il resto possono anche tenerselo. Che non me ne faccio nulla! Quello che mi interessa sono i cavalli e un assetto degno di tal nome.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Lun Apr 30, 2012 9:35 am

LA 156 la rimpiango ancora. Ricordo i lunghi treni merci carichi di 156 che nel 1998-1999 passavano il San Gottardo in direzione nord. E quando gli Svizzeri e i nordici la comperano, allora vuol dire che è non una, ma due spanne sopra la concorrenza. Perchè una sola spanna non basta a vincere il loro sciovinismo.
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da 131A000 il Lun Apr 30, 2012 8:12 pm

E' vero, con tutte le auto a noleggio che guido, salgo sempre con piacere nella mia 156 (12 anni e 220.000km). La devo cambiare perché il figlio grande non ci sta più con le gambe dietro di me, ma non riesco a decidermi a darla dietro. Magari la terro' come futura storica...

Si vedono tutt'ora più di 156 che di 159 in francia!!!

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Manolete il Mar Mag 01, 2012 3:33 am

Orny60 ha scritto:Quando c'è la strumentazione indispensabile, un posto di guida razionale e in asse con la pedaliera, con le indispensabili regolazioni di volante e sedile, un ventilatore e un riscaldamento efficienti e il lunotto termico, tutto il resto possono anche tenerselo.

Ed infatti sulla nostra si guastarono in rapida sequenza il lunotto termico e gli specchietti elettrici. Mai successo su nessuna auto che abbiamo avuto! Per non parlare delle plastiche interne che erano rumorose all'acquisto ed invecchiando non migliorarono di certo. Un peccato, perché tutto il resto era ben realizzato a cominciare da un motore generoso ed infaticabile.

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Mar Mag 01, 2012 9:43 am

I problemi nelle auto moderne sono quasi sempre di natura elettrica. Fili corti (10 cm di filo risparmiati in totale su di una auto fanno 100 km di filo in meno dopo un milione di auto prodotte) che si staccano proprio perchè tesi, fili troppo sottili, connettori che vanno a mignotte perchè sottodimensionati in rapporto all'intensità di corrente che passa, (stesso discorso di prima), connessioni al risparmio ecc....ecc... Per il lunotto termico molto dipende invece da noi.. Se si caricano oggetti sporgenti e duri che toccano il lunotto, sarà facile danneggiare le resistenze. Idem quando si sbatte il portellone. A lungo andare si interrompono le connessioni anche se fatte bene.
avatar
Supercortemaggiore
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!
1100cc : Un giorno anche io sarò grande!

Maschile Messaggi : 68
Punti : 89
Reputazione : 4
Data d'iscrizione : 06.11.11
Età : 26
Località : Bassano del Grappa

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Supercortemaggiore il Mar Mag 01, 2012 3:32 pm

karme70 ha scritto:Anche a me sembra un pò troppo pessimistica la visione di supercortemaggiore.....capisco la nostalgia per la cara 75 , 33 e altre ma in ogni caso gli standard produttivi e l'evoluzione automobilistica non si possono trascurare! Se voleva vivere alfa doveva per forza uniformarsi alle nuove teconologie. Non dimentichiamoci che la Giulietta anni 70 80 è stato uno dei modelli che ha "affossato" economicamente l'alfa proprio perchè doveva proporsi come auto media ma ha utilizzato componenti troppo costosi dell'alfetta, che si poneva più in alto!!! Meccanicamente erano uguali!!! Cose del genere nono sono economicamente proponibili......e proprio grazie a questa "genialata" alfa è finita nel baratro anni 80 e nell'orbita Fiat. Come puoi proporre un'auto in un segmento di mercato immediatamente inferiore e comporla coi pezzi di una più costosa????
Oltre alla 164 l'alfa ha venduto benissimo con 156, 147 e ha continuato a vendere ottimi prodotti fino alla 159! E se Fiat è ancora in piedi è SOPRATTUTTO grazie a questi modelli. Certo, se per te alfa è solo trazione posteriore o boxer TA ....hai ragione non esistono più. Ma da felice possessore di una 147 ti posso dire che quest'anno dovrei cambiarla e sto temporeggiando perchè mi ci sono trovato troppo bene.

riparto dal messaggio di Karme dell'altra discussione.

prima parte:
discorso giulietta 116. la giulietta nata nel 1977 non era altro che un'alfetta di dimensioni minori con motori più piccoli. infatti l'alfetta a fine anni '70 aveva un 1.6, un 1.8, un 2.0 e il nuovo 2.0 TD della VM. la giulietta invece aveva solo il 1.3 e il 1.6 mentre dal '79 anche il 1.8. successivamente a partire dal 1983 la giulietta e l'alfetta proponevano quasi le stesse motorizzazioni. quasi perchè, mentre il 1.3 alla giulietta venne eliminato, rimasero comuni per le due gamme solo i 1.6 i 1.8 e i 2.0 carburatori. l'alfetta in più vantava il 2.0 iniezione (prima meccanica o elettronica spica poi - dal 1983 - solo elettronica bosch motronic) e il 2.4 TD. la giulietta aveva anche il 2.0 benzina sovralimentato - la Turbodelta. inoltre la giulietta e l'alfetta erano nettamente diverse nelle dimensioni.
semmai il discorso antieconomico lo si può imputare alle succesive 75 e 90 molto simili nelle dimensioni - non nelle motorizzazioni però anche se alcune erano in comune.
la verità che ad affossare l'alfa non era solo questa sovrapposizione di gamma, questo era il meno dato che le alfa all'epoca venivano vendute e in grandi quantità, ma la politica industriale sbagliata. l'inutile stabilimento di pratola serra per la costruzione dell'Arna voluta dai politici (da De Mita soprattutto), assunzioni indiscriminate ecc... insomma soprattutto l'ingerenza politica è stata la sventura per l'alfa. poi possiamo aggiungerci gli anni di piombo e la crisi petrolifera però penso siano da imputare in minor misura dato che quel contesto lo vivevano anche nelle altre case automobilistiche.
quindi concludo questa parte che il continuare a dire che la crisi dell'alfa IRI è da imputare alle qualità tecniche dei suoi modelli e nei forti investimenti in ricerca e sviluppo è falso altrimenti come si spiega che l'alfa era in attivo fino al 1974, anno in cui già da due anni erano in produzione alfetta e alfasud?

seconda parte:
è vero, 147 e 156 sono stati due capisaldi della produzione marchiata alfa sotto gestione fiat. hanno avuto un ottimo successo - ce l'hanno tuttora nonostante non siano più in produzione e la 156 non lo è già da 7 anni, e non discuto sul fatto che siano ottime auto tanto è vero che prima di optare per la 75 ero propenso verso la 156. proponevano anche un buon schema meccanico (anche se quello della 156 era indietro anni luce rispetto a quello adottato fino alle 75) e novità importanti per i motori a gasolio. non per i benzina ts 16v dato che erano finti ts - una candela di dimensioni normali ed un'altra più piccola - ed erano più pesanti rispetto ai ts alfa essendo questi ultimi in alluminio mentre quelli fiat erano in ghisa - con cinghia distribuzione cha andava cambiata ogni 60000 km mentre il ts 8v alfa aveva la catena.
ci sarebbe altro da dire però nonostante 147 e 156 non abbiano una meccanica e una guida divertente come le alfa vecchia scuola possiamo anche salvarle, anche se alfa romeo era sinonimo di innovazione e non di retrocessione. stessa cosa per la 166 che è si stato un flop ma immeritato - anche se qui la fiat non ha investito abbastanza soprattutto per quanto riguarda la gamma motori per mantere la 166 competitiva con le concorrenti.
la 159 è un'ottima auto??? è bella su questo niente da dire ma sotto il vestito cosa offre? pesa come un carroarmato e i motori JTS consumano come aerei e non danno le adeguate prestazioni. è stata un'auto sbagliata progettualmente e ancora di più lo è stata la brera che, seppur bellissima, consuma tanto e va poco e pesa troppo. dalla loro hanno una ottima tenuta di strada e buona guidabilità.
Infine la fiat è ancora in piedi per le speculazioni edilizie fatte con la chiusura e demolizioni degli stabilimenti che ha rubato negli anni, con gli aiuti statali e con il mancato pagamento dell'alfa romeo nell'86. se la fiat dovesse campare sulle vendite dei suoi modelli mi domando come facciano a tenere aperto dato che hanno una quota di mercato che rispetto a 20 anni fa è deprimente. considerando che nel corso del tempo hanno assorbito varie case automobilistiche il quandro è ancora peggiore perchè hanno più marchi e una quota di mercato orrenda. basta consultare un quattroruote dell'85 con uno di oggi.

terza parte:
per me alfa non è solo trazione posteriore o trazione anteriore col boxer. per me alfa romeo è innovazione, passione nel costruire auto, l'essere avanti anni luce rispetto alla concorrenza. sperimentazione, avanguardia........ queste cose unite tra loro portano ai buoni frutti nati sotto la gestione luraghi.
la fiat, soprattutto a partire dagli anni '80, è stato l'esatto opposto. altrimenti spiegatemi perchè fu allontanato ghidella.

quarta parte:
mi spiegate le differenze tra una tipo e la 145/6? perchè eccetto l'estetica, un assetto più rigido, i motori boxer delle prima serie e i pratola serra potenziati delle seconda serie non vedo ste differenze abissali. a seguito di questo vorrei capire il motivo per cui molti ex alfisti affezionati alle auto del Biscione fino alle 33 - 75 - 164 - SZ/RZ proprio a metà anni '90 cambiarono marchio? esterofilia?? mmmmhhh non credo...

quinta e ultima parte:
mi dite una buona ragione per cui l'alfa romeo non potrebbe passare alla VW? avete visto che obrobrio di gamma ha oggi? MiTo = punto veloce e 940 (detta giulietta) = bravo sporting. Inoltre Arese in disuso con il Museo chiuso dalla Fiat per ripicca (e per il Museo ci starebbe un'ulteriore discussione a parte) - il Portello è un centro residenziale e Pomigliano è schiavizzato.

Fine.

(Che papiro che ho scritto Laughing )

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Orny60 il Mar Mag 01, 2012 5:30 pm

Difficile darti torto su tanti argomenti, Supercortemaggiore. Tranne su uno: la 145.
La base meccanica Tipo, infatti, è tutt'altro che da buttar via! Il connubio nato tra la base meccanica Tipo e i motori twin spark 16 valvole con variatore di fase, per me ha qualcosa in più rispetto alla stessa 33 e rispetto alla concorrenza dell'epoca.. Con la 145 fai ciò che vuoi e reagisce da vera Alfa, in modo progressivo e sincero.
Sotto questo punto di vista mi ricorda, pur con le dovute differenze, l'Alfetta GTV, altra macchina che ti avvisa prima di ciò che farà.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21051
Punti : 22235
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da karme70 il Mar Mag 01, 2012 7:42 pm

Azz......... che risposta!!! Me la devo rileggere con calma. COncordo sul punto di vista di Orny e non posso che confermare la tesi di supercortemaggiore: purtroppo ogni segmento di vita industriale a "partecipazione statale" diventava buono per il "voto di scambio". Io politico prometto il posto al nullafacente di turno a patto che tutta la famiglia mi voti.....intendendo spesso la famiglia non come nucleo familiare ma come associazione a delinquere.


_________________________
avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da VidiV il Mer Mag 02, 2012 9:38 am

Non sono d'accordo con il discorso Bravo/Giulietta.
Pianale simile, ok, ma a livello di meccanica, la Giulietta è un 'altro mondo. Sono stati anche a bordo di entrambe.... Difficile trovare somiglianze significative.


_________________________
Deus ex machina


avatar
VidiV
Amministratore
Amministratore

Maschile Messaggi : 7460
Punti : 8113
Reputazione : 111
Data d'iscrizione : 02.09.09
Età : 28
Località : Provincia di Verona
Umore : Rombante

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da VidiV il Mer Mag 23, 2012 11:20 am

Una news che farà discutere:

Come sarà l'Alfa "Giapponese"


_________________________
Deus ex machina



Ospite
Ospite

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 23, 2012 11:52 am

Come sarà?
L'abbiamo già vista l'Alfa Romeo che parlava giapponese, si chiamava Arna!
Woow

Speriamo che questa "spider" venga meglio... Smile
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21051
Punti : 22235
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da karme70 il Mer Mag 23, 2012 4:12 pm

Per me un'alfa col motore giapponese non è neanche da paragonare alle alfa..


_________________________
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1846
Punti : 2414
Reputazione : 196
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da michele131cl il Mer Mag 23, 2012 4:24 pm

karme70 ha scritto:Per me un'alfa col motore giapponese non è neanche da paragonare alle alfa..

IL DUETTO DEL SOL LEVANTE- Ma come sarà la spider, che segna un ritorno per l’Alfa nel settore delle scoperte? Bisogna per forza partire dalla MX-5- Si dice che la prossima farà ampio uso di materiali leggeri per abbassare ancora il già ridotto peso e, quindi, diminuire i consumi e aumentare il piacere di guida. Di certo la versione Alfa sarà diversa dalla «sorella» nipponica, e non solo per lo stile: il motore,per esempio, sarà sviluppato nei reparti Fiat insieme ad altre parti meccaniche fra cui il cambio. La fabbrica, invece, sarà la stessa per tutte e due le vetture, quella di Hiroshima dove la produzione dell’Alfa «giapponese» inizierà nel 2015. Andrà ad affiancare un’altra spotiva con il marchio del Biscione, la 4C che sarà realizzata dall’anno prossimo negli stabilimenti della Maserati a Modena.

Praticamente solo il pianale è giapponese

Ospite
Ospite

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 23, 2012 5:34 pm

Insomma succederà grosso modo quello che è successo per la Fiat 500 e la Ford Ka.
Estetiche diverse (anche se il pianale dovrebbe essere lo stesso), motori differenti, ma progettazione, industrializzazione e produzione fatte in comune per contenere i costi.

Mah...
Io sono sempre più perplesso su questo utilizzo massiccio delle sinergie...
Soprattutto per quel che riguarda la parte motoristica.
Una volta si progettava un telaio e poi si cercava di infilarci dentro tutti i motori che si avevano a disposizione: strada meno facile da percorre per via dei costi ma che sicuramente premiava la genialità dei progettisti e incontrava il gusto della clientela, ovviamente solo di quella più appassionata ed esigente.
Oggi si fa l'esatto contrario: si prende un motore e gli si costruisce intorno un numero infinito di modelli, diversi per estetica per carità, ma atrocemente tutti uguali dal punto di vista meccanico/motoristico.

Per carità se non fosse per le sinergie molte delle case automobilistiche che ancora vediamo oggi sarebbero scomparse.
Però la personalità e il carattere di una vettura li fornisce sopratutto il motore.
E' sempre stato così.
Che personalità possono avere auto che sotto il profilo meccanico sono tutte uguali tra loro?

Orny ha citato la 145/146... quella si che è stata un capolavoro di ingegneria sotto il punto di vista motoristico.
Sotto il cofano della 145/6 sono finite intere famiglie di motori che non avevano assolutamente nulla in comune l'una con l'altra e che soprattutto non erano state concepite per essere montate su quel modello, dai gloriosi Boxer ereditati dalla 33, passando per i Twin Spark Alfa Romeo, per arrivare ai nuovi Twin Spark su base Fiat.
Se poi si estende l'analisi a tutte le vetture figlie del progetto Tipo2 ci si trova di fronte ad un esempio di modularità senza precedenti nella storia, un'esperienza che nessun altro costruttore ha più avuto il sangue freddo di affrontare.
Questi sono stati gli ultimi copi di coda del "savoir faire" di chi faceva automobili per passione prima di tutto.
Non l'immobilismo a cui ci troviamo di fronte oggi.
Mi fermo perchè sono già tremendamente Ot... Smile

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Manolete il Gio Mag 24, 2012 3:11 am

dadedepo ha scritto:
Questi sono stati gli ultimi copi di coda del "savoir faire" di chi faceva automobili per passione prima di tutto.
Non l'immobilismo a cui ci troviamo di fronte oggi.

Assolutamente d'accordo. Exclamation
avatar
emilio palmieri
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...

Maschile Messaggi : 175
Punti : 208
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 31.08.12
Età : 46
Località : TERMOLI (CB)
Umore : Simpatico - lunatico

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da emilio palmieri il Lun Set 03, 2012 10:08 pm

Very Happy per me l' ultima vera Alfa Romeo, e' stata la 75 2.0 i.e. Twin Spark A.S.N. del 1991 e basta I love you
L' Alfa e' "posteriore" e non si discute Mad
P.S. neanche le piu' blasonate BMW dell' epoca, dirette concorrenti, avevano la tenuta di strada delle Alfa; posteriore x posteriore, ma il Ponte De Dion col Parallelogramma di Watt era imbattibile, perfino al sistema Multilink BMW Wink
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21051
Punti : 22235
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da karme70 il Mer Set 05, 2012 9:04 am

C'è un'eccezione però! l'alfasud/33.....grandissimo motore e tenuta di strada ineccepibile. All'epoca dava filo da torcere a tutte le concorrenti. Mi ricordo che in un confronto Alfasud ti/ ritmo 105/ escort la alfasud la fece da padrona


_________________________
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da toivonen83 il Dom Set 09, 2012 10:14 am

145 nel cuore!!!Le mini sport/station non sono certo capaci di costruirle in tanti....li per lì diventano "vetture d'elite" (come già la mitica lancia HPE) poi la gente le snobba finchè non passano un po' di anni e se ne colgie appieno il raro confort, l'immagine sempre "fresca" e il concetto innovativo...ne riparliamo tra qualche annetto e la 145/146 si rivaluterà. Chi parla di Tipo Ricarrozzata francamente denota un modo di ragionare semplicistico e poca conosicenza della materia! Già sento di gente che inzia a rimettere in strada le 155 (e fanno bene-altra "bella derisa")!!!

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Manolete il Mar Set 11, 2012 3:08 am

Ridatemi la 156! Altro che la Bravo-Sport che vendono oggi! What a Face


Contenuto sponsorizzato

Re: Le nuove Alfa

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Gio Set 21, 2017 11:13 pm