Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Il particolare che fa la differenza

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Il particolare che fa la differenza

Messaggio Da karme70 il Dom Gen 29, 2012 5:54 pm

Volevo parlare di un argomento che sicuramente piacerà a Stephane....è relativo ad alcune piccole finiture nelle auto nuove che potrebbero dare quel "tocco in più". Sono salito su una punto blue & me e sono rimasto positivamente impressionato dalla qualità delle finiture sulla plancia e sui sedili.....ma dato che sono il solito pignolo ho infilato le mani dietro ad alcuni accessori per verificare la loro qualità. Le maniglie apriporta sono abbastanza sottili ma hanno il pregio di essere "piene" cioè di non avere dietro le tipiche cavitazioni dei pezzi stampati. Dentro le tasche rigide i bordi sono arrotondati ma si palpa qualche costolatura. Le maniglie dei cristalli posteriori invece mi hanno un pò deluso...sono belle a vedersi ma infilandoci le dita si sente dietro la tipica costolatura del pezzo stampato. Ma costerà veramente tanto metterci un picolo coperchietto sul retro in modo da dare la sensazione che il pezzo sia pieno? Forse non tante persone osservano queste cose ma sono sicuro che sui mercati stranieri non sono particolari di scarsa rilevanza


_________________________
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Il particolare che fa la differenza

Messaggio Da 131A000 il Dom Gen 29, 2012 10:52 pm

Bhe... non so' se la mia reazione è quella che ti aspetti, ma metto per primo il piacere di guida e l'affidabilità... POi che il cruscotto non sia gradevole a toccare (quanto mai si tocca il cruscotto?), che siano visibili 2 viti (piuttosto di usare i più estetici e meno affidabili 4 clip), personalmente non mi disturba. Già in casa non ho il lava stoviglie Miele o l'aspirapolvere Dyson, non porto scarpe da 1000 euro, perché in macchina dovrei avere il must??? Spesso ho avuto discussioni con gente che sapendomi appassionnato di macchine iniziavano a spiegarmi che hanno comprato la golf perchè è "rifinata bene", ma non sanno che consuma e quanti cavalli ha.

Adesso per rispondere alla tua domanda, chiaro che in germania è importantissimo (la mia azienda fa anche cruscotti per i tedeschi, e di ore di progettazione ce ne sono spese parecchie), in francia anche ma un po' meno. Il gran capo mio, tedesco, ha avuto una Giulietta a noleggio e l'unica cosa che mi ha detto è che non c'erano scricchiolii, pero' non ha saputo dirmi se era gasolio o benzina... Purtroppo, la stramaggioranza dei clienti guidano l'auto per necessità, e non per piacere (a contrario delle moto), ed è proprio per loro che vengono progettate le macchine. E vi posso dire che la "perceived quality" guida la progettazione. Sensazioni delle manopole, carichi ecc sono diventate proprio caratteristiche non trascurabili, e spesso sono antagoniste con le esigenze di sicurezza.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Il particolare che fa la differenza

Messaggio Da karme70 il Lun Gen 30, 2012 1:28 pm

No non avevo un'idea particolare di risposta da parte tua......grazie comunque per il tuo intervento sempre chiaro e ricco di spunti su cui riflettere! io purtroppo questo viziaccio di guardare "dietro" alla facciata ce l'ho....ma guarda che non dico che sia un problema di italiane!!! Ho trovato difetti simili anche sulla "perfetta" golf. Aprrezzo molto il tuo modo di ragionare in merito e farò tesoro dei tuoi consigli Wink


_________________________

Contenuto sponsorizzato

Re: Il particolare che fa la differenza

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mer Nov 22, 2017 9:14 pm