Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da karme70 il Lun Apr 25, 2011 11:04 pm

Ormai superata la soglia dei 40 di auto ne ho viste invecchiare parecchie e ho avuto la possiblità di vedere di persona le auto di un tempo attraversare diverse fasi che le hanno portate ad essere storiche. Queste fasi ormai non sono più applicabili alle auto moderne per tutta una serie di fattori tecnologici che hanno cambiato completamente l'invecchiamento delle vetture.

Auto con 1-3 anni di vita: erano auto praticamente nuove! Spesso era possibile entrare in possesso di queste auto anche attraverso le reti di commercializzazione spuntando notevoli sconti: alle volte veramente nuove, altre volte immatricolate presso la concessionaria o , questo succedeva molto spesso per le Fiat a partire dagli anni 70, attraverso l'acquisto di auto usate dai dipendenti stessi per periodi variabili. Queste ultime di solito usate con cura e godevano di un programma di manutenzione regolare e sicuro e potevano essere un buon affare perchè erano nuove e spesso garantite. Qui si rischiavano anche però grosse fregature: essendo praticamente nuove potevano essere anche ripristinate integralmente dopo incidenti di una certa gravità senza che questo venisse detto all'acquirente. Oltre un certo limite di tempo grossi incidenti producevano danni la cui riparazione risultava antieconomica.

Auto da 3 a 5 anni molto spesso fra 3 e 5 anni subentravano lievi restyling (vedi per la 132 e anche per la 131) che portavano ad uan discreta svalutazione dei modelli precedenti. La svalutazione del mezzo era già abbastanza forte e così con gli stessi soldi di una utilitaria si poteva acquistare una media in condizioni ancora ottime. Unico problema: arrivavano le auto dei rappresentanti che dopo 3-4 anni si disfavano di vetture, grossa parte a gasolio, con una marea di km. Per i venditori una manna, le comprano a due soldi, scaricano i km e le rivendono a caro prezzo. Il problema dell'auto reduce da incidenti non si presentava quasi più, se non per sportive o auto molto pregiate , in quanto il costo del ripristino superava già il valore dell'auto. Questo da metà anni 70 in avanti, cioè dal momento in cui i tempari dei carrozzieri si sono fatti sempre più pressanti

Auto da 5 a 10 anni Inizia a presentarsi l'auto d'occasione. A volte occasione per chi compra che riesce a portarsi a casa una bella vettura , magari con pochi km, con pochissimi soldi ...a volte per chi vende! Nel senso che dopo 5 10 anni anche il padre di famiglia ha fatto i suoi bei km e magari vuole disfarsi della vettura perchè comincia ad avere qualche problemino e non se la sente più di rischiare. Per molte auto è il momento della seconda vita: magari quelle più prestigiose e sportive, inaccessibili da nuove, diventano "per le tasche" dei più giovani, che magari portano a casa il giulia 1600 o la 131 racing per pochi soldi e fanno un figurone con gli amici e con le ragazze. DI solito si presentano i primi grossi problemi di usura delle parti meccaniche e i primi problemi con la ruggine, almeno per le signore degli anni 60-70-80

Auto da 10 a 15 anni cominciamo a parlare di vetture un pò "rare" anche perchè le loro vite medie erano già state calcolate (e parlo degli anni 70 ) in una decina d'anni. Per fortuna da noi molte auto questo limite lo hanno superato grazie al profondo rispetto dei loro padroni. purtroppo negli anni 90 95 molte di queste finivano già in demolizione per due problemi: erano nate con motori molto assetati in un periodo in cui c'era l'entusiasmo per le grosse cilindrate ed erano prodotte con materiali un pò scadenti e sentivano il peso degli anni. Le demolizioni pullulavano di alfetta, alfetta gt, fulvia coupè, lancia 2000, beta, 132......le straniere reggevano per la miglior qualità delle finiture (vedi bmw) e con trasformazioni a gpl.

Auto da 15 a 25 superata la soglia dei 15 (metà anni 70 per le 60', metà anni 80 per le 70' e così via ) diciamo che ci vuole il palato fine per accollarsi questo usato. Classico era il mio professore di tecnologia che ripiegava su grosse cilindrate di 15 20 anni .....ma per gli altri erano "baracche". Una tipica situazione: macchina comprata dal nonno 20 anni prima con la liquidazione (quindi macchinone) che adesso è diventata non più fruibile per problemi fisici!

Perchè secondo me queste regole non sono applicabili alle vetture moderne? Pensate solo agli airbag...teoricamente il meccanismo di attivazione esplosivo dell'airbag avrebbe una sua durata intrinseca e dopo 10 anni , per motivi di sicurezza, andrebber sostituito....vi immaginate la spesa per sostituire 6 airbag di una vettura del 2005 nel 2015?


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ospite
Ospite

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Ospite il Mer Apr 27, 2011 9:11 am

Bel trattato Karmelo!
Bravo davvero!
E spunto per molte riflessioni.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da karme70 il Mer Apr 27, 2011 10:43 am

grazie! speriamo che alimenti riflessioni e commenti.....per inciso la mia 131 l'ho trovata nella soglia 5 ed era il caso del pensionato!


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ospite
Ospite

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Ospite il Mer Apr 27, 2011 10:48 am

Ne avrei da scrivere per ore intere solo sul perchè queste teorie non sono applicabili alle auto di oggi...
Sta sera provo a fare delle riflessioni... Smile
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da karme70 il Mer Apr 27, 2011 12:23 pm

ad esempio:nella categoria IV rientravano le auto per i neopatentati....uanqdo ancora si poteva fare una assicurazione economica e pagare un bollo contenuto, magari su un'utulitaria


Ultima modifica di karme70 il Mer Apr 27, 2011 9:26 pm, modificato 1 volta


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Orny60 il Mer Apr 27, 2011 9:02 pm

".....le straniere reggevano per la miglior qualità delle finiture (vedi bmw) e con trasformazioni a gpl."

Ma non è mica vero che le straniere reggevano per la migliore qualità!! Ma dove??? Renault? Simca? Peugeot? Vecchie Audi? (scomparse tutte!), Opel (e dove sono?), Ford? (trovatene una!). Reggevano le BMW perché con quello che avevano speso a comprarle i proprietari, la tiravano fuori con il bel tempo e la lustravano tutte le domeniche! Ma le cornici dei vetri dopo un po' di anni erano tutte avvizzite e scure mentre quelle delle Alfetta (di acciaio inox) erano scintillanti! E non ditemi che le Alfetta arrugginivano e le BMW no!
Almeno da noi si trovano 131, 132, Alfetta, Beta, ma non vi sono più le Renault 30, Renault 18, Renault 20, Renault 21, le Talbot Solara e Tagora, le Simca 1300-1500, le Opel Ascona, le Opel Rekord, le Ford Sierra, le Taunus, le Granada, le Audi 80 prima generazione, le VW Passat prima e seconda generazione .... Dove sono sopravvissute tutte queste straniere di "migliore qualità"??? Io non ne vedo una in giro. Per non parlare di Opel Kadett, Renault 14, Peugeot 204, Simca-Chrysler Horizon....ecc...ecc...

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Orny60 il Mer Apr 27, 2011 9:09 pm

Su di una storica non vedo necessità alcuna di sostituire gli air-bag per il semplice fatto che è diverso l'utilizzo.
Potenzialmente le auto di oggi reggono meglio le sfide del tempo perché i trattamenti anticorrosione sono più efficaci. Il problema è l'elettronica, ma, se ci sarà la richiesta, riprodurranno anche quella. Cosa ci vuole di così complicato? Per le plastiche, invece, le tecniche di riproduzione ci sono già. E per qualsiasi componente, dal paraurti alla manopolina, dal gruppo faro al corpo filtro aria al collettore di aspirazione.
Quindi nessun problema in futuro!
Il periodo peggiore di svalutazione di un'auto? Dai dieci ai vent'anni. Lì raggiunge il minimo. Poi risale la china.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21052
Punti : 22236
Reputazione : 368
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Trento

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da karme70 il Mer Apr 27, 2011 9:33 pm

Non consideri un fatto: è vero che si può rifare tutto ma a che prezzo? e poi mentre un tempo le case investivano per stoccare grosse quantità di pezzi di ricambio oggi anche questi si fanno su ordinazione. Chiedi a qualsiasi carrozziere o meccanico che problema è diventato ordinare certe parti di auto nuove. Il mio vicino di casa , carrozziere, mi diceva ieri che per avere una traversa motore di un meriva nuovo deve aspettare che arrivi al centro ricambi un certo numero di ordinazioni per girarle alla casa madre. Costerà di meno non stoccare ricambi ma se è difficile trovare oggi il pezzo di un'auto nuova figurati fra 20 anni. Io i pezzi del 131 li trovo ancora tutti e nuovi dopo 30 anni.
Altro fatto da mettere sul piatto: com'è che con le campagne di rottamazione dal 97 i commercianti dell'est si riempivano le bisarche di bmw e audi di tutte le epoche e le altre rimanevano nei piazzali anche se seminuove?Le 132 , le argenta e le croma restavano a fare mucchio e non se le badava nessuno.... non mi dire che è perchè all'est sono meglio riforniti di ricambi bmw/audi perchè le auto le aggiustano ancora col "fil de fer"......forse perchè erano più affidabili????? E questo spiega perchè in giro non si vedono più come storiche: perchè probabilmente stanno vivendo la 3° vita come non storiche in Bulgaria Very Happy

Tralasciando l'argomento qualità.......che ne pensi della classificazione delle età? Very Happy


_________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Orny60 il Mer Apr 27, 2011 10:15 pm

Prima ancora che le bisarche dirette all'est si riempissero si Audi e BMW (come mai non restavano in Italia come vetture d'occasione???), si sono riempite di Alfa e Lancia. Questione di immagine del marchio. Con la differenza che le Audi e le BMW andavano in Albania, Romania e Serbia, mentre le Alfa andavano in Germania, Danimarca, Svizzera e Olanda!!! Dove vivono da principesse a differenza delle Audi e BMW che si trovano in ben altre mani!!!

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Orny60 il Mer Apr 27, 2011 10:16 pm

Cosa ne penso della classificazione? È corretta, ma come mai all'estero i ricambi di tutti i tipi si trovano con facilità mentra da noi occorre ordinarli apposta e non arrrivano mai? Magazzino fiscale!!!!!!!!
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da 131A000 il Gio Apr 28, 2011 9:29 am

Un amico con il C4 picasso ha aspettato 2 mesi il gruppo idraulico della sospensione posteriore a inizio anno. UNa panne "che non succede mai" a sentire la concessione, ma erano 2 i C4 col culo per terra in officina...

Lo stock, sono soldi spesi e non ricuperati, quindi la prima azione di un dirigente è di minimizzare lo stock e non badare alla richiesta di ricambi. In teoria dovremmo garantire 10 anni la disponibilità di ricambi, in realtà succede che a fine vita qualcuno tratta un lotto chiuso e buttiamo via le attrezzature specifiche!!!

Ospite
Ospite

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Ospite il Gio Apr 28, 2011 9:36 am

Le bisarche cariche di Audi e BMW dirette all'est io le vedo ancora oggi... Smile
O anche solo un furgone o fuoristrada col carrello attaccato dietro con sopra 1/2 auto.
C'è un traffico continuo di certe auto usate verso certi paesi dell'est.
Mi sono sempre chiesto come facciano a starci dentro con i costi... dipende molto da cosa ci fanno e per chi sono quelle auto...
Ma calcolando quelli che sarebbero i costi italiani per un'attività del genere...
Mah...
avatar
michele131cl
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1846
Punti : 2414
Reputazione : 196
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 34
Località : Barletta

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da michele131cl il Gio Apr 28, 2011 12:57 pm

Mio Padre comprò la 131 cl del '79 nel '88 (quindi aveva 9 anni) dopo il furto della Giulietta, con le intenzioni di auto "momentanea" e arrivata fino al 2007 Surprised cambiata per un Doblò
avatar
Ghibliks
3200cc : La sostanza, innanzitutto!
3200cc : La sostanza, innanzitutto!

Maschile Messaggi : 1098
Punti : 1213
Reputazione : 16
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 37
Località : Pinerolo (TO)
Umore : Sempre allegro!

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Ghibliks il Dom Mag 08, 2011 1:18 am

Si dade, ma quelle che si portano via sono auto di al massimo 15/20 anni. E sono generalemte "macchinoni crucchi", vecchie bmw, mercedes, o vecchi chrisler, golf... ecc, li nell'est valgono oro.

Un mio collega non riusciva a vendere una mercedes del 96, una classe C turbodiesel con 350.000 km, non gli avevano offerto anche comprando altre auti piui di 1500€, era ben tenuta, sia di interni che di carrozzeria, però la meccanica era un po' stanca.

L'hanno fermato dei polacchi a torino, e gliene hanno offerti 6000€, il giorno dopo all'appuntamento il mio collega pensava fosse una "bufala".. invece sono arrivati con i contanti... e se la sono presa.

La mia ex Croma Turbo ie del 91, tutti i romeni me la chiedevano, era bianca interno pelle nera... poi quando gli dicevo che era turbo benzina... scappavano via!!! ma se fosse stata diesel, o a gas.... l'avrei venduta 20 volte!!

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Orny60 il Dom Mag 08, 2011 8:15 am

Perchè oggi le bisarche dirette all'est sono cariche di BMW, Audi; Volkswagen e Mercedes? SEMPLICE!!! Perchè noi "ITALIANI", da bravi "italioti", abbiamo smesso di comperare ciò che producevamo, impoverendo noi stessi per arricchire i già ricchi tedeschi.
È evidente che, una volta esaurita l'esportazione delle Thema, Croma, 164 ec..ecc..degli anni '80 e primi 90, siano rimaste da esportare le machine che purtroppo compravamo per la maggioranza nel decennio dal 1994-95 al 2005. Questa è la differenza. (grrr...come si fa a togliere questa sottolineatura???)
avatar
skadett66
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 546
Punti : 619
Reputazione : 29
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 51
Località : Taranto

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da skadett66 il Mar Mag 24, 2011 11:38 pm

Orny60 ha scritto:".....le straniere reggevano per la miglior qualità delle finiture (vedi bmw) e con trasformazioni a gpl."

Ma non è mica vero che le straniere reggevano per la migliore qualità!! Ma dove??? Renault? Simca? Peugeot? Vecchie Audi? (scomparse tutte!), Opel (e dove sono?), Ford? (trovatene una!). Reggevano le BMW perché con quello che avevano speso a comprarle i proprietari, la tiravano fuori con il bel tempo e la lustravano tutte le domeniche! Ma le cornici dei vetri dopo un po' di anni erano tutte avvizzite e scure mentre quelle delle Alfetta (di acciaio inox) erano scintillanti! E non ditemi che le Alfetta arrugginivano e le BMW no!
Almeno da noi si trovano 131, 132, Alfetta, Beta, ma non vi sono più le Renault 30, Renault 18, Renault 20, Renault 21, le Talbot Solara e Tagora, le Simca 1300-1500, le Opel Ascona, le Opel Rekord, le Ford Sierra, le Taunus, le Granada, le Audi 80 prima generazione, le VW Passat prima e seconda generazione .... Dove sono sopravvissute tutte queste straniere di "migliore qualità"??? Io non ne vedo una in giro. Per non parlare di Opel Kadett, Renault 14, Peugeot 204, Simca-Chrysler Horizon....ecc...ecc...

Ciao Horny, le opel kadett? Be... sono finite nel mi sito Laughing scherzo ovviamente Wink
comunque qui dalle mie parti delle vetture da te citate fanno eccezione proprio le Opel kadett e le opel ascona di terza generazione anche se solo fino a qualche anno fa. Mentre tutte le altre vetture un pò per linee obsolete, altre perchè la casa madre non esisteva più (talbot simca) o perchè troppo costose come ricambi (volkswagen) delle opel le prime vittime sono state le meno economiche come consumi; ti faccio un esempio: nel 92 presi una Ascona A 1200 del 73, quindi con 19 anni di vita... ebbene, a taranto non ce n'erano in giro più di 3 esempolari, bevevano troppo. Invece le vecchie kadett, a partire dalla serie B, hanno resistito fino a dopo la metà degli anni 90 sterminate solo dalle campagne sconto rottamazione ed ecoincentivi, ma erano molto più economiche come consumi (ancora oggi le mie più vecchiotte fanno 15-16 kml) mentre le ascona di terza generazione hanno potuto godere di gpl senza sovratassa e resistere ancora un pò. Ma qui al sud la tendenza o la frequenza con cui si passa ad un'auto nuova è nettamente inferiore rispetto al nord a taranto in particolare per via di un grosso rivenditore di auto usate semestrali invece di vedere auto nuove con targa TA aggiornata con numerazione più alta si assisteva all'invasione di targhe tipo VT e VA o CR Rolling Eyes ma questo centra poco con la discussione...
Certo una riflessione mi viene spontanea ripensando proprio al fatto che nel 92 un'auto di 20 anni come l'ascona A sembrava già un pezzo raro e storico perchè rappresentava un epoca particolare come gli anni 70(neanche in demolizione se ne trovava una) mentre oggi una kadett di 20 anni oltre ad essere più presente ancora (almeno dalle mie parti) viene difficile considerarla storica... sarà un fatto di modernità di costruzione oppure legato ai costumi del periodo in cui è stata prodotta? non sarà mica che gli anni 80-90 hanno significato meno dei decenni precedenti?

Manolete
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 652
Punti : 655
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 08.12.10

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Manolete il Gio Mag 26, 2011 4:53 am

131A000 ha scritto:Lo stock, sono soldi spesi e non ricuperati, quindi la prima azione di un dirigente è di minimizzare lo stock e non badare alla richiesta di ricambi. In teoria dovremmo garantire 10 anni la disponibilità di ricambi, in realtà succede che a fine vita qualcuno tratta un lotto chiuso e buttiamo via le attrezzature specifiche!!!

Va detto che ci sono due case automobilistiche che garantiscono ricambi nuovi per quasi tutte le auto di loro produzione. Sono, guarda caso, la Mercedes-Benz e la BMW e ciò spiega in parte l'alto tasso di sopravvivenza dei loro rispettivi modelli. Ma non ci sono solo i canali "ufficiali": se io fossi andato alla Citroën e gli avessi chiesto dei pezzi di ricambio per la mia CX, mi avrebbero riso in faccia. Perciò ho trovato uno specialista tedesco (!) che tratta solo ricambi per le CX. Questo è per dire che se c'è una volontà di conservare un'auto una soluzione si trova sempre, ma le auto di più di 10 anni interessano solo gli appassionati.

Contenuto sponsorizzato

Re: Fasi di invecchiamento delle nostre storiche

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Lun Set 25, 2017 6:35 am