Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Il nucleare è rischioso?

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da karme70 il Sab Mar 12, 2011 8:21 pm

Tenuto conto della stima che ho dei giapponesi che considero il popolo più operoso, efficiente, capace del mondo io sono sicuro che loro:
- hanno un'ottima esperienza nell'uso dell'energia nucleare
-hanno la tecnologia per costruire centrali sicure
- sono consapevoli di vivere su di un'isola con elevatissimo rischio sismico
nonostante questo guardate cosa sta succedendo.

Considerando che gli italiani:
-non sanno costruire centrali nucleari
-fino agli anni 80 erano all'avanguardia nella teconologia nucleare ma ora non sanno più gestirla
-hanno grossi problemi con la macrocriminalità
- vivono su una penisola altamente sismica
-hanno il sistema politico imprenditoriale più incapace e corrotto del mondo
.......sono sicuro che le nostre centrali le farebbero:
-progettare al trota di turno diplomato e laureato al cepu
-con i materiali più scadenti per rubare il più possibile dei soldi stanziati
-dopo aver sentito il "parere" di prezzolati consulenti malavitosi locali
-nei posti più idonei.......o in cima a "o vesuvio" o in centro a l'Aquila!

secondo voi c'è da stare tranquilli ad investire sul nucleare in Italia?
...... Crying or Very sad

ma la cosa ancora più triste è che in alcune zone del nostro paese particolarmente ventose dove sono stati installati generatori eolici qualcuno ha richiesto e ottenuto la disinstallazione delle apparecchiature......per grave impatto ambientale!!!!! come faremo a utilizzare le energie alternative se c'è qualche rompi c.......che riesce a impedire l'installazione degli impianti che le producono ...........perchè alterano l'immagine del'ambiente????? meglio avere una bella centrale nucleare "sicura" mimetizzata in grigio verde??


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da karme70 il Mer Mar 16, 2011 9:11 pm

le cose peggiorano giorno per giorno.....ho sentito ieri che in un paese come il Giappone le centrali di seconda generazione sono state testate per sismi di massimo 7 gradi della Richter....il sisma recente è arrivato a 9!!!!!!!!!!! State tranquilli che da noi le testerebbero al massimo per 2 gradi .....alcolici!


_________________________

MagoGalbusera
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 534
Punti : 587
Reputazione : 18
Data d'iscrizione : 18.08.10

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da MagoGalbusera il Gio Mar 17, 2011 7:46 am

:-)
Peccato che poi berrebbero superalcolici.
Ho sentito pochi giorni fa alle Iene, un servizio sul solare. L'impianto più grande d'italia è (mi pare) verso il Lazio e produce svariati megawatt tanto da ricoprire il bisogno di energia delll'intera provincia.
Non credo che manchino gli spazi per installare questi impianti, nè credo che sia impossibile pensare anche ad accumulatori che possano fornire energia anche di giorno. Non credo neanche che una centrale nucleare abbia costi di gestione meno elevati nè che costi di meno costruirla, ma allora perchè si vuole puntare sul nucleare a tutti i costi? Che ci siano pressioni sui governi da parte di chi vende e costruisce queste centrali?
Sarebbe meglio investire nella ricerca sul fotovoltaico cercando di rendere più efficenti i pannelli solari che andare a investire oggi su qualcosa che si è già dimostrato pericoloso in passato. A volte mi pare che siamo governati dal popolo delle scimmie direttamente dai film del pianeta delle scimmie degli anni 80. Va beh, magari sono io la scimmia che non capisce.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da karme70 il Gio Mar 17, 2011 9:22 am

Bravissimo Mago! Infatti questo è un argomento di cui non parla nessuno: i COSTI!!! Secondo la comune opinione il nucleare non costa nulla e rende per sempre ....invece nessuno dice 2 cose
- l'uranio non è una materia inesauribile e già si parla di difficoltà di approvvigionamento
- le centrali COSTANO un occhio della testa e COSTA un sacco di soldi mantenerle, mantenerle sicure , mantenerle per SEMPRE, perchè anche quando sono dismesse richiedono personale e un sacco di soldi per mantenerle sicure. Negli USA stoccano ormai le scorie in attesa di avere una tecnologia per renderle inoffensive ....ma in realtà non sanno più dove metterle. Pensate che cercano un simbolo da mettere sui contenitori che possa essere compreso da chi potrebbe trovarle casualmente fra 1000 anni per avvertirlo che sono ancora pericolose
Ieri mattina su una trasmissione di rai 3 parlavano di una sorta di delirio di morte per cui tutti puntano alle energie più pericolose


_________________________
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da 131A000 il Gio Mar 17, 2011 9:47 am

C'è comunque una cosa che mi lascia perplesso sul fotovoltaico... Come si riciclano le celle, se non erro sono piene di metalli pesanti, rari e inquinanti, no?

Per il nucleare, come tutto il resto, il tutto risulta dell'equilibrio delle cosa raggiunto nel quale i conti tornano ad un pugno di persone.
In Francia, assistiamo ad uscite allucinanti dal governo "le nostre centrali sono le più sicure del mondo" (e vaaai) ma dietro sappiamo che c'è una "realtà" economica ma anche nuovi lobby, come Renault e le macchine elettriche....
Altra cosa strana, gli incentivi per il fotovoltaico e eoliano sono stati quasi completamenti sopressi lasciando parecchia gente senza ammortamento dell'installazione: perché? perche il fenomeno iniziava a minacciare il potere nucleare...

Parlavo di lobby della peugeot per il gasolio, ma ricordatevi di quello delle sigarette e di italo canadese con il maglione, guardate come lasciamo un dirigente libiano uccidere il suo popolo stando a guardare (ieri un nostro cinico responsabile di un industria di armamento ha detto che vendeva armi ai suoi clienti perché le usino, ma dimenticava che poteva anche scegliere i clienti e che per forza andava da chi lo pagava di più), fabbricanti di medicine che si appoggiano su esperti cosidetti indipendenti per avere l'autorizzazione di commercializzare molecule pericolose (parecchi scandali di conflitti di interesse) e cosi via...

Purtroppo una manciata di persone dalla cupidità stratosferica e la cosidetta "realpolitic" fanno di questo mondo quello che è... Ogni polemica che potrebbe cambiare l'equilibrio e il confort di questi pochi personnaggi viene con molta sufficienza e disdegno spenta a gran rinforzo di "disinformazione" (e si, importante avere a sua disposizione i media TV, giornali per tenere il potere...)...

MagoGalbusera
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 534
Punti : 587
Reputazione : 18
Data d'iscrizione : 18.08.10

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da MagoGalbusera il Gio Mar 17, 2011 10:11 am

La domanda che fai sullo smaltimento dei pannelli è giusta, ma credi che sia più pericoloso mettere dei metalli pesanti in contenitori stoccati da qualche parte, o scorie nucleari? In caso di sisma, è più pericolosa una centrale nucleare o un campo pieno di pannelli solari?
Un paio di anni fa (forse di più) avevo anche sentito parlare di un impianto eolico di grosse dimensioni fatto in maniera simile ad una giostra. Non so se sia una mezza balla non funzionante come l'auto ad aria compressa (eolo) o se si trattasse di un'idea sviluppabile, ma pare che potesse produrre l'elettricità di una media centrale nucleare. Mi chiedo perchè si vada sempre a cercare soluzioni sorpassate, pericolose, costose e non immediate (almeno 6 anni per mettere in piedi una centrale nucleare ci vogliono) mentre si potrebbe investire lo stesso tempo a cercare risorse che sono inesauribili pulite sicure ed economiche!
Probabilmente qualche vecchio bacucco sa che non vivrà abbastanza per pagare le conseguenze dei suoi guadagni illeciti e se ne frega se a pagarle saranno i nostri figli o addirittura noi che siamo più giovani.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da karme70 il Gio Mar 17, 2011 11:08 am

Qui da noi adesso cominciamo ad avere delle teste di m...... che contestano le pale dei generatori eolici....perchè li disturba vederle girare!!! Mentre la centrale nucleare resta immobile e non disturba quei 4 neuroni del loro cervello di gallina! Ma vi rendete conto ? E dato che le amministrazioni comunali vivono (e mangiano ) con i voti c'è qualche sindaco testa di m....... che pur di perdere i loro voti fa tirare giù i generatori eolici.


_________________________
avatar
131A000
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschile Messaggi : 2495
Punti : 2724
Reputazione : 105
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 46
Località : Normandia - Francia

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da 131A000 il Gio Mar 17, 2011 11:23 am

Mago, non ho preso la difesa del nucleare, hai ragione per lo smaltimento è meno rischioso.
Comunque volevo solo sottolineare che bisogna guardare bene ogni soluzione prima di darla come vincente.
Anch'io sono al 100% per le nuove energie... e per fare economie non solo per il mio portamonettine...

Purtroppo, la nostra società del"sempre di più" giustifica le politiche energetiche attuali... Solo il fatto di fare girare enormi server per discutere a migliaia di km di distanza tra di noi (come adesso) di queste cose o di avere la possibilità di comprarsi i cerchi in lega tramite internet, di gocherellare con lo smartphone (e cambiarlo ogni 6 mesi perché non piace più) sul web in mezzo al deserto e siamo complici, non dimentichiamolo... Cerco di essere ragionevole da questo punto di vista (niente 3G, cerco di comperare roba locale per mangiare, faccio la selezione dei rifiuti, il tlf fa solo che telefonare, cerco di non cambiare macchina o digitale ogni 6 mesi per pura vanità...), pero' so che uso energia nucleare...
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21097
Punti : 22277
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da karme70 il Gio Mar 17, 2011 11:30 am

Stephane ha pienamente ragione. Il discorso dovrebbe essere indirizzato anche sul risparmio. Troppi utilizzatori, troppo consumo , troppe distanze. Intanto è corretto consumare quello che si ha intorno senza far fare ai prodotti migliaia di km. Basterebbe questo a disincentivare le produzioni in Cina! Certo che finchè anzichè bere l'acqua del rubinetto continuiamo a consumare acque che sgorgano a migliaia di km di distanza, contenute in plastica (che va prodotta e inquina prima, durante, dopo) , trasportate su camion e navi. Finchè continueremo a climatizzare ogni ambiente (ma i nostri nonni e genitori come hanno fatto a sopravvivere senza?) , finchè ogni strada deve essere illuminata ogni 20 metri......abbiamo poco da discutere! Per fortuna adesso con le rotonde abbiamo cominciato a risparmiare su migliaia di impianti semaforici e che qualche comune riduce il numero dei lampioni e investe nel basso consumo

A proposito: sempre in merito ai costi del nucleare..ma i costi sanitari non li calcola nessuno?? Intanto relativi a tutto il programma di prevenzione (visite periodiche, dosimetrie) ma ricordiamoci che ogni caso aggiunto di leucemia, di tumore , di linfoma (e posso garantire che il nucleare ne aggiunge mooooolti alla casistica naturale) ha un costo sanitario strabiliante legato alla diagnostica e alla terapia, senza contare che alla fine, spesso, queste storie finiscono molto male comunque. A parte striscia la notizia in Italia nessuno parla delle decine di decessi per tumori solidi e linfoemopoietici che si sono presentati nei militari che si sono portati in zona di guerra nell'ex Jugoslavia negli anni 90. Molti sono già deceduti e molti sono ammalati ......ed è stato dimostrato che in questi pazienti l'esposizione alla radioattività ha aumentato esponenzialmente l'incidenza di neoplasie. Al momento pare che la causa accertata sia la presenza di uranio impoverito nelle testate belliche utilizzato per renderle più perforanti nei confronti delle corazze.......un modo molto elegante di sbarazzarsi di uranio esaurito


_________________________

Contenuto sponsorizzato

Re: Il nucleare è rischioso?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Sab Dic 16, 2017 12:40 am