Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli
LA SERIE PICCOLA

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Condividere
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Ven Dic 03, 2010 2:38 pm

Vorrei iniziare con voi ua breve rassegna delle cose a cui prestare attenzione nella pratica del nostro hobby!! Vorrei partire da lontano e poi entrare ad analizzare i vari pericoli specifici di ogni attività che pratichiamo sulla nostra vettura . Per prima cosa quindi analizziamo il posto in cui lavoriamo.
1 - E' importante disporre sempre di una buona illuminazione dell'ambiente e possibilmente avere abbastanza spazio per muoverci. Inoltre se usiamo solventi, benzine, vernici è bene curare l'areazione del locale (meglio fare certe cose all'aperto)
2 - Attenzione all'abbigliamento! meglio sempre usare indumenti comodi e non ridondanti (per intenderci i classici laccetti dello stringicollo della tuta che si possono infilare nella mola a disco e "sbattercela" in faccia.......voi riderete ma io l'ho vista anche questa) nè penzolanti.
3 - Procurarsi sempre un paio di occhiali neutri protettivi che vanno bene per proteggerci da schegge, gocce di liquidi , acidi o altro
4- dovendo mettere mani a freni o frizioni meglio mettersi una mascherina di carta per non inalare
5 curare sempre la stabilità del mezzo (inserire freno a mano , cunei) e se si deve lavorare al di sotto sollevarlo con un cric da officina e RICORDARSI mettere sempre fra il mezzo il suolo qualcosa che possa infrapporsi in caso di caduta (bastano due ruote impilate o tre) , meglio ancora un bel cavalletto metallico estensibile puntato in una zona portante (traversa motore, longherone) e ricordarsi di non scuotere mai eccessivamente il mezzo.
6 - se si lavora con motore in moto MAI IN LOCALE CHIUSO , pericolo ossido di carbonio : UCCIDE. Ricordarsi che troppe cose nell'auto sono infiammabili benzina, olio, gas della batteria, quindi niente sigarette e fiamme libere sotto controllo stretto!!! meglio tenere sempre un estintore a polvere in zona
7 - tenete sempre uan bottiglia d'acqua vicino per lavare gli occhi in caso di contaminazione con irritanti
8 - regola che vale per i chirurghi ma anche per i meccanici : lavorare sempre su quello che si vede a vista. in particolare i becchi delle forbici o delle pinze devono sempre essere visibili per non andare a pizzicare tubi, fili o , peggio , le mani !!!


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Puntata seconda: la batteria

Messaggio Da karme70 il Ven Dic 03, 2010 4:27 pm

Sembra un oggetto innocuo ma in realtà non lo è!!!! oltre a contenere acido solforico in soluzione per cui è necessario indossare guanti e occhiali mentre la si maneggia è anche una produttrice di idrogeno che è un gas altamente infiammabile , specie nelle fasi della ricarica quando vengono stimolate reazioni chimiche all'interno della stessa. Per di più se non maneggiata correttamente rischia di produrre scintille che possono incendiare l'idrogeno facendo un bel botto!!!! Quindi:
1 - guanti e occhiali
2 - prima di toglierla dall'auto staccate per primo il morsetto negativo in modo che le chiavi toccando la carrozzeria non facciano scintille
3 - aprite i tappi con cautela..specie quelli a pressione possono staccarsi di colpo spandendo intorno gocce di liquido acido (benedetti i tappi a vite )
4 - preferire caricatori a carica lenta..meno pericolosi e dannosi per la batteria
5 - ricaricarla , preferibilmente staccata dall'auto, in un posto più basso possibile, isolandola con una tavola di legno dal suolo, attenzione alle fiamme libere
6 - riattaccate sempre prima il positivo e per ultimo il negativo


Ultima modifica di karme70 il Sab Dic 04, 2010 7:59 am, modificato 1 volta


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da Orny60 il Ven Dic 03, 2010 9:55 pm

Saggi consigli! Seguiamoli.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

terza puntata , proseguiamo dalla batteria

Messaggio Da karme70 il Ven Dic 03, 2010 10:09 pm

superato il problema batteria passiamo al generatore e all'energia elettrica. Ricordiamo che la corrente fornita alle candele è dell'ordine dei 30000 volt in un accensione tradizionale ma ha un amperaggio non pericoloso...quindi a mali estremi sentite la scarica e buona notte! attenzione alle accensioni elettroniche che hanno spesso circuiti con voltaggi più elevati e amperaggi non trascurabili....di solito ci sono gli appositi adesivi..ma in caso di mancanza ricordate :
1 - meglio non toccare cavi col motore in moto.
2 - ricordate che generatore e servizi vari sono sempre sotto cinghie , magari semi nascoste da carter , per cui massima prudenza nell'infilare dita e mani dove non si vede chiaramente il contenuto
3 - attenzione che dove appoggiate le mani , di solito sulla traversa anteriore, non ci sia subito sotto la ventola di raffreddamento che partendo senza preavviso vi ferisce le dita


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Quarta puntata

Messaggio Da karme70 il Sab Dic 04, 2010 8:08 am

Non ultimi in ordine di importanza sono altri due rischi per il bricoleur: le ustioni e i traumi da schiacciamento.
Per i primi è ovvio che sono secondari al contatto con solidi o liquidi caldi quindi se lavoriamo a motore freddo il pericolo non sussiste. Non dimentichiamo però le ustioni da caustici! oltre al liquido della batteria anche il liquido freni e caustico! Per lo schiacciamento attenzione quando si lavora su parti mobili, cofani sportelli, che spesso vengono trattenuti aperti da contrappesi a molle o fermi. E' ovvio che sono oggetti di un certo peso e nel momento in cui i contrappesi vengono rimossi per gravità cadono verso il basso su tutto quello che trovano in mezzo. Sempre meglio indossare dei bei guanti spessi da lavoro e non esitare a puntellare robutamente o a richiedere l'aiuto ad un amico Very Happy


_________________________

Orny60
Utente Famoso: Livello 3
Utente Famoso: Livello 3

Maschile Messaggi : 1857
Punti : 2002
Reputazione : 65
Data d'iscrizione : 20.09.09

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da Orny60 il Sab Dic 04, 2010 9:28 am

Sagge regole di antinfortunistica. Derivano per caso dall'esperienza diretta (eh..eh!) Very Happy
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Sab Dic 04, 2010 9:45 am

Orny60 ha scritto:Sagge regole di antinfortunistica. Derivano per caso dall'esperienza diretta (eh..eh!) Very Happy
diretta diretta proprio no....per fortuna, a parte un pestone su un dito a causa di una portiera che non aveva più gli scontri di chiusura incavolato ......la maggiorparte delle cose più brutte le ho viste in pronto soccorso e da quella esperienza ho riflettuto su diverse cose...ma ne ho viste proprio di brutte


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Quinta puntata: i pericoli dell'inalazione

Messaggio Da karme70 il Dom Dic 05, 2010 11:10 am

I pericoli da inalazione!! abbiamo già detto che benzina (forse un pò meno gasolio che è meno volatile), liquido batteria sono pericolosi e bisogna , possibilmente , maneggiare all'aperto ..però in caso di necessità è meglio munirsi di mascherina protettiva. Ci sono poi degli altri pericoli, non immediati ma a lungo termine e molto più insidiosi, nell'inalare la polvere prodotta dai ferodi. Che siano della frizione o dei freni bisogna sempre ricordare che quella bella polverina nera, impalpabile che si deposita dentro i cerchioni, sui freni, dentro la campana della frizione potrebbe (e dico potrebbe ma è quasi sicuro ) contenere fibre d'asbesto (comunemente conosciuto col nome del prodotto finito che è l'amianto)
Tanti hanno obiettato: "ma l'asbesto è fuori legge!!" allora io ribatto che innanzitutto un materiale con le stesse proprietà non esiste e io sono convinto che in minima parte lo aggiungano ancora (magari con fibre più grosse e meno cancerogene) inoltre aggiungo: ma voi avete mai chiesto a chi vi vende le pastiglie o i ferodi se può sapere quando sono stati prodotti???? la legge che ne vieta l'uso non ha comportato il sequestro di tutto quello che circolava......quindi nei fondi di magazzino se ne trovano ancora di pastiglie fuori legge. Aggiungo che , data la globalizzazione, lo sapete voi dove le hanno prodotte???? che cavolo usano ancora in Bulgaria o in Cina per fare ferodi ?????
meditate gente...meditate


Ultima modifica di karme70 il Mar Dic 20, 2011 3:16 pm, modificato 2 volte


_________________________
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da nico131 il Mar Dic 28, 2010 12:15 am

So che è un' argomento che sta a cuore al nostro Karme, vi posto una foto di come andrebbe sempre sollevata l' auto in caso di riparazioni sul fondo vettura in caso non si possa usare un ponte.... In questo caso ho usato 4 cavalletti acquistati al Lidl per 9.90€ la coppia.... mr. Green per riparare la marmitta della mia Punto.
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da nico131 il Mar Dic 28, 2010 12:20 am

Naturalmente i cavalletti vanno messi sotto i punti di alzata presenti nel sottoscocca della vettura e poggiati su una superfice solida, in questo caso non ce n' era bisogno ma l'ideale sarebbe mettere sotto ai cavalletti delle robuste assi di legno che fungono anche da antiscivolo....
avatar
skadett66
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 546
Punti : 619
Reputazione : 29
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 51
Località : Taranto

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da skadett66 il Mar Dic 28, 2010 12:46 am

"letto e mangiato" Very Happy
Complimenti Karme Up!
Nico, spesso ho pensato anche io a mettere la macchina su 4 cavalletti come hai fatto tu, ma mi è sempre venuto il dubbio che con una piccola spinta accidentale, un urto, i cavalletti potessero saltare via, tu che hai avuto modo di provare come ti è sembrata la stabilità dell'intero sistema?
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da nico131 il Mar Dic 28, 2010 12:50 am

Molto stabile Gianni.... se la superfice di appoggio è solida e in piano con 4 cavalletti vai alla grande!!!
avatar
nico131
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6

Maschile Messaggi : 3421
Punti : 3708
Reputazione : 169
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 43
Località : Vigliano Bilellese
Umore : Altalenante

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da nico131 il Mar Dic 28, 2010 9:51 am

Naturalmente più i cavalletti sono alti più la loro base d' appoggio deve essere larga.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Mar Dic 28, 2010 1:16 pm

nico131 ha scritto:Naturalmente più i cavalletti sono alti più la loro base d' appoggio deve essere larga.

un altro sistema è costruirsi quattro scivoli che facciano salire l'auto con le ruote su 4 grossi blocchi di legno (ritagli di travi da soffitto) e l'auto non rischia di cadere in nessun modo ......a prescindere dalla sicurezza dei cavalletti o dei rialzi ruota io comunque dal lato dove non lavoro ci infilerei sotto due ruote una sull'altra .........in caso di caduta rimane lo spazio vitale per il corpo


_________________________
avatar
skadett66
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 546
Punti : 619
Reputazione : 29
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 51
Località : Taranto

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da skadett66 il Mar Dic 28, 2010 7:40 pm

Grazie ragazzi... avrei qualcosa da saldare sotto una delle mie auto (nulla.... un bordino appena corroso mr. Green Rolling Eyes ) e quindi ero interessato alla cosa.
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Mar Dic 28, 2010 8:04 pm

guarda 4 bei blocchi di legno pieno, abbastanza larghi e 4 cunei (magari ricavati dagli stessi travi. poi sul bordo anteriore del blocco fissi un tassello di traverso, alto un paio di cm , in modo che l'auto si fermi e non cada davanti


_________________________
avatar
pandino900
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 593
Punti : 636
Reputazione : 10
Data d'iscrizione : 12.08.11
Età : 25
Località : Vicino Cagliari
Umore : vitreo

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da pandino900 il Mer Set 07, 2011 1:09 pm

io metto sempre un grosso tacco di legno quando lavoro e lo lascio gia mezzo carico rilasciando un po il crick, e controllo anche da che lato va la macchina in caso il crick si rompa (mi sembra stramo è bello robusto ma non si sa mai). Poi facio una cosa un po brutta solo a pensarci: lascio sempre un martello vicino a me in modo che se dovesse cadermi la macchina addosso possa farmi sentire in qualche modo... (solo a pensarci mi vengono i brividi)
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da toivonen83 il Mer Set 07, 2011 1:32 pm

Ottimi consigli per questo importante argomento (e chi vi scrive si occupa proprio di consulenza in questo delicato settore in qualità di responsabile esterno libero professionista.....).
Aggiungerei la necessità di proteggere le mani sempre con guanti adatti al tipo di lavoro che si sta svolgendo (omologati- e non sono cifre impossibili per nessuno).....e prestare sempre attenzione in due casi:
1) Nel caso in cui si debbano smontare pezzi di una certa dimensione (e peso) fare in modo che questo sia "trattenuto a sua volta"
2) Prestare attenzione ed usare molta più cautela del previsto se si deve lavorare con molle, mollettoni, aste di rinvio molto tese poichè se manovrate senza le debite cautele diventano proiettili impazziti che possono fare MOLTO MOLTO MALE! (ricordo un amico che si ferì con le corde elastiche da portapacchi)
3) Cercare per quanto possibile di lavorare in ambienti ordinati (e credetemi che non lo dico per sifizo ma una volta ho speriemntato su di me una scivolata da olio esausto in bacinella bucata!!!!) con una mezza storta
4) Se potete anche scarpe adeguate (meglio se anti-scivolo e suola rinforzata)
5) Se si usano utensili elettrici, avere un minimo di accortezza prima dell'uso. (verifica spine, isolamento cavi, serraggio corretto accessori)

Sperando di aver dato un contributo utile............
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Mer Set 07, 2011 3:52 pm

Utilissimo, mi pare che ne abbiamo parlato non so dove ma meglio ripetere che aiuta sempre! Le molle e tutti gli attrezzi precompressi diventano incontrollabili in certe situazioni. Ricordo ancora un povero ragazzo che si è portato via mezza testa per aver cercato di smontare il complesso molla ammortizzatore di una citroen. Purtroppo non sapeva che era in precompressione e quando lo ha liberato gli è letteralmente scoppiata in faccia come un proiettile


_________________________
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Lun Dic 19, 2011 10:39 pm

Spero sempre che questa sezione sia guardata dai nostri forumisti


_________________________
avatar
toivonen83
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 712
Punti : 731
Reputazione : 2
Data d'iscrizione : 20.05.11
Località : GENOVESATO EST
Umore : SERENO VARIABILE

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da toivonen83 il Mar Dic 20, 2011 8:22 am

Quoto !!!Ascoltate Karme!!!!
Formazione e informazione prima di tutto!!!! Exclamation
LEGGGERE QUESTE RIGHE (OBBILIGO DI FORMAZIONE E INFOMRAZIONE .DLGS 81/2008), A VOLTE POCHI SOLDINI (parola di zeneise taccagno Very Happy ) PER ALCUNE PROTEZIONI, 5/10 MINUTI DI TEMPO E IL CERVELLO ACCESO (che non si può comprare lo so) POSSONO EVITARE GUAI TERRIBILI!!!!!

Scusate il maiuscolo ma è a fin di bene!!!! study Up!
avatar
skadett66
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Maschile Messaggi : 546
Punti : 619
Reputazione : 29
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 51
Località : Taranto

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da skadett66 il Mar Dic 20, 2011 9:55 am

toivonen83 ha scritto:Quoto !!!Ascoltate Karme!!!!
Formazione e informazione prima di tutto!!!! Exclamation
LEGGGERE QUESTE RIGHE (OBBILIGO DI FORMAZIONE E INFOMRAZIONE .DLGS 81/2008), A VOLTE POCHI SOLDINI (parola di zeneise taccagno Very Happy ) PER ALCUNE PROTEZIONI, 5/10 MINUTI DI TEMPO E IL CERVELLO ACCESO (che non si può comprare lo so) POSSONO EVITARE GUAI TERRIBILI!!!!!

Scusate il maiuscolo ma è a fin di bene!!!! study Up!

Quoto anche io Wink proprio ieri nel sito della kadett spiegavo come fare per recuperare delle cinghiette spezzate (quelle montate soprai montanti centrali al posto delle maniglie moderne) ma poi mi sono reso conto che per poter fare quel tipo di lavoro bisognava avere una certa manualità col taglierino, per cui ne sconsigliavo l'operazione raccomandando chi volesse comunque effettuarla di non adoperare quel particolare attrezzo in maniera sprovveduta e se non si aveva una certa esperienza, basta un niente e ti rirovi sfregiato se non addirittura peggio. Ancora a me, con tutto che dagli errori dovrei aver imparato qualcosa, succede di procurarmi piccole ferite, ma bisogna sempre tenere conto di dove si va a colpire qualora la mano che impugna il taglierino sfugga e parta d'improvviso affraid
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Mar Dic 20, 2011 3:03 pm

Bravi! Molti attrezzi e procedure che noi usiamo possono nascondere rischi enormi...anche solo la ritappezzatura del ciel o espone al pericolo di inalazione di toluene perchè la colla bostik, in quella quantità , produce esalazioni impensabili. Da questo punto di vista invidio certi forum dove c'è gente che non sa neanche da che parte si prende un cacciavite, se il motore è davanti o dietro o se le gomme si sgonfiano perchè no n c'è abbastanza benzina dentro ......lì problemi per la salute non ce ne saranno mai....chi non fa un cacchio non fa neanche danni Laughing però non dovrebbe fare neanche forum su certi argomenti Laughing


_________________________
avatar
sentrentu
Team
Team

Maschile Messaggi : 3479
Punti : 3576
Reputazione : 54
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 42
Località : Bergamo
Umore : Felice quando sono di traverso

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da sentrentu il Mar Dic 20, 2011 6:25 pm

......lì problemi per la salute non ce ne saranno mai....chi non fa un cacchio non fa neanche danni Laughing però non dovrebbe fare neanche forum su certi argomenti Laughing [/quote]
Vero anche questo,se non fai niente........non ti fai male e speri che altri ti spieghino la propria esperienza clown
Oltre a tutte le nozioni sulla sicurezza già elencate,metto a conoscenza un sistema che ho dovuto imparare a mie spese Sad ,quando si smonta i collettori di scarico all'interno di un vano motore,naturalmente con chiavi fisse o a occhio a mani nude,insomma quando scappa la chiave,è come dare un pugno "secco" contro il ferro e questo fà veramente male Sad
Consiglio:
Quando si smonta una vite con chiavi semplici(per i posti più nascosti o difficilmente accessibili con chiavi tipo cricchetto a bussola)fisse o a occhio e si sente sul palmo della mano l'incidenza della chiave che aumentando la forza esercitata non si muove minimamente...............FERMATEVI un attimo e cercate una via di uscita se caso mai scappa la chiave,oppure ancor meglio cercate una sorta di leva,sia per moltiplicare la forza e sia per evitare "pugni contro il ferro",che spesso è pure appuntito Sad
Stesso sistema lo consiglio per le viti dei collettori di scarico,dove non sono più lubrificare,in quanto maggiormente riscaldate e non sempre lo svitol o il CRC(prodotto che ho conosciuto con Karme e Ste//)si risolve il problema,quindi consiglio di metterci il ghiaccio spray utilizzato dagli allenatori di calcio(volendo si può utilizzare anche spray di insetticidi o profumi per ambienti),questo per fare dilatazione termica di restringimento,in modo tale che la vite subisce una restrinzione e per tanto molla leggermente la presa,ammorbidendo lo svitamento Wink
avatar
karme70
Team
Team

Maschile Messaggi : 21094
Punti : 22274
Reputazione : 372
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 47
Località : Trento

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da karme70 il Mar Dic 20, 2011 6:44 pm

Ottimo consiglio di sentrentù.....è frequente quando si svitano bulloni che richiedono molta forza in posti angusti andare a battere pugni, nocche polsi sul metallo circostante ....e fa un male boia!!! Ottima l'idea di sentrentù creare una "prolunga" in modo che le mani stiano fuori dal cofano o dal posto chiuso...al massimo se ti scappa la chiave sbatte la leva sul metallo ..lo faccio spesso anch'io e infatti tengo sempre a portata dei tubi o dei pezzi di barre pieni per fare leva sulle chiavi o sui tubolari


_________________________

Contenuto sponsorizzato

Re: La nostra salute e i pericoli dell'autobricoleur

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mer Nov 22, 2017 12:06 pm